Cellulite Bye-Bye. Arriva l’iniettabile che elimina la “pelle a materasso”

By 30 Luglio 2020La cura del corpo

QWO: cosa è, cosa contiene, meccanismo d'azione, in quale zone può essere utilizzato, modalità d'iniezione, effetti collaterali, numero delle sedute e loro frequenza, controindicazioni, effetti collaterali

Indice

Cosa è QWO

QWO è un prodotto iniettabile, prodotto dall’industria farmaceutica  Endo Aesthetic,  approvato dall’FDA, per il trattamento della cellulite da moderata a grave nella zona dei glutei delle donne adulte.

Cosa contiene QWO

QWO contiene collagenasi clostridium histolyticum-aaes una combinazione di due collagenasi  che distruggono, per reazione enzimatica, il tessuto fibroso. Le due collagenasi sono:

  • AUX-I di Classe I, un singolo polipeptide catena composta da circa 1000 aminoacidi. , 
  • AUX-II di classe II , una singola catena polipeptidica costituita da circa 1000 aminoacidi.

Le due  classi enzimatiche, isolate e purificate dalla fermentazione dei batteri Clostridium histolyticum, sono in grado di scomporre il collagene  e  “tagliare” in modo efficace il collagene interstiziale in siti differenti della molecola.QWO contiene, oltre a collagenasi clostridium histolyticum-aaes,

  • mannitolo,
  • saccarosio,
  • trometamina.

Come agisce QWO sul setto fibroso

QWO, una volta   iniettato al di sotto della fossetta che provoca la pelle a materasso,  colpendo in modo specifico il collagene di tipo 1 e 3 che si trova nei setti  fibrosi, li rompe, consentendo il rilascio della cute che conseguentemente appare distesa e levigata. Rappresenta un pò, per farvi capire bene, come tagliare un elastico che, una volta tagliato,  non “tira” più.

L’immagine illustra come avviene il rilascio dei setti fibrosi

In quale aree può essere utilizzato QWO

QWO  è stato approvato dall’FDA  solo per la regione glutea.

Numero di sedute e loro frequenza

In ogni gluteo  è possibile eseguire  un massimo di 12 iniezioni  da  0,3 ml di prodotto ciascuna per un totale di 3,6 ml.

Il protocollo standard prevede tre sedute  da ripetere  ogni 21 giorni

Come viene iniettato QWO

Una volta disegnata l’area da trattare, QWO viene iniettato a livello sottocutaneo al di sotto di ogni fossetta  con un ago da mesoterapia da 8mm orientato in tre direzioni come nella foto

Quali sono gli effetti collaterali conseguenti al trattamento con QWO

Gli effetti collaterali conseguenti a QWO,  analoghi a quelli che si possono manifestare  con  altri trattamenti simili, sono:

  • lividi,
  • dolore,
  • presenza di aree dure al tatto,
  • prurito in sede di iniezione.

Quali sono i pazienti per i quali è controindicato l’uso di QWO

 QWO è controindicato  nei pazienti: 

  • ipersensibili o allergici alla collagenasi o ad uno qualsiasi degli eccipienti  del prodotto,
  • con infezione nella zona da sottoporre a trattamento.

Negli studi clinici, l’84% dei soggetti trattati con QWO ha riportato  ecchimosi nel sito di iniezione. Per questo motivo i soggetti con disturbi della coagulazione o utilizzo di anticoagulanti o  farmaci antipiastrinici (ad eccezione di quelli che assumono ≤ 150 mg di aspirina al giorno) sono stati esclusi dallo studio clinico di fase 2 e 3.

QWO deve essere quindi  usato con cautela nei pazienti:

  • con anomalie emorragiche,
  • che sono attualmente in trattamento con antiaggreganti o anticoagulanti (tranne quelli che assumono ≤ 150 mg di aspirina ogni giorno). 

 

Pagine: 1 2 3

Join the discussion 2 Comments

  • Bianca ha detto:

    accipicchia… vedremo! Ridurre la manifestazione esteriore della cellulite non è cosa da poco…

    • Faceboost ha detto:

      Esatto. Anche io la penso così’. E poi con una semplice punturina. Vedremo

Leave a Reply