Electri: la redermalizzazione del contorno occhi a base di acido succinico

L’esperienza di Roberta con Electri

Roberta è stata sottoposta al trattamento con Electri in zona perioculare, come proposto dalla dottoressa Di Russo.

Lo scopo era quello di:

  • migliorare l’idratazione della pelle,
  • ridurre la profondità delle micro rughette presenti,
  • migliorare la luminosità della pelle. 

Come potete osservare dal video sopra pubblicato il prodotto è stato iniettato con la tecnica a microponfi, in una porzione della palpebra superiore e  inferiore. 

Secondo quanto riferito da Roberta il trattamento non è doloroso, ma abbastanza  fastidioso. La zona del resto è molto delicata e le sensazioni, quindi, sono amplificate. 

Effetti collaterali riferiti dopo il trattamento

Nonostante le iniezioni siano state  parecchie, come è possibile vedere dal video,  e la pelle in quella zona sia molto sottile, a Roberta,  dopo il trattamento, non è  comparso neppure un livido. Questo anche grazie alla tecnica di iniezione anterograda utilizzata dalla dottoressa Di Russo che consiste nell’esercitare pressione sullo stantuffo della siringa, contemporaneamente all’inserimento dell’ago nella cute.

Roberta immediatamente dopo il trattamento con Electri

I ponfetti sono scomparsi in  un paio di ore dopodiché il prodotto, diffondendosi nella cute, ha provocato un leggero edema diffuso che è rimasto fino al giorno successivo.

Roberta dopo 3 ore dal trattamento con Electri. I ponfetti sono completamente scomparsi

Solo nella palpebra inferiore dell’occhio sinistro  un leggero gonfiore è perdurato  per circa quattro giorni.

Roberta il giorno successivo al trattamento. Notare come nella palpebra inferiore dell’occhio sx, sia rimasto un leggero edema

Due giorni dopo il trattamento. L’edema si sta riassorbendo

 Cosa ha ottenuto Roberta  con Electri

Come da protocollo Roberta ha eseguito un’unica seduta con Electri.

Qualche giorno dopo la seduta ho chiamato  Roberta per sapere che cosa ne pensava del trattamento  e se avesse percepito cambiamenti evidenti  sul  suo contorno occhi. Lei, devo dire che mi ha detto subito che le pareva che effettivamente fosse un trattamento valido e che avevo  soprattutto  notato la sua pelle:

  • più idratata,
  • più compatta,
  • piu luminosa.

Era invece un pò delusa perché le rughette non erano diminuite, ma erano ancora tutte lì. Ed ha aggiunto: “Devi vedermi tu. Magari  riesci a percepire qualcos’altro rispetto a me”. Le ho semplicemente risposto che sarei andata a trovarla per scattare le foto finali e che quelle avrebbero fornito la risposta reale di un eventuale cambiamento.

E così è stato. Quello che vedete è il risultato del trattamento a distanza di una sola settimana dalla seduta. A mio parere entusiasmante. E ritengo,  che possa  migliorare ancora nel tempo.

Il contorno occhi di Roberta prima del trattamento

Roberta una settimana dopo Electri

Zona perioculare prima del trattamento con Electri

Zona perioculare dopo il trattamento con Electri

Ritengo che Electri, soprattutto  se abbinato al Botox, possa consentire davvero risultati straordinari rifinendo e completando l’attività svolta  dalla tossina botulinica .

 Perché Roberta consiglia Electri

Roberta alla mia domanda se  consiglierebbe Electri,  ha risposto che lo raccomanda con molto piacere  a tutte le amiche perché: 

  • è efficace e consente risultati in tempi brevi,
  • necessita di un’unica seduta,
  • non è invasivo,
  •  è sicuro,
  • non comporta  tempi di recupero.

Vista l’efficacia del prodotto è un vero peccato non averlo potuto provare su me stessa. Vabbè, come direbbe mio marito, almeno questo ce lo siamo risparmiato….

Ma non temete con Xela Rederm ritorno in pole position  come modella per raccontarvi direttamente la mia esperienza.

A prestissimo!

0 0 voti
Valutazione
Iscriviti
Notificami
guest
22 Commenti
Il più votato
Più recente Il più vecchio
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
22
0
Mi piacerebbe avere le tue opinioni, commenta pure.x