Argomenti trattati: endolift

Riccardo Forte

medico e chirurgo estetico

Sede: Lugano/ Fino Mornasco/Como

VISITA IL SITO
Biografia

Titolare di N. 2 Studi di Medicina e Chirurgia Estetica dove esercita nelle sedi di Como, Fino Mornasco, contitolare della Clinica Academia Day Clinic, Chiasso dal 2012. Attività in Svizzera dal 2008.
Trasferimento attività da Chiasso – Academia Day Clinic a Lugano – Skin Technologies Sagl da marzo 2017
Dal 1993 al 1994
Aiuto sala operatoria Dr. Paolo Santanchè, Specialista Chirurgia Plastica in Milano.
Dal 1995 al 2005 aiuto sala operatoria Dr. Alberto Maria Zampori, libero esercizio in canton Ticino per interventi di .chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica
Dal 2006 al 2012 assistente sala operatoria Prof. Daniele Spirito Docente Università di Milano e (FMH) Chirurgia plastica in Svizzera. Interventi effettuati in Clinica Le Betulle, Appiano Gentile, Clinica Arcadia, Chiasso e Reparto Chirurgia Plastica Casa di cura Pierangeli, Pescara.
Dal 2012 al 2015 aiuto Chirurgo Dr. Eugenio Gandolfi (FMH) Chirurgia Plastica, Academia Day Clinic,Chiasso.
Dal 1995 al 2000 esegue come primo operatore e secondo operatore interventi di Chirurgia Plastica estetica Clinica San Carlo, Milano.
Dal 2000 al 2006 esegue come primo operatore e secondo operatore n. interventi di Chirurgia Plastica presso Clinica Le Bettulle, Appiano Gentile .

Join the discussion 46 Comments

  • Giuly ha detto:

    Buongiorno Dott. Forte, sarei interessata al trattamento con laser Eufoton per migliorare il medio inferiore e vorrei porle delle domande in merito.

    Desideravo sapere se è indicato per migliorare le ombre/rughe della marionetta che vanno dai lati della bocca verso il mento, la zona sottomentoniera/collo dove noto una certa lassita’ della pelle con un effetto di invecchiamento globale del viso.

    La tecnica prevede l’inserimento di una sottile microfibra posizionata nello strato sottocutaneo superficiale, viene erogata energia laser la quale, ho letto, determina uno scioglimento del tessuto adiposo superficiale e contemporaneamente una retrazione della cute sovrastante per ottenere l’effetto lifting. A tal proposito volevo sapere se si può ottenere l’effetto liftante senza che venga sciolto il tessuto adiposo.

    Se c’è la possibilità che vengano danneggiati/compromessi a causa dell’energia/calore laser, qualche linfonodo o ghiandole parotidi, nervi ecc…

    Infine la durata di questo tipo di trattamento nel tempo.

    Mi scuso per tutte le domande,
    La ringrazio in anticipo per una sua gentile risposta.
    Cordiali saluti.
    Giuliana.

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott.Forte le risponderà quanto prima

    • Riccardo Forte ha detto:

      Buongiorno,
      Endolift nasce proprio per la correzione del difetto da lei descritto.
      Il laser può essere impostato in modi diversi a seconda che si voglia lavorare sul tessuto adiposo o sulla pelle od entrambi. Pertanto è possibile ottenere un effetto di skin tightening salvaguardando il tessuto adiposo (cosa che normalmente facciano sulle pazienti più magre).
      Lavorando nel piano immediatamente sotto la cute le strutture anatomiche da lei elencate non vengono coinvolte e mai sono stati riportati danni in tal senso.
      Ovviamente se potessi analizzare almeno una sua foto potrei essere più preciso sugli effetti che si potrebbero ottenere su di lei.
      In attesa di poterla conoscere personalmente le auguro una buona giornata.
      RF

  • Giuly ha detto:

    Egr Dott Forte buon pomeriggio,

    ho avuto il piacere di conoscerla la settimana scorsa e desideravo ringraziarla per la sua cortesia, professionalità ed onestà.
    Se ricorda volevo effettuare l’Endolift laser per la zona collo e mandibola ma mi ha spiegato i motivi per i quali non sarei stata una candidata ideale e la scelta è stata quella di non eseguirlo.
    Beh che dire per fortuna ho incontrato lei così preparato che mi ha dato delle spiegazioni chiare e precise elencando, nel mio caso, i “contro” che avrei purtroppo ottenuto eseguendo questo trattamento.

    Quindi faccio un appello a tutte quelle persone che desiderano effettuare questo tipo di trattamento di affidarsi a dei medici esperti e capaci come il dott Forte il quale ha delle conoscenze molto approfondite in materia ed ha alle spalle un numero altissimo di interventi.

    La volevo ringraziare anche per essere riuscito a risolvere una situazione che mi trascinavo da circa due anni e per la quale pensavo non ci potesse più essere possibilità di recupero considerato che con i trattamenti effettuati con altri medici ho sempre avuto un risultato pari a zero.
    Le mie palpebre inferiori sono quasi completamente sgonfiate!
    Mi sembra un sogno!

    Un caro saluto,
    Giuliana.

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Giuly. Sono contenta che tu ti sia trovata bene con uno dei medici che io raccomando all’interno di questo blog. E’ molto difficile indicare e consigliare medici soprattutto in campo estetico. Si teme sempre di dare indicazioni sbagliate. Ma con quelli che ho selezionato, dopo anni e anni di trattamenti e quindi di esperienza, vado sul sicuro. Sono tutti professionisti seri, preparati e competenti. A presto.

  • Carmen Corsetto ha detto:

    Egr. Dott. Forte,
    Ho sentito parlare molto bene di Lei da una mia amica!
    Vorrei eliminare le borse sotto gli occhi, che danno un aspetto invecchiato e sempre stanco al mio volto! Ho sentito parlare di una tecnica non invasiva, che li consentirebbe tramite delle iniezioni di acido ialuronico e/o l’utilizzo del laser, senza intervento. Lei si occupa di queste procedure? Come sono i risultati e i costi? Saremmo interessate sua io che mia cugina, in quanto è un po’ un problema di famiglia!
    Per caso, fa anche visite a Milano?
    La ringrazio per la Sua attenzione e Le porgo i miei saluti.
    Carmen

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà quanto prima

    • Riccardo Forte ha detto:

      Gentil.ma sig Corsetto,
      le tecniche non invasive o minimamente invasive sono oggi molto richieste sia per il bassissimo profilo di rischio che per la velocità di recupero post trattamento.
      Le possibilità per intervenire a livello perioculare sono molteplici: laser non ablativo o laser co2 frazionato, plasma, nanofat grafting, bioristrutturazione, Endolift, filler.
      Pur essendo queste tecniche molto efficaci, ci sono alcune situazioni dove l’indicazione invece è prettamente chirurgica e, allora, è necessario soprassedere se si vuole una soluzione realmente efficace.
      Al fine di valutare la strategia più idonea alle sue esigenze ed alla sua situazione sarebbe opportuno visitarla in maniera da poter verificare clinicamente quello che in base alla mia esperienza ritengo sia più adeguato.
      La aspettiamo per una consultazione gratuita.
      Dr. Forte

  • Laura ha detto:

    Egregio Dottore, vorrei avere il suo parere su Ultherapy per rassodare la parte inferiore del volto e il collo

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà quanto prima

    • RICCARDO FORTE ha detto:

      Buongiorno, nello specifico noi utilizziamo una tecnologia simile, ma non quella da Lei segnalata, la quale ci permette di ottenere ottimi
      risultati per le aree del volto, sottomento, collo e corpo. In ogni caso Ultherapy è sicuramente un ottimo trattamento.

      Cordiali saluti.
      Riccardo Forte

  • Faceboost ha detto:

    Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà nel minor tempo possibile

  • Riccardo Forte ha detto:

    Buongiorno,
    Non c’è nessun limite di età se l’indicazione al trattamento è quella giusta. Per per valutare se leiè una buona candidata dovrei visitarla o, quanto meno, visionare delle foto. I costi di Endolift variano un pochino a seconda del lavoro che dobbiamo fare e oscillano dagli 800 ai 1500 euro.
    In attesa di poterla conoscere personalmente le invio i miei più cordiali saluti.
    Dott. Riccardo Forte

  • Claudia ha detto:

    Gentile dr. Forte. Avrei un problema di lipomi di piccole dimensioni sviluppatisi sulla parte superiore delle gambe. Vorrei sapere da Lei oltre l’operazione chirurgica (che in questo caso è sconsigliata perché troppo piccoli e lascerebbe troppe cicatrici) esistono altri sistemi x poterli eliminare o sciogliere.
    La ringrazio anticipatamente per la Sua gentile risposta. E nel caso farei un consulto da lei.
    Cordialmente
    Claudia

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà prima possibile

  • Riccardo Forte ha detto:

    Gent.ma Claudia,
    In alcuni casi è possibile rimuovere i lipomi con una semplice aspirazione che prevede una piccolissima incisione per entrare con una cannula. La tecnica è semplice e poco traumatica, ma è importante valutare la morfologia dei lipomi e la sede anatomica per stabilire se c’è l’indicazione a questa tecnica. Sperando di esserle stato utile le auguro una buona giornata.
    RF

    • Claudia ha detto:

      Grazie dottore per la celere e chiara risposta.

      Sicuramente ci vedremo per un consulto nel suo studio.

      Una buona serata

      Cordialmente

      Claudia

  • Lucia ha detto:

    Buongiorno dottor Forte , io vorrei sapere se la connettivite indifferenziata in forma lieve e’ una controindicazione per endolift. Specifico di aver fatto liposuzione ai fianchi e lipofilling volto senza alcun problema . Grazie Lucia

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dottor Forte le risponderà prima possibile.

  • Riccardo Forte ha detto:

    Gent.ma Lucia,
    La sua patologia sarebbe, in effetti, una controindicazione al trattamento con Endolift, così come per la liposuzione che, in realtà, non le ha dato nessun problema. Direi che, previa attenta valutazione clinica della sua patologia, potremmo valutare la possibilità di effettuare un trattamento leggero, magari prevedendo già di farne un secondo dopo qualche mese, evitando così azioni traumatiche.
    Se desidera, possiamo incontrarci per analizzare un pochino la sua storia clinica e valutare la fattibilità del trattamento.
    Le auguro una buona giornata
    RF

  • Patrizia ha detto:

    Buongiorno Dott. Forte,

    volevo chiederle gentilmente se esiste un trattamento risolutivo per le bande plasmatiche.
    Non ho grasso. Ho eseguito botox, fili senza risultati.
    Lei esegue qualche intervento/trattamento specifico.
    La ringrazio

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà prima possibile

  • riccardo forte ha detto:

    Gent.ma Patrizia,
    avendo Lei già provato i trattamenti con tossina botulinica e con i fili, presumendo sia una problematica prettamente
    muscolare, avrebbe scarsi risultati anche con la metodica di Endolift.
    Potrebbe provare i fili di nuova generazione, altrimenti rimane solo l’approccio chirurgico.
    Le auguro una buona giornata
    RF

  • Simon da silva ha detto:

    Conosco il dottore Riccardo Firte da più di 12 anni … le sue spiegazione sui trattamenti e i suoi consigli sempre cortissimo non per guadagno ma vedendo sempre quello che veramente serviva alla ua cliente .. la fiduccia che ho in lui è unica .

    • Faceboost ha detto:

      Carissima, mi fa piacere che tu confermi la grande professionalità del dott. Forte. Uno dei migliori medici nel panorama italiano. A presto

  • Giuliana Perini ha detto:

    Egregio Dottor Forte,
    ho fissato un appuntamento con lei per il mese di settembre per poter effettuare il laser endolift sul collo mandibola e nasolabiali.
    È possibile conoscere indicativamente il costo ? Si può tornare subito al lavoro o occorre tempo ? La ringrazio

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà prima possibile

  • Sabrina ha detto:

    Dottor Forte buongiorno
    Ho effettuato una paio di settimane fa un trattamento eufoton per la zona sotto metto e profilo mandibolare. Scrivo eufoton e non Endolift in quanto realmente non è stato selezionato Endolift che mi sembra sia il terzo ma il primo lipolaser viso! A mio avviso questo è già stato un errore in quanto ho un viso magro e non avevo bisogno di sciogliere grasso. Premetto che mi sono rivolta ad uno dei medici accreditati con sede nel cuore di Roma. Il resto dei parametri impostati spero siano stati adeguati per la mia pelle. Ho trovato il trattamento in se molto poco piacevole…violento quasi.
    Il problema è che ad oggi dopo quasi due settimane ho ancora gonfiore tipo due bozzi che pendono dal profilo (cosa che non avevo e che di certo nessuno vorrebbe avere). A questo aggiungo, ed è sicuramente la parte che mi preoccupa e mi angoscia di più, di aver riportato un danno spero provvisorio al nervo; quando parlo le labbra (destra/sinistra) vanno per conto loro e se provo a spalancare la bocca la parte offesa (che è stata la parte più (mal) trattata) si storce tutta e non si apre bene!
    Sono tornata dal medico che ha ammesso l’errore di impostazione dicendo che in effetti è più forte e che nell’arco di altre sue settimane SICURAMENTE passerà tutto.
    Vorrei un suo parere in merito poiché ad oggi la fiducia che ho verso il suo collega non è piena!
    Grazie del tempo che vorrà dedicarmi

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dottor Forte le risponderà prima possibile

  • RICCARDO FORTE ha detto:

    Gent.ma Sabrina,
    il trattamento prevede diverse impostazioni di utilizzo, non essendo a conoscenza di tale programmazione risulta difficile dare un giudizio.
    Per quanto riguarda il problema riportato al nervo, non si deve preoccupare.
    Puo’ capitare e si risolve generalmente in qualche settimana.
    Il collega Le ha prescritto una terapia orale per velocizzare la ripresa della funzionalità?
    Se vuole, puo’ contattarci in studio e comunicarci il nome del collega, in modo da poter capire meglio il trattamento.
    Le auguro una buona giornata
    RF

  • RICCARDO FORTE ha detto:

    Gent.ma Giuliana,

    ci contatti in studio allo 031-241668 per avere maggiori informazioni.

  • Cristina ha detto:

    Salve Dr. Forte, sono una ragazza di 29 anni che vorrebbe correggere il problema dei “Dark Circles”. Ho anche il canale lacrimale in evidenza per ragioni congenite. Avevo in mente di fare un classico filler in quella zona, ma ho scoperto lei grazie a questo blog e so che non utilizza il classico filler per trattare quella zona, ma un filler diverso (profhilo) che consente di evitare i classici effetti indesiderati che spesso il filler provoca e da quel che ho capito ha anche un effetto rigenerante sul contorno occhi. A me questa cosa interessa in quanto vorrei cercare di fare trattamenti più naturali possibili e se possibile con meno conseguenze negative. Detto ciò, vorrei sapere se l’effetto, il costo e la durata siano paraganobili al filler classico e se no cosa cambia, grazie.

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà prima possibile

  • riccardo forte ha detto:

    Gent.ma Cristina,

    il trattamento con Profhilo nella regione perioculare è di tipo rigenerativo, pertanto l’effetto consiste in una tonificazione della palpebra inferiore e si raggiunge un miglioramento anche del “Dark Cicles” (migliorabile con la sinergia di creme schiarenti).

    Le sedute variano da paziente a paziente: in alcuni casi dopo il primo trattamento si ottiene un buon risultato, in altri sono necessarie più sedute a distanza di 2-3 mesi ciascuna, fino ad arrivare al mantenimento ongi 6-12 mesi.

    Per quanto riguarda il prezzo a seduta è minore rispetto a quello di un filler tradizionale.

    Un caro Saluto,
    RF

  • Cristina ha detto:

    La ringrazio molto per la risposta dottore, ma quindi per alcuni casi specifici lei associa anche le due tecniche? (Profhilo e filler) Oppure ha abbandonato l’uso del filler?

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà prima possibile

  • Riccardo Forte ha detto:

    Gent.le Cristina. Il filler lo utilizzo per la correzione della regione zigomatica, della cornice orbitaria , elevando il legamento zigomatico- cutaneo per avvicinare i compartimenti adiposi riassorbitisi. Profhilo da solo invece viene iniettato nella regione palpebrale in corrispondenza del solco lacrimale.

    Un caro saluto
    RF

  • Cristina ha detto:

    Grazie mille delle risposte! Ho già preso appuntamento a Como per settembre, quindi poi vedremo meglio in prima persona. 🙂

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte risponderà prima possibile

  • Marina ha detto:

    Buongiorno Dott. Forte, ho 48 anni in menopausa (non prendo ormoni) da un anno e in cura con Eutirox per un problema di ipotiroidismo da due. Il viso tutto sommato è ancora fresco, ma la pelle del collo è sottile con tendenza a raggrinzirsi ad ogni movimento e questo mi crea disagio. Parlo in particolare della fascia verticale e centrale del collo; É come se la pelle mancasse di sostegno e, ahimè, il collo è anche piuttosto lungo 🙂 Purtroppo, so che per il collo non ci sono trattamenti efficaci da poter fare (l’anno scorso ho provato con 5 sedute di Profhilo ma con scarsi risultati) e parlando con due chirurghi estetici sembra che nemmeno il lifting potrebbe migliorare la situazione. Mi chiedevo se endolift, nei mio caso potrebbe aiutare a dare maggior sostegno alla pelle. Grazie

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Forte le risponderà prima possibile

  • Riccardo Forte ha detto:

    Gentile Marina,
    mi sorprende che profhilo non abbia dato i risultati sperati, rappresenta solitamente la mia prima scelta in casi analoghi al suo. In ogni caso, fermo restando che dovrei vederla per poter giudicare il trattamento più adeguato, endolift può dare un aiuto. Da abbinare eventualmente al CO2 frazionato o al Frazionato non ablativo che migliorando la texture superficiale, può consente un miglioramento complessivo dell’aspetto della cute. E nel caso si rendesse necessario si può aggiungere anche una biostimolazione con LINERASE, ossia collagene iniettabile.

    Cordiali saluti

    Riccardo Forte

  • Marina ha detto:

    La ringrazio molto per la risposta. Di sicuro necessito di una visita. A presto

  • Cristina ha detto:

    Salve Dr. Riccardo Forte, mi piacerebbe sapere la sua opinione riguardo l’utilizzo del Radiesse per correggere le occhiaie e il solco lacrimale, dal momento che alcuni specialisti lo usano anche nella zona. So che lei usa Profhilo, ma cosa ne pensa del radiesse utilizzato in quella zona? E’ poco indicato? Può creare problemi sul lungo periodo? Ho immaginato che anch’esso potesse essere una valida alternativa al classico filler di acido ialuronico. Grazie

    • Faceboost ha detto:

      Grazie Cristina per avere contattato Faceboost. Il dott. Forte risponderà prima possibile. A presto

  • Riccardo Forte ha detto:

    Gent.ma Cristina
    Permesso che l’idrossiapatite di calcio (Radiesse) è un ottimo prodotto da molti anni utilizzato con successo in medicina estetica, non lo consiglio per la correzione del solco lacrimale così come non utilizzo più l’acido ialuronico crosslinkato. La clinica ci ha purtroppo mostrato che i prodotti stabilizzati che rimangono nel solco lacrimale possono negli anni innescare una risposta infiammatoria che cronicizzando può determinare sclerosi dei linfatici provocando un edema tardivo permanente. Inoltre, mentre per l’acido ialuronico la rimozione con ialuronidasi è piuttosto semplice, più complessa è la rimozione della idrossiapatite di calcio in caso di effetti collaterali. Pertanto, al momento, preferisco utilizzare un prodotto rigenerante che in 4 anni di esperienza mi ha dato buoni risultati e nessun effetto collaterale.
    Spero di avere risposto in modo esaustivo alla sua domanda.
    Cordiali saluti
    Dott. Riccardo Forte

Scrivi