La cura del corpoLa cura del visoLe mie esperienze

La protezione solare è la miglior crema antiaging solo se…..

By 19 Giugno 2020 14 Comments

I miei prodotti solari preferiti per il viso, collo, decollete e mani

Per capire  quale tipo di protezione offrono i prodotti che andiamo ad acquistare e capire se contengono filtri fisici o filtri chimici  è di fondamentale importanza leggere bene le indicazioni presenti nel foglietto  illustrativo nel quale viene indicato:

  • da quali raggi riesce a protegge  quel determinato prodotto
  • con quali componenti è stato formulato .

Purtroppo in commercio non è facile  trovare prodotti ad ampio spettro. Solitamente si trovano prodotti che proteggono dai raggi  UVB più difficilmente da tutti gli altri, UVA IR-A e HEV.  E anche riuscire a reperire filtri esclusivamente fisici non è semplice. Quindi la mia ricerca è stata abbastanza complessa, ma sono riuscita a selezionare, alcuni prodotti che ritengo molto validi e che vi consiglio, anche grazie alle informazioni fornite dalla dottoressa Magda Belmontesi durante una diretta di un paio di settimane fa che vi consiglio di riascoltare qui .

Primer Obagi

Tutti i prodotti  solari di ZO- Obagi  hanno una formulazione  studiata in modo tale da  proteggerci  dalle radiazioni UVA, UVB, HEV, IR-A e, contemporaneamente, forniscono sostanze antiossidanti e antinfiammatorie.

Il primer ZO-Obagi   SPF 30, con filtro solare FISICO  contiene:

  • melanina frazionata  che protegge dai raggi ad alta intensità (HEV), che formando uno schermo a ridosso del nucleo dei cheratinociti, assorbe e respinge parte delle radiazioni,
  • biossido di titanio  e ossido di zinco,
  • ZOX un complesso di antiossidanti a rilascio prolungato di 12 ore composto da Vitamine A,  C, E incapsulate,
  • Miristoil pentapetdide 8 con funzione rassodante.

L’utilizzo del primer Obagi consente di:

  • proteggere la pelle dai danni causati dai radicali liberi e aiuta  la riparazione del DNA danneggiato
  • sopprimere l’irritazione indotta dai raggi ultravioletti
  • prevenire i segni di un invecchiamento precoce
  • schermare la pelle dai tutti i raggi

La texture del Primer ZO-Obagi

Utilizzo il primer Obagi,  tutto l’anno, estate ed inverno in città. Oltre alla sua funzione protettiva questo prodotto ha la capacità di uniformare l’incarnato in modo perfetto.  Tanto è vero che nel mio caso ha sostituito il fondotinta e lo utilizzo anche la sera come base per il trucco. Ha una leggera tonalità rosata, molto piacevole per me. Ottimo in inverno un pochino meno una volta abbronzati. Io rimedio passando sopra una spennellata di terra colorata.

 

Il prodotto è acquistabile presso i medici rivenditori del marchio ZO

Prezzo80 euro per 30 ml

Broad Spectrum Sun screen 50+ ZO-Obagi

Broad Spectrum Sun screen 50+ di ZO- Obagi con filtro solare fisico,  è una crema che protegge  dalle  radiazioni, UVA, UVB, HEV, IR-A.

I suoi ingredienti sono:

  • Biossido di Titanio e Ossido di Zinco,
  • melanina frazionata che come appena detto protegge dai raggi HEV,
  • ZOX un complesso di antiossidanti a rilascio prolungato di 12 ore composto da Vitamine A,  C, E incapsulate,
  • Bisabolo un alcool naturale dalle proprietà calmanti, lenitive e antibatteriche,
  • Betaglucani i quali presentano varie proprietà:
    • proteggono  dallo stress ossidativo causato dai raggi UVA ed attenuano l’azione dei raggi UV
    • hanno azione lenitiva, cicatrizzante e ristrutturante,
    • contribuiscono ad attenuare l’azione dei raggi UV comportandosi come un filtro naturale pur non avendo un’azione protettiva da soli
    • di stimolare la naturale produzione di fibroblasti

Questa crema è ideale per:

  • le pelli molto sensibili caratterizzate da  problematiche particolari come l’acne o la rosacea,
  • i casi di pelle sensibilizzata  da procedure  medico-estetiche o chirurgiche.
  • lenire la pelle arrossata e minimizzare le infiammazioni.

Nonostante sia uno schermo fisico non crea un’eccessiva patina bianca ha un’ottima texture e si spalma molto bene, anche se è leggermente più untuosa rispetto al primer. Ottima per chi ha la pelle secca. Personalmente utilizzo la Broad Spectrum in inverno in città, dopo le procedure estetiche o in montagna. Al mare la applico solo nei primi giorni di esposizione solare.  Formando infatti  una patina chiara,  se pur leggera, una volta che la pelle del corpo ha preso colore, noto troppa differenza tra il viso ed il resto del corpo.

La texture di Broad Spectrum Sun screen 50+

Il prodotto è acquistabile presso i medici rivenditori del marchio ZO

Prezzo: 99 euro per 118 ml

Heliocare 360 Airgel SPF 50+

Heliocare 360 Airgel SPF 50+ (Difa Cooper) con filtro solare  chimico e fisico consente la copertura dai raggi  UVA, UVB, HEV, IR-A.

I suoi ingredienti principali sono:

  • Fernblock® FC ad azione antiossidante: un attivo brevettato,  estratto dalla felce Polypodium leucotomos e utilizzato per proteggere la pelle dagli effetti dannosi dell’esposizione al sole.  Ha la funzione di aumentare la  capacità della cute  di resistere e prevenire le scottature, riducendo gli effetti dell’invecchiamento.
  • Bioshield System: una tecnologia innovativa composta da melanina biomimetica frazionata, protettiva nei confronti delle  radiazioni visibili, e da OZT-10 (oxotiazolidina), agente antiossidante in grado di proteggere dalle radiazioni infrarosse.
  • Complesso filtrante UVA – UVB,
  • Tè verde, Vitamina E, Vitamina C, con azione antiossidante
  • Roxisomi i quali contribuiscono a riparare il danno cellulare  a livello del DNA.

INCI di Heliocare 360 Airgel SPF 50+

La sua texture in schiuma è abbastanza leggera e, dopo l’applicazione, la pelle appare morbida e idratata, ma non appiccicosa.

La texture di Heliocare 360 Airgel SPF 50+

Si tratta di un prodotto ideale da applicare al mare o in montagna con esposizione diretta al sole. Nonostante la texture sia leggera, per la mia pelle è eccessivamente idratante e non  la trovo indicata da applicare in città sotto il  trucco.

Esiste anche nella versione per il corpo sia in schiuma che in spray, formulazione che trovo molto comoda. Il falcone in questo caso è da 200 ml

Heliocare 360 Airgel  SPF 50+ è acquistabile in farmacia e online ed ha un prezzo di circa 14 euro per 60ml di prodotto.

Heliocare 360 Airgel  SPF 50 per il corpo ha un prezzo di circa 20 euro per 200ml di prodotto.

Foto Ultra ISDIN Age Repair Fusion Water SPF50

Foto Ultra ISDIN Age Repair SPF 50 con filtro chimico consente la copertura da raggi UVB e UVA

 

L’utilizzo di Foto Ultra Age Repair permette una triplice azione antiphotoaging  che si concretizza attraverso,

  • la protezione  dai raggi UVA E UVB e dall’inquinamento
  • la riparazione  del danno solare accumulato a livello cellulare
  • la rigenerazione della pelle. I suoi componenti permettono un miglioramento della  luminosità, idratazione ed elasticità cutanea.

Gli ingredienti di Foto Ultra Age Repair sono osservabili in INCI:

Aqua (Water), Octocrylene, Propanediol, Ethylhexyl Salicylate, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Polymethyl Methacrylate, Dimethicone, Phenylbenzimidazole Sulfonic Acid, Polysilicone-15, Propylene Glycol Dicaprylate/Dicaprate, Tromethamine, Glycerin, Bis-Ethylhexyloxyphenol Methoxyphenyl Triazine, Silica, Dimethicone/Vinyl Dimethicone Crosspolymer, Butylene Glycol, 1,2-Hexanediol, Polysorbate 60, PEG-10 Dimethicone, Sodium Hyaluronate, Tocopheryl Acetate, Xanthan Gum, Caprylyl Glycol, Parfum (Fragrance), Disodium EDTA, PEG-8, Carbomer, Polysorbate 20, Sodium Lactate, Tocopherol, Phenoxyethanol, Tropolone, Lecithin, Plankton Extract, Ascorbyl Palmitate, Sodium Benzoate, Ascorbic Acid, Citric Acid, Palmitoyl Tripeptide-1, Palmitoyl Tetrapeptide-7, Pentapeptide-34 Trifluoroacetate

A dire il vero, ad una prima occhiata, l’INCI non sembra favoloso. Al secondo posto troviamo l’Octocrylene una delle 4 sostanze messe sotto osservazione da uno studio commissionato dalla Food and Drug Administration (FDA), che aveva lo scopo di sottoporre a valutazione tossicologica alcuni principi attivi presenti nelle protezioni solari per verificare in quale misura  fossero assorbiti dall’organismo e di conseguenza dimostrare  la loro eventuale tossicità. Argomento di cui avevo parlato in questo articolo 

Ma voi lo sapete che non demonizzo niente e valuto una crema dalla sua efficacia. E devo dire che  il prodotto è davvero ottimo. Peraltro consigliato anche dalla dottoressa Belmontesi, la quale ha teso a sottolineare che tutto dipende dal quantitativo applicato. E che quindi come sempre è la dose che fa il veleno…. .

La texture  è molto asciutta e si assorbe immediatamente essendo a base acquosa . Non è appiccicosa nè untuosa, e  volendo vi si può applicare sopra anche il trucco, senza temere effetto “pastoso”. Ha il grosso vantaggio di poter essere applicata anche su pelle bagnata, vantaggio non di poco conto quando siamo al mare .

La texture di Foto Ultra Age Repair

Foto Ultra Age Repair 50 è acquistabile in farmacia o online

Prezzo:  22 euro circa per 50ml di prodotto.

Un suggerimento in più

Importante durante il periodo in cui ci esponiamo al sole, come consigliato anche dalla dottoressa Belmontesi continuare a mantenere un buon turnover cellulare   attraverso:

  • scrub meccanici da eseguire preferibilmente sul corpo,
  • peeling chimici  per uso domiciliare da eseguire un paio di volta le settimana al massimo. Ottimi i  Citriate solution pad o Smooth Surface Daily Peeldi Neostrata. Prodotti dei quali abbiamo parlato qui e sui quali è ancora attivo, fino al 26 Giugno, il codice sconto del 10% (FB0001)

Ricordo che sia lo scrub che il peeling,  eliminando le cellule morte superficiali, non eliminano completamente l’abbronzatura, ma anzi la ravvivano. Quando ci esponiamo al sole, infatti,  la pelle tende ad ispessirsi. Più la pelle si ispessisce, meno è luminosa, riflette meno la luce e appare disidratata, oltre a diventare refrattaria ai vari trattamenti.

Quindi è  buona regola esfoliare il viso e il corpo una volta alla settimana durante le vacanze, per mantenere un colorito sempre luminoso, uniforme e soprattutto avere un effetto dell’abbronzatura più duraturo. Con l’accortezza di non essere mai troppo aggressivi.

A questo punto, dopo tutte queste informazioni, nessuno avrà più scuse per non prendersi cura della propria pelle sotto il sole.

Pagine: 1 2 3 4 5

Join the discussion 14 Comments

  • chiara ha detto:

    grazie mille Michela, che articolo meraviglioso, un gran lavoro completo e chiarissimo!!!

    • Faceboost ha detto:

      Grazie cara! C’ho messo una vita per scriverlo…. e sono felice sia apprezzato! Un abbraccio

  • Francesca ha detto:

    Ciao miki
    Come al solito articolo interessante e minuzioso
    Cosa consigli come scrub corpo
    Sempre un mixato a granuli molto idratanti
    E per la sera come skin routine estiva che ne dici di neostrata pigment lightening gel con acido fittico ( che suggeriva la dssa sensini non parlando certo di neostrata ma di acido fittico e ascorbico)oltre ai dischetti 1 volta a settimana di citriate certo?
    Un super abbraccio
    Francesca

  • Luisella ha detto:

    Ciao cosa ne pensi dei prodotti Skinius, creme e solari?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao cara come scrub per il corpo a me piace molto il gommage exfoliant di clarins e il Thalasso della energizzante della collistar. Un abbraccio

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Luisella. prodotti nella media. Buoni ma niente di eccezionale. Un abbraccio

    • Ale ha detto:

      Ciao Luisella, io utilizzo la crema solare della skinius e devo dire che é eccezionale, si spalma alla perfezione ed é anche un antiaging…

    • Faceboost ha detto:

      Bene a sapersi. Grazie

  • Bianca ha detto:

    con il sole è una bella lotta… Ho una relazione intensa di amore odio: quando è primavera gli dò il benvenuto, lo snobbo durante l’estate per via del troppo caldo, ma poi torno ad amarlo per quello che fa all’orto e ai miei alberi da frutto.
    Lo odio per il melasma, ma lo adoro quando in terrazza mi metto a leggere…
    Mi unisco ai complimenti delle altre utenti: post chiarissimo.
    Adesso rimane a noi scegliere… Come integratori conoscevo già (senza utilizzarlo) quello della Isdin, ma ho optato per un altro tipo con il solo polypodium. Per il solare sarei tentata di costruirmelo da sola spignattando con il titanium non micronizzato. Sto valutando anche l’estratto di giglio di mare per schiarire la pelle.
    Vediamo…

    • Faceboost ha detto:

      Capisco che, per chi soffre di Melasma, il sole rappresenti un vero problema…. Io lo adoro, ma certo non mi espongo più come un tempo, selvaggiamente, ma sempre con grande cautela… Ti ringrazio per i complimenti e non credevo tu fossi una “spignattona”. Brava!.

    • Bianca ha detto:

      non lo sono ancora…
      Se lo sarò, sono forzata e non so quanto brava!

    • Faceboost ha detto:

      Attendo feedback!!!! Baci

    • Bianca ha detto:

      obbligata!

    • Faceboost ha detto:

      Grazieeeee!

Leave a Reply