La cura del visoLe mie esperienze

Il rimodellamento del mento con il filler Volux: la mia esperienza

By 1 Giugno 2020 8 Comments

Come avviene il trattamento, effetti collaterali e complicanze, tempi di recupero, durata degli effetti del trattamento, costi

Come avviene il trattamento per  il  rimodellamento del mento

Il trattamento di rimodellamento del mento è ben visibile nel video sottopubblicato.

L’infiltrazione può essere eseguita con ago o con cannula.

Mento: area a rischio?

Nella zona del mento l’arteria mentale è la struttura anatomica a rischio e alla quale si deve  porre attenzione.

Come già osservato in altri articoli (Focus su ialuronidasi, l’enzima che degrada l’acido ialuronico: interviene il dottor Marco Papagni , Il rimodellamento della fronte, delle tempie e del sopracciglio con filler a base di acido ialuronicoEliminare il sorriso gengivale (gummy smile) con il filler: interviene la dottoressa Patrizia Piersini) le  regioni anatomiche del volto considerate “difficili” sono principalmente:

  • glabella e sopracciglio,
  • aree temporale,
  • infraorbitale e periorale,
  • commissure labiali,
  • solchi nasogenieni,
  • naso.

Le difficoltà di intervento in queste zone sono dovute a:

  • una specifica complessità anatomica;
  • fitta presenza di strutture vascolari e nervose.

Interessante a tale proposito un articolo Facial Danger ZonesTechniques to Maximize Safety during Soft-Tissue Filler Injections.di Scheuer JF 3rd et al., pubblicato a Maggio 2017 su Plastic and Reconstructive Surgery in cui gli autori prendono in esame  le zone difficili da trattare   e le tecniche di iniezione da adottare in  zone pericolose del volto, con particolare riferimento alla sua anatomia, nel tentativo di ridurre al minimo il rischio e massimizzare i risultati.

Tra le complicanze più gravi, ricordiamo l’ “embolia cutis medicamentosa” che  consegue all’iniezione intra-arteriosa del filler che può provocare occlusione del vaso e necrosi della zona servita da quel vaso.

Va anche  ricordato che la circolazione arteriosa del volto presenta numerose anastomosi (comunicazioni tra vasi sanguigni) e quindi l’iniezione di prodotto in un’arteria può provocare necrosi anche in altri distretti lontani dalla sede di iniezione  (come nei casi descritti di cecità dovuti ad occlusione dell’arteria retinica in seguito ad iniezioni nella regione glabellare).

 

A: Rappresentazione delle arterie facciali che illustrano le aree primarie di rischio B: la loro struttura anatomica associata (The courtesy of J Clin Aesthet Dermatol. 2019 Jun; 12(6): E65–E72.
Published online 2019 Jun. 1)

Quali sono gli effetti collaterali e le complicanze del trattamento

Il trattamento, se ben eseguito, non comporta nessuna complicanza.  

Gli effetti collaterali più comuni e analoghi  a quelli di qualunque trattamento iniettivo sono:

  • un eventuale leggero gonfiore che può permanere 2/3 giorni
  • indolenzimento dell’area trattata, soprattutto se il prodotto viene deposto sul periosteo,
  • eventuali lividi, se pur rari, ma più probabili se il trattamento viene eseguito con ago.

Quali sono i tempi di recupero post trattamento

Il trattamento consente la ripresa immediata delle attività quotidiane.

Per quanto tempo si mantiene l’effetto del trattamento

Indipendentemente dalla durata del filler utilizzato,  gli effetti del trattamento  di rimodellamento del mento hanno  una durata lunghissima,   3/4 anni e anche di più nel caso in cui il prodotto venga  iniettato sull’osso (addirittura potremmo dire “grattando l’osso”) .

Infatti la volumizzazione si ottiene  quasi esclusivamente  iniettando in profondità ed in particolare proprio nello strato osseo, dove il trauma, dovuto al contatto con l’ago e la deposizione del gel sul periostio, sono in grado di attivare le cellule staminali periosteali, con nuova formazione di tessuto ed un effetto di riempimento quasi permanente.

Costi

Il trattamento ha un costo  variabile che dipende dal numero di fiale utilizzate. Ogni fiala ha un costo di circa 300/350 euro.

 

Pagine: 1 2 3 4

Join the discussion 8 Comments

  • Bianca ha detto:

    Molto interessante.
    3 anni fa assieme al face lift ho fatto una profiloplastica, fidandomi del chirurgo che senza mezzi termini mi diceva che non avevo mento.
    Contenta del risultato per il naso, meno per il mento perchè… sento che c’è un corpo estraneo!
    Il profilo è + armonico, ma se tornassi indietro non lo rifarei: non era quella la mia necessità. E’ stata la mia prima operazione e quindi la mia prima esperienza…
    Hai fatto bene a provare ma secondo me il tuo profilo era bellissimo anche prima… Inoltre, non hai assolutamente un viso mascolino :O

    • Faceboost ha detto:

      Ciao cara Bianca. Effettivamente anche io non sono favorevole alle protesi nel viso. Che a volte potrebbero deformarsi e spostarsi. Per il mio profilo hai ragione. Infatti la differenza si vede di più di fronte….

  • Sara ha detto:

    Ciao Michela
    Dopo un dimagrimento repentino causa stress mi sono ritrovata lassita guancia con nasolabiali profonde. Sono andata Da un chirurgo estetico che mi ha fatto 2 volte nasolabiali con juvederm ma senza risultato. Allora ho cambiato chirurgo che mi ha alzato zigomi ma anche qui zigomi pompati e lassita ancora lì. Non so cosa fare, mi hanno proposto hifu e a radiofrequenza ad aghi, cosa ne pensi?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Sara. Bisogna vedere il livello di lassità di queste guance. La medicina estetica riesce a prevenire e migliorare fino a quando la situazione non è molto compromessa. Quindi, o ci si accontenta di miglioramenti minimi o non resta che, se si desiderano risultati evidenti e duraturi, ricorrere alla chirurgia. Quindi non so dirti se potresti risolvere….Dovrei vederti per valutare o dovrebbe vederti un medico serio ed onesto che dovrebbe dirti se e fino a che punto puoi migliorare. Un abbraccio

    • Bianca ha detto:

      anch’io dopo aver perso quasi 10 kg mi sono vista le nasolabiali. Avevo già 35 anni. Dopo 5 anni mi sono fatta un lifting e, parlando col chirurgo, ho saputo che quelle nasolabiali cmq si sarebbero formate con l’età…

    • Faceboost ha detto:

      Cara Bianca …. Il dimagrimento ha accelerato l’invecchiamento. E comunque quello che sostengo io. La medicina estetica non può tutto. E chi non vuole ricorrere alla chirurgia, deve essere consapevole che i risultati che otterrà saranno non eclatanti. Si tratta di scelte…

  • Bianca ha detto:

    eh… sono scelte a volte obbligate dal portafoglio. Non me la sono sentita di consigliare alla ns. amica un intervento perchè è sempre un intervento e bisogna essere in buona salute e poi… c’è il fattore prezzo!
    Tu sei stata + esplicita ed è giusto in quanto padrona di casa.

    • Faceboost ha detto:

      Cerco di essere sempre realista senza alimentare false speranze. Poi non vedendo una persona è sempre difficile consigliare . Diciamo che ho parlato in linea generale. Poi bisogna scendere nel dettaglio e valutare caso per caso

Leave a Reply