Argomenti trattati: Menopausa e terapie correlate ( TOS, ormoni bioidentici, laser vaginale, ecc..)

Marco Gambacciani

specialista in ostetricia e ginecologia

Sede: Pisa/Viareggio

vai al sito
Biografia

Dr. Marco Gambacciani ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia nel
1978, e la Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia nel 1982.
Sino al 1986 ha lavorato presso il Dipartimento di Endocrinologia della Riproduzione, Università della California, San Diego, dove ha conseguito la specializzazione in Endocrinologia della Riproduzione.
Dal 1987 lavora presso la Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia, dell’Universitaria dell’Azienda Ospedaliera Universitari Pisana.
È responsabile del Centro Menopausa, che negli anni è diventato un punto di riferimento nel panorama nazionale ed internazionale.
ll Dr Gambacciani ha sviluppato la chirurgia vaginale oltre alla chirurgia miniinvasiva laparoscopica e resettoscopica per interventi mini invasivi.
Il Dr Gambacciani ha visitato importanti centri di chirurgia ginecologica per il perfezionamento delle più moderne tecniche di chirurgia.
Grazie alle innovazioni introdotte, ha reso possibile la realizzazione di nuovi protocolli assistenziali che prevedono l’esecuzione di gran parte delle procedure chirurgiche in regime di Day Hospital, Day Surgery e Week Surgery
RELATORE E DOCENTE IN NUMEROSI CONGRESSI E CORSI A LIVELLO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE
MEMBRO DELLE SEGUENTI SOCIETÀ
• Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia
• Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani
• Endocrine Society
• International Menopause Society
• North American Menopause Society: Socio Fondatore
• Società Italiana Menopausa
• International Society of Gynecological Endocrinology
• European Menopause & Andropause Society
• Presidente Società Italiana Menopausa

Join the discussion 19 Comments

  • Elisabeth ha detto:

    Buongiorno,
    Vivo a Lucca , vorrei provare la terapia con ormoni bioidentici per allievare tutti i sintomi della menopausa.
    A quale ospedale posso rivolgermi ?
    Grazie

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Gambacciani le risponderà nel più breve tempo possibile

  • Marco Gambacciani ha detto:

    Gentile Signora
    L’uso di terapie naturali con estradiolo e progesterone identici a quelli prodotti dell’ovaio è sicuramente una delle migliori scelte per personalizzare la terapia
    Può rivolgersi al Centro della Menopausa di Pisa prenotando al 050992137
    Cordialmente

  • Elisabeth Paradon ha detto:

    La ringrazio infinitamente per la sua risposta.
    Chiamo subito per un appuntamento,
    Le auguro una buona giornata.
    Elisabeth

  • Rossella Graziani ha detto:

    Buongiorno dottore Mi chiamo Rossella Graziani e ho 51 anni, sono in menopausa già da 4 anni ma per vari motivi ho iniziato la terapia sostitutiva con il Livial da circa un anno e mezzo. Ho dovuto posticipare perché ho avuto un linfoma anaplastico a grandi celleule da protesi al seno e quindi i medici hanno preferito, anche se Trattasi di un tumore non ormone dipendente, non introdurre elementi estranei. Nella fase in cui non ero coperta da terapia sostitutiva la vita era diventata invivibile: avevo continue vampate di calore almeno una o due l’ora, con un abbondante sudorazione. La cosa mi creava notevole imbarazzo e anche difficoltà nelle relazioni sociali. Da quando la dottoressa mi ha dato il Livial la mia vita è cambiata. La dottoressa ha aggiunto, a mia richiesta, perché avevo letto diversi articoli in merito, anche il dhea 10 mg Al dì. La domanda che le Pongo è se si tratta di una terapia ormonale completa. Io vorrei riconquistare per quanto possibile la silhouette di prima: ero molto esile e avevo l’addome assolutamente piatto. Sono rimasta magra ma più in carne e con un deposito di grasso lieve sull’addome e fianchi che prima non avevo. Le domando posso aumentare il dosaggio del dhea? Posso aggiungere ulteriori integratori o farmaci? Le volevo anche chiedere se il gonfiore perenne che è comparso, in concomitanza con la menopausa, all’intestino, è connesso alla menopausa o è legato all’invecchiamento e se è possibile fare qualcosa o mi devo rassegnare a un intestino perennemente gonfio. La ringrazio e la saluto

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Marco Gambacciani le risponderà appena possibile

  • Marga ha detto:

    Buongiorno,
    è dal 30/09/19 che provo a contattare il reparto al numero 050992137 per prendere un appuntamento per fare la laserterapia vaginale, ma parte sempre una voce registrata. Come posso fare per prendere l’appuntamento? Grazie Marga

  • FRANCESCA PIREDDU ha detto:

    Buongiorno è da martedì che provo a chiamare il numero 050992137 per prendere un appuntamento per effettuare il test nipt, ma parte sempre un disco registrato.
    Come posso fare? Esiste un altro numero x prendere questo appuntamento? Con il numero 050995995 ho già parlato e loro non prendono quel tipo di appuntamenti.
    Grazie francesca

    • Faceboost ha detto:

      Francesca ti rispondo io. Il dottor Gambacciani è all’estero e mi ha detto di riferirti che è l’unico numero esistente. Che però, se vuoi, il test lo effettuano anche alla clinica di San Rossore. Buona giornata. A presto

  • FRANCESCA PIREDDU ha detto:

    Buongiorno grazie mille per la risposta.
    Una domanda, il prezzo del test è cm quello dell’ospedale( convenzionato) o cn il fatto che viene effettuato in una clinica è a prezzo pieno? E dopo quanto ho i risultati?
    Grazie francesca

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Francesca ti conviene telefonare in San Rossore e chiedere. Ti forniranno sicuramente tutte le informazioni. A presto e in bocca al lupo

  • silvana ha detto:

    Gentile dottore Gambacciani ho da poco iniziato a seguirLa, rimanendo colpita dalla sua amabilità e competenza. Io spero in un suo aiuto ginecologico. Sono disperata. La mia vita, già triste da anni per la malattia di mio marito, è stata sconvolta dalla perdita, repentina, della cara mamma che accudivo e che, ossessiva compulsiva, ma ancora intelligentissima ha visto, impotente e sgomenta, poichè consapevole, se stessa far passi indietro fino a recludersi in casa. Solo con la musica che le facevo ascoltare e con tanto amore perchè lei era la mia mamma, ma anche la mia bambina, ha resistito in vita per amor mio, secondo il mio punto di vista, oltre il tempo che le era stato concesso da Dio.. Temeva di lasciarmi sola quale sono. Ero in cura per depressione grave e le difese immunitarie sono cadute favorendo bronchite, rifiuto del cibo che cercavo di assumere, per guarire per amore di mio marito trapiantato renale cardiopatico (Son sola nè figli nè fratelli). Avevo conati di vomito che mi bloccavano a letto. Con la neurologa si decise per Elopram per depressione. Mi fu subito chiaro che un farmaco non potesse cambiare la mia vita e cioè che mio marito, trapiantato complicato, esposto a infezioni in potenza LETALI, come accaduto, sarebbe sempre stato in pericolo, anche s’avessi cercato con un farmaco di ottundere dolore e paura di correre di nuovo a Modena per salvarlo. Cosa capitata 13 volte. Ma io sono molto resiliente. Penso però Lei possa comprendere, gentile dottore, perchè per stress i bimbi, tanto desiderati, non sian venuti? Comunque è la mia vita, fa male, ma dovevo rimanere lucida. Via Elopram, facendo leva sull’amore per mio marito, son migliorata, ma non ne son fuori. Tuttavia il dato positivo della depressione è che avendo proposto alla neurologa di fare una risonanza, l’esecuzione sia stata salvatrice consentendo tale diagnosi seria. Soffro di Cefalea tensiva e Emicrania cronica PROBABILMENTE senza aura: “Leucoencefalopatia iposso ischemica multilamellare, sottocorticale, vascolare cronica” ed episodi di probabile “Aura emicranica abortiva”. Ed è attorno a questa Aura “c’è o non c’è”, che, secondo me, gira tutto il problema perchè io non vorrei privarmi, a prescindere, dei benefici che un’adeguata TOS (o rimanere con Klaira) può darmi. Non c’è certezza vi sia aura. E ho avuto pochi casi di probabile “Aura abortiva”, MAI seguiti da emicrania. Mi è stato detto che son esposta a attacchi ischemici indotti da emicrania che porterebbero a Ictus perciò devo contenere emicrania e cefalea che eran violente e quasi quotidiane (nei periodi che non assumevo la pillola gli attacchi erano più invalidanti per quanto ci potesse essere ancora margine al peggio dato il dolore già ATROCE e così durante il ciclo indotto da pillola quando stavo peggio per caduta estrogeni. Così da ragazzina). La neurologa m’ha prescritto Propanololo per cura SOLO per emicrania (visto che la pressione è sui 100/60) Altra vita: emicrania quasi sparita. Resta un fatto che mi getta nell’angoscia. La prego m’aiuti. Coll’avanzare del Covid e il periodo buio che m’allettò per mesi, la morte di mamma, sapere di encefalopatia e emicrania m’ha fatto posticipare i controlli col ginecologo, e ora che non risponde ai suoi numeri, anche per mail, era anziano, temo per la sua salute. Ho consultato mio cugino oculista dopo accesso Prontosoccorso, per immagini a Zig Zag e problemi di visione non seguite da attacchi emicranici. La neurologa le definisce “probabili aure abortive”. L’oculista consigliava di proporre alla neurologa un antiaggragante e suggeriva approccio di team di neurologi tipo un Centro Cefalee. Visita prenotata che la struttura ha fermato per l’emergenza Covid. Comunque per protezione del marito trapiantato io stessa avrei dovuto posticipare ogni visita. L’oculista esclude problemi di vista. Non riuscendo a contattare il mio ginecologo mi sento smarrita.. Sto assumendo la pillola contraccettiva Klaira, che il ginecologo ha ritenuto prendessi (perchè c’èra una buona situazione anche intima) fino a 58 anni compiuti giorni fa. Ai 58 si doveva decidere: continuare o passare a TOS orale. Considerato che vorrei mantenermi giovane, (come appaio perchè dimostro, con sincerità, una ventina d’anni meno di viso e fisico, forse lo scotto che pago per le mie devastanti emicranie e per le mie vicende di vita..) e conservare il buon trofismo intimo esterno e organi interni che ancora mantengo. Considerato che mi controllo: ho eseguito densitometria: è buona. Tenendo conto che tutti gli zii paterni son morti 4: per cancro colon, 1 pancreas, 1 stomaco e 1 cugino colon e 1 cugino per cancro pancreas e che il genetista di Modena cui mi son rivolta per indagine genetica, ritiene la pillola protettiva per colon e ovaio. Dato anche il fatto che mia madre andò in menopausa chirurgica a 47 anni senza (poiché nell’82 era così) terapia sostitutiva, ma poi aveva avuto, perché affetta da osteoporosi severa, un crollo vertebrale con intervento di stabilizzazione vertebrale ad esito infausto, cha l’ha condannata a dolori continui solo poco attutiti da Ossicodone. Considerato che la neurologa sostiene che il parere ginecologico è importante e a cui sarà poi lei ad adeguarsi se posso continuare Klaira o fare invece una TOS farmacologica o naturale cosa posso fare, nel frattempo che non posso sottopormi a visita, perchè esporrei il marito? È PERICOLOSO che prenda Klaira con l’emicrania anche considerato che sarebbe non pericolosa l’assunzione con emicrania senza aura che sembrerebbe il mio caso, sempre che non debbano essere considerate come aure anche le “probabili Aure abortive”così definite non so se perché esiste la definizione di questo stato di brevi episodi simil Aura cui non segue MAI un attacco emicranico: 4 episodi in 6 mesi. O è meglio, se meno pericolosa per emicrania con o senza aura assumere TOS e se così fosse quale: farmacologica naturale o locale? Gli unici fastidi che ho, perchè forse la genetica (anche mamma aveva un viso liscio e una voce bambina) e anche Klaira mi mantiene”giovane” è che i tessuti vaginali interni forse sono più delicati, e, ad inizio rapporti intimi, ho tipo piccole trafitture, molto lievi, poi sto bene. (Non ho nè ho mai avuto infezioni e con Klaira e anche prima con Yasmine mi sentivo uno splendore). Alla luce di ciò consiglia anche qualcosa di locale per atrofia vaginale? Il ginecologo in visita aveva anche detto che non c’era prolasso utero e, comunque, eseguo regolarmente gli esercizi di Kegel. E può essere valido per mantenere il tono dei tessuti continuare ad usare i tampax come faccio durante il ciclo?

    Allego i risultati della visita di 18 mesi fa. “No Menopausa” (assumo Klaira dai 50 anni)
    Giunzione squamocolonnare visibile esocervicale
    Quadrocolposcopico normale
    Epitelio originale Trofico
    TEST SHILLER Captante Vulva e Vagina indenni
    Reperto utero annessiale di normalità Eco office
    reperto normalità
    A sx formaz cisti 3×3 cm (sempre stata)
    Densitometria consona per età. Allego, perchè neurologa chiede che il ginecologo visioni risonanze eco doppler analisi di due mesi fa.
    Tempo PT 11,7 VAL Rif 9.2 – 13.0
    Attivita’ protrombinica 100 % VAL Rif 79 – 120
    I.N.R. 1,03 secondo range terapeutico
    Fibrinogeno 391mg/dl VAL Rif 200 -400
    Antitrombina 75 % Val Rif 75-125
    OMOcisteina 11mmoli/l Desiderabile <15
    Ferritina 18,64ng/mi VAL Rif 20-200
    Creatinina 0,83 mg/dl Val Rif 0,51-0,95
    Colesterolo tot 220 mg/dl Val Accettabile 0-200
    Colesterolo LDL 123 mg/l Val quasi ott 101-129
    Colesterolo Hdl 79 mg/dl <50
    Trigliceridi 91mg/dl 50/150
    Acido Urico 3,60mg/dl Val desiderab <6
    AST 12,8 U/l Val desiderab 0- 32
    ALT 7 U/I VAl desiderab 0-33
    V.E.S 10 mm/h Val desiderab 0-15
    Proteina C Reattiva 0,38 mg/dl Val desiderab 0-0.50
    Sodiemia 135 mmol/l Val desiderab 136-145
    Potassio 4,7 mmol/l Val desiderab 3,3-5,1
    Lattato d LDH 138 U/I < 248
    Vit D totale 35,22ng/ml
    Azotemia 35mg/dl Val desiderab 17-43
    Assumo Torvast 10 e dimagrirò perchè ho 15 chili in più per via di una cura di cortisone per un'orticaria idiopatica con 4 crisi di Angioedema risolti in prontosoccorso, durante un ricovero di mio marito al Policlinico di Modena. Angio-RM distretto intracranico RM Encefalo e Tronco Encefalico
    Nelle immagini a lungo TR si segnalano multiple areole di segnale elevato a carico della sostanza bianca sottocorticale biemisferica, numerose e tra loro confluenti a livello bifrontale periventricolare e dei centri semiovali da attribuire ad alterazioni gliotiche su base cerobrovascolare cronica.
    Sistema ventricolare in sede, regolare.
    Nei limiti ampiezza spazi liquorali pericerebrali della convessita e delle cisterne della base.
    Assenza di aree di restrizione alla diffusione in DWI.
    Discreto ristagno flogistico con ipertrofia concentrica della mucosa di rivestimento del seno mascellare sinistro.
    Regolare il flusso sifoni carotidei e sistema vertebro-basilare e delle rispetive efferenze arteriose intracraniche con buona visualizzazione delle biforcazioni.
    Debole e irregolare il segnale del flusso del tratto A1 di sinistra mentre appare regolare quello a valle per compenso da parte della comunicante anteriore, reperto gia presente al precedente anno 2008.
    Il circolo venoso intracranico appare asimmetrico per mancata visualizzazione del segnale da flusso in corrispondenza del seno traverso sinistro mentre il seno sigmoideo appare ipoplasico.
    Ecodoppler TSA
    Vasi carotideiregolare calibro e decorso.
    Rinforzo trama intimale con irregolarità parietali minori alle biforcazioni
    Carotide comune interna e esterna indenni da lesioni parietali stenosanti, bilateralmente
    Flussi regolari
    Arterie vertebrali pervie
    Controllo per TIA in Ospedale buono
    Mi son trovata bene dai 28 anni fino a 33 con triminulet e poi dai 44 fino a 50 con Yasminelle e dai 50 a oggi che sono 58 anni con Klaira. Son favorevole a ormoni se ne ho l'ok per buon cervello e ossa, buon trofismo vaginale turgore pelle. Lei, gentile dottore, se ritiene possa essere pericoloso non passare subito alla TOS perché controindicata la Klaira nel dubbio che l'emicrania sia proprio con Aura, anche se la mia appare coma emicrania SENZA AURA, quale è il prodotto commerciale che mi consiglierebbe. La dottoressa insiste con me per il parere ginecologico che ritiene importante e alla domanda, se dal punto di vista neurologico posso assumere Klaira, mi rimanda appunto al consulto ginecologico ma ora impossibilitata mi vedo persa perche temo di farmi del male prendendo ancora Klaira mi dispiace, al contempo, non prender niente ed inficiare senza prendere nulla i benefici fin qui goduti.
    Gentile dottore La ringrazio per la pazienza di aver letto la lunga lettera.

    Porgo distinti saluti, rimanendo in fiduciosa attesa di una risposta.

    Silvana. C

  • Marco Gambacciani ha detto:

    Gentile Signora
    Il miglior consiglio non può che essere di rivolgersi al proprio ginecologo data la complessità della situazione, per adeguare la terapia all’età, una TOS adeguata potrebbe essere Paudien vista la buona risposta a Klaira. Ma tutto deve passare attraverso un consulto clinico che può tranquillamente essere effettuato tra qualche mese mentre nel frattempo può continuare Klaira. Cordiali saluti

    Marco Gambacciani

  • silvana ha detto:

    Gentile Dottore,
    La ringrazio dal cuore per la Sua cortese e sollecita risposta con cui ha dimostrato di aver compreso il mio stato di preoccupazione.
    Le auguro ogni bene.
    Cordiali saluti.
    Silvana C.

  • Giovanna Falcone ha detto:

    Buongiorno dott. Gambacciani. Sono una donna di 44 anni e ho un cistocele di l grado e sono in premenopausa. Vorrei sottopormi al trattamento con laser. Sto provando a contattare lo 050.992137 ma dopo un messaggio registrato non mi risponde nessun operatore per prenotare la visita con lei. Premetto che ho gia contattato la clinica San Rossore e lo studio di viareggio dove pratica lo stesso trattamento ma purtroppo non posso permettermi un impegno economico cosi oneroso. Le sarei molto grata se potesse aiutarmi visto i notevoli disagi che vivo da circa 3 anni e che mi causano non poco imbarazzo. Aspetto una sua risposta è la ringrazio sin d’ora per la sua comprensione e la sua disponibilità.
    Giovanna

    • Faceboost ha detto:

      Grazie per aver contattato Faceboost. Il dott. Gambacciani le risponderà prima possibile

Leave a Reply to Rossella Graziani Cancel Reply