Skin care e principi attivi: le combinazioni da evitare, quelle da effettuare con cautela e quelle consentite

COMBINAZIONI DA EFFETTUAE CON CAUTELA: Vitamina C e retinolo, Vitamina C e AHA/BHA

Cosa è e a cosa serve la vitamina C

Vitamina C (acido L-ascorbico in INCI) è  una vitamina idrosolubile.

Ha funzione:

  • antiossidante,
  • illuminante e schiarente,
  • antinfiammatoria,
  • fotoprotettiva (potenzia gli effetti della protezione solare).

In cosmetica viene utilizzato per la sua capacità di contrastare gli effetti dell’invecchiamento essendo capace di:

  • trattare e prevenire le macchie  grazie alla sua azione di inibizione della sintesi della tirosina, ormone precursore della melanina,
  • stimolare la produzione del collagene, fondamentale per mantenere la pelle tonica e compatta. Studi biochimici hanno dimostrato come la vitamina C abbia un ruolo chiave nella reazione di formazione del collagene: essa è infatti indispensabile nella reazione di idrossilazione dei residui amminoacidici di prolina e lisina, permettendo la formazione delle catene polipeptidiche che andranno a formare fibre di collagene stabili

Nei cosmetici la concentrazione di vitamina C considerata efficace va in media dal 5% al 20%, nonostante esistano studi che indicano che già  concentrazioni pari allo 0,6% forniscano azioni anti-aging. In ogni caso valori superiori al 20% non sono in grado di essere assorbiti dalla  pelle. 

La vitamina C, acido L-ascorbico,  è la forma attiva della vitamina C. E’ la forma più potente pura ma  altamente instabile e può essere degradata e resa inattiva da:

  • la temperatura,
  • l’acqua,
  • il pH,
  • la viscosità delle creme.

Per rimediare all’inconveniente, l’acido ascorbico puro viene stabilizzato oppure sostituito con derivati più stabili dell’acido ascorbico. Quest’ultimi, una volta applicati, devono essere convertiti in vitamina C attiva all’interno della pelle e, seppur con un’efficacia ridotta, mantengono le proprietà benefiche della forma pura e sono più resistenti all’ossidazione.

Combinazioni di vitamina C e Retinolo sono da evitare?

Anche in questo caso vale il ragionamento appena fatto, su pH e stabilità delle sostanze, a proposito dell’abbinamento del Retinolo con AHA/BHA.

La confusione sull’uso del retinolo con i prodotti contenenti Vitamina C ha a che fare con la preoccupazione che l’uso combinato possa ridurre la capacità del retinolo di esercitare le sue caratteristiche come molecola antiaging.

In realtà non esiste nessun studio scientifico che dimostra che la Vitamina C, utilizzata insieme al retinolo, ne riduca la stabilità e l’efficacia.

Anzi gli studi scientifici recenti hanno dimostrato che l’associazione  di vitamine  (A,C,E) nei cosmetici permette di  ottenere  risultati migliori. E che anzi la Vitamina C consente  al retinolo di svolgere al meglio la sua funzione antiossidante ed antiaging.

Addirittura infatti esistono prodotti contenenti entrambe le sostanze.

Resta il fatto  che  in alcuni soggetti, l’utilizzo contemporaneo di queste sostanze, soprattutto ad alte percentuali, può comportare irritazione, rossore e disagio. Ecco perchè si consiglia,  di suddividere le applicazioni e di non stratificare i prodotti, utilizzando:

  • la vitamina C  la  mattina e il retinolo la sera,
  • un giorno il retinolo e l’altro la vitamina C, alternandoli.

 

E’ possibile abbinare la Vitamina C con gli AHA/BHA?

La vitamina C è una molecola altamente instabile e necessita di un pH acido (3,5) per rimanere stabile e poter essere efficace.

Gli AHA/BHA sono esfolianti con pH acido.

Quindi, come osservato in precedenza l’applicazione stratificata di AHA con Vitamina C potrebbe variare il  pH della vitamina C,  riducendone  le proprietà antiossidanti e diminuendo l’assorbimento.

In realtà da studi recenti si è scoperto che  la forma attiva della vitamina C, l’acido L-ascorbico, penetra meglio a un pH basso, inferiore a 3,5. (Vedi studi sotto)

Dal momento che gli AHA e BHA, hanno  tipicamente un  pH compreso tra 3.0 e 4.0, la loro applicazione può rendere  la pelle più acida. In questo modo abbassando il pH, è possibile creare  le condizioni ottimali affinché l’acido L-ascorbico sia efficace. Inoltre l’utilizzo degli acidi può  migliorare la conversione dei derivati della vitamina C in acido L-ascorbico.

Anche in questo caso il problema dell’applicazione contemporanea delle due sostanze può eventualmente riguardare la preoccupazione che la combinazione possa risultare  troppo aggressiva e comportare irritazioni e desquamazione. Per evitare questo effetto collaterale è possibile applicare:

  • gli AHA/BHA la sera e la vitamina C al mattino,
  • gli AHA/BHA un giorno e il giorno successivo la Vitamina C alternando le due sostanze,
  • gli AHA/BHA e il siero alla vitamina C a 30 minuti di distanza.

Studi Scientifici

Influence of the complex of retinolvitamin C on skin surface lipids. Wójcik A, Bartnicka E, Namieciński P, Rotsztejn H.J Cosmet Dermatol. 2015 Jun

Histological evaluation of a topically applied retinol-vitamin C combination., Seité S, Bredoux C, Compan D, Zucchi H, Lombard D, Medaisko C, Fourtanier A.Skin Pharmacol Physiol. 2005 Mar-Apr

Efficacy evaluation of a multifunctional cosmetic formulation: the benefits of a combination of active antioxidant substances. Gianeti MD, Maia Campos PM.Molecules. 2014 Nov 10

Comparison of in vitro and in vivo human skin responses to consumer products and ingredients with a range of irritancy potential. Perkins MA, Osborne R, Rana FR, Ghassemi A, Robinson MK.Toxicol Sci. 1999 Apr

An Open Label Clinical Trial to Evaluate the Efficacy and Tolerance of a Retinol and VitaminC Facial Regimen in Women With Mild-to-Moderate Hyperpigmentation and Photodamaged Facial Skin.

Herndon JH Jr, Jiang LI, Kononov T, Fox T.J Drugs Dermatol. 2016 Apr

An antiaging skin care system containing alpha hydroxy acids and vitamins improves the biomechanical parameters of facial skin.

Tran D, Townley JP, Barnes TM, Greive KA.Clin Cosmet Investig Dermatol. 2014 Dec 

Topical L-ascorbic acid: percutaneous absorption studies.

Pinnell SR, Yang H, Omar M, Monteiro-Riviere N, DeBuys HV, Walker LC, Wang Y, Levine M.Dermatol Surg. 2001 Feb

5 1 voto
Valutazione
Iscriviti
Notificami
guest
4 Commenti
Il più votato
Più recente Il più vecchio
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
4
0
Mi piacerebbe avere le tue opinioni, commenta pure.x