Energy Beauty Bar: la microcorrente che rimuove le tossine e riduce i gonfiori

Introduzione

Come vi ho raccontato nell’articolo L’oil pulling: disintossicarsi con l’olio di cocco ,un pò di tempo  ho conosciuto, grazie al mio Faceboost.  una ragazza con la quale  ho iniziato una fitta corrispondenza fatta di scambio di esperienze.  E siamo diventate amiche virtuali.

Un bel giorno, passando dalle mie parti, lei, gentilissima, ha deciso di venire a conoscermi  realmente. Perché va bene il web , ma per noi che non siamo native digitali alla fine è importante il contatto umano, poter parlare con le persone e guardarle negli occhi. 

E la mia amica, diventata “reale”, si è presentata con un’infinità di piccoli doni chiaramente tutti inerenti all’estetica, all’alimentazione, solo biologica e coltivata da lei personalmente, e all’integrazione alimentare, suo e mio pane quotidiano. 

Tra i vari oggetti, uno in particolare mi ha subito incuriosito, la Energy Beauty Bar, una sorta di martelletto color oro riposto  in una confezione  gialla molto chic di cui non conoscevo assolutamente l’esistenza.

La mia amica mi ha spiegato  che aveva deciso di regalarmela perché avrei potuto utilizzarlo prima dei miei trattamenti medico estetici per ridurre il dolore delle iniezioni, vista la sua funzione noncicettiva ossia di riduzione della sensazione di dolore  distraendo di fatto le terminazioni nervose.

Chiaramente io volevo saperne di più a proposito di  questo oggetto per me misterioso e, non appena sono stata da sola, ho cominciato ad informarmi.

Devo dire che  il mio scetticismo, già di per sé considerevole nei confronti della validità di questo “aggeggio”, è andato aumentando leggendo  parecchi articoli sul web, tutti  finalizzati all’acquisto del prodotto. Inoltre mi sembrava che la maggior parte delle autrici ne magnificassero troppo l’efficacia, soprattutto quando ho letto della  capacità che avrebbe avuto questo dispositivo nel  togliere le rughe.

Ora, diciamocelo. Sono pochi davvero gli strumenti di medicina estetica in grado di eliminare le rughe che peraltro io non trovo neppure cosi fastidiose o comunque molto meno di quanto non lo sia il cedimento del viso, figuriamoci se avrebbe potuto farlo un piccolo strumento di questo tipo.  E dentro di me ho pensato che non sarebbe servito a niente. 

Ma visto che lo avevo a disposizione, una bella mattina, in cui  mi sono svegliata con occhi gonfissimi, modello rana, ho deciso di provarlo, dal momento che tra i benefici sembrava ci fosse anche quello di drenare i liquidi riducendo gli edemi. 

Ma prima di raccontarvi com’è andata voglio spiegarvi a cosa serve Energy Beauty Bar e come funziona 

Cosa è Energy beauty bar 

Energy Beauty Bar è un piccolo massaggiatore a vibrazione anionica (generatore di ioni negativi che producono effetti benefici sulla salute)  di provenienza giapponese, dalla forma molto simile ad un martelletto,  che utilizza  una stimolazione basata sulla microcorrente  elettrica.

In cosa consiste la stimolazione con microcorrente elettrica 

La stimolazione mediante microcorrente consiste in lievi impulsi elettrici che riflettono il campo elettrico biologico naturale del corpo. In molti casi, il trattamento è subsensoriale, e produce solo una lieve sensazione di formicolio.

Inizialmente sviluppata negli anni 60  per il trattamento della paralisi facciale, e successivamente  utilizzata ampiamente in fisioterapia, per il controllo del dolore e in medicina, per la guarigione delle ferite (moltissimi sono gli studi in questo ambito),  attualmente è impiegata anche in campo estetico.

Join the discussion 7 Comments

  • Bianca ha detto:

    interessante…
    può essere utilizzato subito dopo le punturine per distribuire bene l’acido ialuronico appena iniettato?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Bianca. Può essere utilizzato prima delle punturine per non sentire dolore, e dopo, non per distribuire il prodotto, ma per ridurre il gonfiore dovuto al prodotto che richiamando acqua, edemizza.

  • Claudia ha detto:

    Per chi fosse interessato, si puo’ anche fare scorrere sulle maschere di bellezza, quelle in tessuto in modo da favorire la penetrazione degli agenti della maschera!

  • alessandra ha detto:

    Gentile Michela, questo è davvero interessante. Lo comprero’ sicuramente.
    A presto
    Alessandra

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Alessandra. Sì soprattutto per drenare è ottimo. Inoltre, come ha scritto una lettrice, mi incuriosisce provarlo facendolo scorrere sopra una maschera in tessuto, permettendo di far penetrare meglio i principi attivi presenti e amplificando l’efficacia della maschera stessa. Vediamo. A presto

Leave a Reply