Tutti pazzi per i cosmetici SENZA (Parabeni, Petrolati e Siliconi). Solo moda o realmente nocivi?

Cosa sono i petrolati, quale fuzione svolgono, come sono indicati in INCI, come e con cosa sostituire i petrolati

Cosa sono i petrolati

petrolati sono ottenuti per raffinazione dal petrolio (e detta così non sembra una bella sostanza).

Dalla distillazione dei petroli si ottengono alcune frazioni lubrificanti, sottoposte successivamente a raffinazione. Dapprima, le frazioni ottenute vengono accuratamente lavorate con acido solforico, poi neutralizzate con la soda e lavate.  Le qualità migliori sono chiamate petrolato bianco e trovano impiego nella farmaceutica e nella cosmetica.

Quale funzione svolgono  i petrolati nei cosmetici

I petrolati sono sostanze filmogene che hanno effetto:

  • emolliente,
  • lenitivo,
  • idratante.

Proprio per queste caratteristiche la vasellina bianca ad esempio viene largamente  utilizzata in campo farmaceutico e cosmetico per la preparazione di

  • creme emollienti e lenitive,
  • balsami e creme per capelli,
  • rossetti, lucidalabbra e burro di cacao,
  • olii per massaggi,
  • gel intimi lubrificanti.

Vi lascio questo link interessante in cui l’American Academy Dermatology raccomanda l’uso del Petroleum Jelly per alcune problematiche. (E se lo dice l’AAD…).

Come sono indicati i petrolati in INCI

I petrolati in INCI sono indicati con la sigla:

  • Petrolatum
  • Paraffinum liquidum
  • Vaselin
  • Mineral oil 
  • Paraffina

I petrolati sono da evitare ?

In realtà è opportuno  precisare che i petrolati impiegati nei prodotti cosmetici sono conformi ai requisiti della Farmacopea UE e la legge ne autorizza l’impiego solo se è noto tutto il processo di raffinazione e se può essere provato che la sostanza dalla quale è ottenuto non sia cancerogena.

Meglio utilizzare gli oli vegetali  in sostituzione dei petrolati?

Dipende, sia dal tipo di ingrediente “green” sia dal tipo di petrolato utilizzato.  Esistono infatti produzioni ed ingredienti cosiddetti “naturali” che  utilizzano reagenti o solventi derivati dal petrolio. Ad esempio SODIUM BENZOATE e POTASSIUM SORBATE , conservanti diffusissimi nei cosmetici “green”, derivano da produzioni petrolchimiche e moltissimi oli di semi, sono estratti utilizzando dei solventi chimici come ad esempio l’acetone, perdendo tutta la loro “greenezza”.

Un prodotto sintetico valido, se pur non naturale è il CAPRYL TRIGLYCERIDE, derivato dalla glicerina con acidi provenienti dal frazionamento dell’olio di cocco.

Join the discussion 6 Comments

  • Tania ha detto:

    Ciao Michela, ottimo articolo molto interessante. Effettivamente un argomento che sta molto a Cuore a noi donne, che facciamo sempre molta fatica a scegliere il prodotto giusto da usare sul viso e sul corpo. Districandoci tra prezzo e qualità. Grazie. Tania.

    • Faceboost ha detto:

      Prego cara. E’ un bel problema per tutti …. anche perché è difficile capire cosa ci sia davvero dentro un cosmetico.

  • Maristella ha detto:

    Ciao Michela,
    Interessante ed utile ciò che hai scritto.
    Io aggiungo che bisogna ricordare che le creme o prodotti venduti x l’estetica e la cura del viso/corpo/capelli non fanno miracoli.
    Da un prodotto possiamo chiedere di fare schermo al sole o idratare o detergere .
    Tuttavia è cmq sempre valida la tecnica del non abituare la pelle allo stesso prodotto/sostanza ma variare dopo un tot tempo che lo si vede da come reagisce la pelle es inizia a diventare troppo unta o troppo secca,ecc.
    Io personalmente faccio” cicli”es esfoliazione con prodotti mirati ,poi ricostruzione e poi barriera tipo stagioni.

    X quanto riguarda i prodotti Bio secondo me x chi li usa bisogna tener presente anche il fatto che una volta aperti deteriorano prima rispetto ad un cosmetico chimico.
    È inutile tentare di conservarlo a basse temperature poiché l’attacco dei microrganismi avviene più facilmente rispetto ad un prodotto chimico, ovunque si trovino.

    Concludendo posso consigliare x mia esperienza che è meglio investire su trattamenti medico estetici che in prodotti cosmetici, vedete più differenza e sarete più soddisfatte.
    Almeno questo è il mio punto di vista.

    Asesso spero di non scatenare polemiche….

Leave a Reply