Sunekos 200: il biorigenerante che migliora borse e occhiaie. L’esperienza di Elena

Al congresso SIES che si è tenuto a Febbraio a Bologna ho assistito ad una sessione molto interessante dedicata alla zona perioculare. Tra le varie relazioni quella che mi ha più colpita è stata quella presentata del dottor Samer al Jalbout relativa ad un prodotto biorivitalizzante utilizzato con una tecnica particolare nella zona perioculare: Sunekos 200 distribuito da Seltec Medical.

Come sempre, alla fine della relazione, ho fermato il dottor Samer per chiedere ulteriori informazioni e gli ho proposto una diretta su questo argomento.

Inoltre gli ho chiesto se sarebbe stato disponibile a lanciare un contest su questo prodotto e quindi selezionare una paziente che avesse le caratteristiche più indicate per eseguire questo trattamento e che rendesse il più possibile visibile le potenzialità di questo prodotto.

Infatti come vi avevo raccontato un pò di tempo fa ho deciso di dare una svolta e cambiare in parte l’organizzazione  del mio blog da sempre  basato solo ed esclusivamente sulle MIE personali esperienze oltre che sulle interviste agli esperti. Era già da un pò di tempo che stavo riflettendo sul fatto che provare tutto su me stessa ponesse qualche limite.

Innanzitutto l’ostacolo maggiore è  che non tutti i trattamenti sono indicati per me. Vero è che in questi anni, tutte le volte in cui non ho potuto eseguire i trattamenti, ma ho ritenuto una procedura interessante sia per me che per voi, ho o coinvolto mia sorella o un’amica o ho  intervistato quegli specialisti che, secondo le mie informazioni, erano i più preparati in quella determinata tecnica.  Ma obiettivamente, alla fine, ascoltare l’esperienza di chi un determinato trattamento l’ha  eseguito su se stesso, spiegando nel dettaglio le sensazione sperimentate, i tempi di recupero, i risultati conseguiti è molto più utile.

Un altro ostacolo è rappresentato dai tempi di recupero che  a volte possono essere anche più lunghi del previsto. Oppure dal fatto che tra una seduta e l’altra di un determinato trattamento deve obbligatoriamente trascorrere un tempo tecnico o che un trattamento esclude l’altro.

Inoltre i trattamenti vanno eseguito cum grano salis non a casaccio, tanto per provare, altrimenti si rischia di esagerare. E se esagerassi e mi stravolgessi, oltre a diventare una caricatura e  non piacermi, non sarei più credibile.

Un altro aspetto fondamentale è che, cumulando trattamenti, il rischio è quello di non riuscire a capire quale dei vari trattamenti possa aver portato a quel determinato risultato. Generalmente infatti quando devo dare un giudizio e valutare una procedura, cerco di  non abbinarla mai a nient’altro, proprio per non inficiarne il risultato.

Tutto questo mi ha portato a pensare che, un modo per continuare a raccontare esperienze, potesse essere quello di coinvolgere VOI.

E, ho quindi deciso, per alcuni trattamenti, di  organizzare  dei CONTEST attraverso i social.

Di fatto, d’accordo con il medico disponibile a condividere questa iniziativa, selezioniamo  alcune di voi che abbiano l’indicazione precisa per un determinato trattamento, valutando le vostre foto inviatemi  per mail. Foto che  vengono fatte visionare dal medico che sceglie una o più di voi. Il trattamento è gratuito e, chi viene selezionato, deve essere semplicemente disponibile a prestare la propria immagine  qui sul blog oltre che sui social e a raccontare com’è andata con il trattamento.

E quando ho raccontato tutto questo al dottor Samer lui non ha esitato un attimo ed ha risposto di SI’ a tutto.

Quindi siamo partiti:

  • prima con la diretta, che potete rivedere qua sotto, per spiegare in cosa consistesse il trattamento,
  • successivamente con il contest.

Che si è realizzato in tempi molto lunghi visti i numerosissimi impegni del dottore. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta.

Oggi sono qui a raccontarvi prima di tutto cosa è Sunekos 200 e poi l’esperienza della nostra amica Elena

Cosa è Sunekos 200

SUNEKOS® 200 è un prodotto iniettabile, un biorigenerante specifico, studiato appositamente per:

  • stimolare e rigenerare la matrice extracellulare,
  • migliorare gli inestetismi più frequenti nella zona perioculare,
    • borse adipose o dovute a rilassamento dei tessuti (non dovute ad edema),
    • occhiaie.

Com’è formulato Sunekos 200

Sunekos 200 è formulato con:

  • una specifica combinazione di amminoacidi
    • glicina, prolina, lisina che promuovono la sintesi del collagene
    • valina, alanina che promuovono la sintesi dell’elastina
    • leucina nota per sostenere la produzione di ormoni della crescita responsabile della produzione di tessuti e quindi della riparazione e guarigione delle ferite,
  • acido ialuronico a basso peso molecolare.

Cosa sono gli aminoacidi

Nell’articolo Gli amminoacidi: il loro ruolo in menopausa e come terapia antinvecchiamento  avevo già spiegato che gli amminoacidi rappresentano l’unità strutturale primaria costitutiva delle proteine. Sono come dei piccoli mattoncini legati tra loro da un legame (peptidico), in modo tale da formare una catena che dà origine ad una proteina. Quando gli amminoacidi sono pochi, si parla di peptidi: due, tre, quattro… amminoacidi possono essere uniti tra loro da uno, due, tre… legami peptidici formando un dipeptide, un tripeptide, un tetrapeptide ecc.. Se gli amminoacidi sono invece molti, il prodotto viene chiamato polipeptide.

 pastedGraphic.png


Quando il numero di aminoacidi è superiore a 50 si costituiscono le proteine. Da questa combinazione nascono Collagene ed Elastina, proteine normalmente presenti nel tessuto cutaneo.

Quale ruolo rivestono gli amminoacidi per il nostro organismo

Gli aminoacidi rivestono un’importanza fondamentale  per il nostro organismo. Sono fondamentali per:

  • la  produzione e rigenerazione delle cellule,
  • la produzione di ormoni,
  • lo sviluppo della struttura muscolare,
  • la funzionalità del sistema nervoso,
  • la vitalità degli organi,
  • il mantenimento di un sistema corporeo in salute.

Gli aminoacidi sono indispensabili per la salute della pelle perché svolgono un ruolo necessario nella formazione delle proteine del collagene e dell’elastina responsabili della compattezza e dell’elasticità della cute

Quale ruolo rivestono gli amminoacidi per la pelle

Gli aminoacidi  sono in grado di mantenere:

  • l’idratazione,
  • la compattezza,
  • l’elasticità della pelle.

Inoltre la proteggono dallo stress ossidativo,  donandole un aspetto giovane e sano.

A cosa servono gli amminoacidi nella formula

Questa specifica combinazione di amminoacidi serve per:

  • stimolare e rigenerare nuovi fibroblasti,
  • promuovere la produzione di elastina e collagene, incluso il collagene di tipo IV.

Quali sono i tipi di collagene fondamentali per la vitalità della pelle

Il collagene è una proteina semplice formata esclusivamente da amminoacidi. E’ infatti costituito  da tre catene amminoacidiche, avvolte insieme in una tripla elica. Ogni catena è formata da una sequenza ripetuta di tre amminoacidi  glicina, prolina, idrossiprolina.

La struttura del collagene

Nel nostro organismo sono stati identificati 28 tipi di collagene.

 I più importanti per la vitalità della pelle  sono:

  • il collagene di tipo I, che costituisce la maggior parte del collagene presente nel nostro organismo (90%) si trova, oltre che nei tendini e nelle ossa, soprattutto nella pelle, dove rappresenta il principale componente strutturale della matrice extracellulare del derma. Questo tipo di collagene forma fibre che, disponendosi parallelamente alla superficie cutanea, le conferisce forza e resistenza,
  • il collagene di tipo III o reticolare è quello giovanile. La produzione di questo tipo di collagene  migliora le funzioni biologiche della cute attraverso una stimolazione non solo riparativa, ma soprattutto rigenerativa (rigenerazione dermica),
  • il collagene di tipo IV è parte integrante della membrana basale, una struttura di sostegno che si trova tra il tessuto connettivo e quello epiteliale a cui si ancorano le cellule e che, grazie alle sue proprietà meccaniche, fornisce supporto ai tessuti,
  • il collagene di tipo VII, fondamentale per ancorare le fibrille della membrana basale al tessuto cutaneo sottostante. 

Il collagene è abbondante  nella matrice extracellulare (ECM) che rappresenta  la sostanza fondamentale del tessuto connettivo, a cui si  riconosce il ruolo di sostegno strutturale della nostra pelle.

In fatti il collagene, insieme alle fibre elastiche e ai glicosamminoglicani (fra cui l’acido ialuronico),  costituisce quella che possiamo definire come l’impalcatura della nostra pelle conferendole:

  • resistenza alla trazione,
  • tono,
  • compattezza.

Potremmo quindi definire il collagene come uno dei principali elementi che contribuisce al mantenimento di una pelle giovane e sana.

Con l’invecchiamento si assiste ad una progressiva perdita di collagene ed elastina 

Ecco perchè la maggior parte dei  trattamenti  proposti in medicina estetica sono finalizzati ad indurne e stimolarne  la sua produzione

Quale tipo di acido ialuronico è inserito Sunekos 200

L’acido ialuronico che troviamo in Sunekos 200 è:

  • in forma libera,
  • a basso peso molecolare (200 dalton).

Si tratta quindi di una tipologia di ialuronico che, non essendo crosslinkato, non può produrre gli effetti collaterali che spesso sono riscontrabili con i filler iniettati in zona perioculare, difficili da gestire, se non con ialuronidasi, come edema persistente e/o tardivo che possono manifestarsi anche a distanza di tempo dal trattamento, dovuti a:

  • eccesso di prodotto utilizzato,
  • reazione individuale,
  • piano d’infiltrazione errato.

Qual è il meccanismo d’azione di Sunekos 200

Il trattamento con Sunekos 200 è basato sulla biorigenerazione fisiologica della pelle. Il prodotto, una volta iniettato, stimola, attraverso la stimolazione della matrice extra cellulare, la produzione di nuovo collagene ed elastina.

Per attivare la biorigenerazione della pelle le sostanze sopra menzionate agiscono stimolando i recettori del fibroblasto (cellula del derma) a produrre in senso rigenerativo:

  • collagene reticolare,
  • acido ialuronico,
  • elastina .
Cosa produce il fibroblasto

Grazie alla specificità della formula e alla sua estrema fluidità, Sunekos 200 risulta particolarmente tollerabile e performante nella zona perioculare .

Studi clinici recenti (vedi sotto) dimostrano che il targeting della Matrice Extra cellulare (MEC) comporta un’efficace soluzione nel trattare la difficile zona periorbitale.

Cosa è la matrice extracellulare

La  matrice extracellulare è una sorta di membrana che mantiene i tessuti compatti. E’ costituita da:

  • diversi tipi di glicoproteine,
  • proteoglicani,
  • acido ialuronico,
  • fibre di collagene (25%)
La matrice extracellulare

La MEC ha lo scopo di connettere tra loro le varie cellule dell’organismo.

Cosa promette Sunekos 200

Sunekos 200, grazie alla sua formulazione promette di:

  • ridurre le rughe d’espressione e le rughette della palpebra inferiore,
  • favorire l’ispessimento dei tessuti grazie alla stimolazione dei vari tipi di collagene in particolare del collagene IV,
  • aumentare la luminosità e migliorare il colorito della pelle,
  • aumentare l’idratazione cutanea,
  • migliorare sia l’aspetto delle borse che delle occhiaie grazie al maggior sostegno che viene fornito alla pelle.
0 0 voti
Valutazione
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Mi piacerebbe avere le tue opinioni, commenta pure.x