Ridefinire il contorno mandibolare con HIFU: la mia esperienza

Ultraformer III: come avviene il trattamento, zone che possono essere trattate, pazienti per i quali è indicato, numero di sedute e loro frequenza, dopo quanto tempo sono visibili i risultati, precauzioni pre e post trattamento

Come avviene il trattamento con Ultraformer III

Come avviene il trattamento è ben visibile nel video sotto pubblicato

Si inizia con l’applicazione, sulle zone da trattare, di un gel per ultrasuoni che permette una migliore diffusione e penetrazione degli ultrasuoni stessi.

Una volta applicato il gel, vengono inseriti nel manipolo, in sequenza,  i differenti trasduttori, cominciando da quello che lavora a maggiore profondità, 4,5 mm.

E’ possibile trattare la pelle non solo a  differenti  profondità in una singola seduta,  ma anche variando la direzione del vettore e l’energia totale applicata. Molti studi scientifici confermano infatti che il trattamento a doppia profondità e con energia più elevata garantisce un effetto liftante superiore. 

 

 Quali sono i pazienti per i quali è indicato Ultraformer III

Ultraformer III è indicato per i pazienti che:

  • desiderano  avere un collo e un viso più tonico in modo naturale e senza ricorrere alla chirurgia,
  • non presentino una lassita’ eccessiva. In questo caso l’unica procedura veramente efficace sarà il lifting.

La fascia di età più indicata per effettuare questo tipo di trattamento è dai i 35/40 anni in su, con la consapevolezza che tanto maggiore sarà il cedimento del volto e del collo  tanto più modesti saranno i risultati.

E’ bene sottolineare che possono essere sottoposti ad HIFU i pazienti di qualunque fototipo, anche quelli con pelle scura, esclusi solitamente dai trattamenti laser.

Il trattamento con Ultraformer III prevede l’anestesia?

Il trattamento Hifu con Ultraformer III è ambulatoriale e non prevede alcuna forma di anestesia nonostante in alcuni punti possa essere fastidioso. L’intensità del dolore è soggettiva e dipende dalla potenza utilizzata per il singolo paziente.

Quanto tempo dura il trattamento

Il trattamento per collo e viso ha una durata circa 20/30 minuti a seconda del numero di aree da trattare.

Numero di sedute e loro frequenza

In linea di massima si consigliano 2 sedute da effettuare a distanza di 30 giorni l’una dall’altra. Per il mantenimento del risultato si consiglia una seduta una volta all’anno.

Il numero delle sedute dipende:

  • dal risultato che si vuole ottenere,
  • dal livello di lassità che presenta il paziente.

Dopo quanto tempo è possibile apprezzare i risultati

A parte un lieve gonfiore della zona trattata, che può indurre a pensare ad un effetto immediato del trattamento, è possibile iniziare  ad apprezzare i risultati  a distanza di  un mese dalla prima seduta quando ci si appresta ad eseguire la seconda seduta e vanno migliorando man mano che si genera nuovo collagene, fino a 6 mesi dall’ultima seduta.

Quali sono le sensazioni che si avvertono durante il trattamento

Il trattamento può essere fastidioso, soprattutto in alcune zone e a seconda dei  trasduttori utilizzati e della loro azione, più o meno profonda.

E’ possibile  avvertire come una sensazione di piccoli spilli in profondità, di calore più o meno intenso e di tensione, ma non è prevista alcuna forma di anestesia locale. Nei soggetti particolarmente sensibili è consigliabile l’assunzione di paracetamolo un’ora prima del trattamento che può aiutare nel ridurre la percezione del dolore.

Quali sono le precauzioni necessarie pre e post trattamento

 Il trattamento con Ultraformer III non richiede nessuna precauzione particolare da osservare né prima né dopo il trattamento.

5 1 voto
Valutazione
Iscriviti
Notificami
guest
12 Commenti
Il più votato
Più recente Il più vecchio
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
12
0
Mi piacerebbe avere le tue opinioni, commenta pure.x