Biostimolare la pelle con la tecnica del Radiesse iperdiluito

Cosa è il Radiesse iperdiluito, perchè diluire il Radiesse, quali sono i vantaggi, differenze di utilizzo tra Radiesse puro e Radiesse Iperdiluito, aree di utilizzo del Radiesse iperdiluito

Dottor Renzi, dopo quest’ampia premessa per far capire le caratteristiche del prodotto di cui parliamo, iniziamo l’intervista: cosa s’intende per Radiesse Iperdiluito

Per Radiesse IperdiluitoHDD (Hyper Diluition Densification) tecnique, si intende  una modalità di utilizzo dell’idrossiapatite di calcio effettuando una diluizione maggiore rispetto a quella standard.

Qual’è stata l’idea di fondo che vi ha portato ad eseguire un’iperdiluizione del Radiesse?

L’idea di utilizzare il Radiesse Iperdiluto nasce da un’intuizione. Negli anni abbiamo verificato, sia nella pratica clinica sia attraverso molti studi scientifici (vedi sotto) come, utilizzando il Radiesse, si ottenessero risultati ottimi non solo sui volumi, ma anche sulla texture cutanea e sulla consistenza del tessuto che migliora dal punto di vista qualitativo diventando più compatto. 

L’idea di utilizzare il Radiesse diluito  nasce  con lo scopo di valutare se, l’effetto di neocollanogenesi tipico dell’impianto con Radiesse si mantenesse anche iperdiluendo il materiale.

Lo studio pilota eseguito dalla dottoressa  Yutskovskaya YA, Improved Neocollagenesis and Skin Mechanical Properties After Injection of Diluted Calcium Hydroxylapatite in the Neck and Décolletage:A Pilot Study.pubblicato a gennaio 2017 su J Drugs Dermatol ha dimostrato come un impianto di radiesse iperdiluito nel collo abbia portato dopo 5 settimane ad un aumento:

  • dell’elasticità cutanea (78%),
  • dello spessore dermico (88%9).

Il che evidenzia che l’iperdiluizione  non vanifica gli effetti dati dall’impianto con idrossiapatite di calcio, le cui caratteristiche sulla neocollanogenesi  rimangono inalterate.

Quale vantaggio  si ha nell’iperdiluire l’Idrossiapatite ?

Date le evidenze scientifiche appena menzionate oltre che pratiche di noi specialisti, si è pensato quindi  di far nascere un trattamento di biostimolazione con l’idrossiapatite di calcio  non più concentrata,  ma diluita in modo tale da poterla diffondere su più ampie zone ed ottenere conseguentemente un miglioramento della qualità della pelle. 

Di fatto la tecnica del  Radiesse iperdiluito può essere considerata,  a tutti gli effetti, un potente ed efficace trattamento di biostimolazione che conduce chiaramente ad un miglioramento della texture cutanea e ad un aumento della compattezza della pelle.

Quando si preferisce utilizzare il Radiesse puro e quando il Radiesse Iperdiluito?

Il Radiesse puro viene utilizzato  nelle zone del volto, che necessitano essere liftate e volumizzate moderatamente. Va sottolineato   infatti che il Radiesse non ha lo stesso effetto volumizzante dell’acido ialuronico, il cui utilizzo è da preferire  nel caso in cui si abbiano perdite di volumi importanti.  

Il Radiesse iperdiluito viene utilizzato laddove vi sia necessità di biostimolare e laddove la pelle è molto sottile.

Join the discussion 4 Comments

  • Giuliana Perini ha detto:

    Buona sera Michela Taccola,
    Ho sentito alcuni casi che con radiesse hanno avuto granulomi.
    Ora con l’iper diluizione non esiste più questo rischio ?
    Chiedo perchè anni fa feci radiesse agli zigomi e mi trovai molto bene, sia come effetto sia come durata, poi però sentii alcuni casi di sviluppo, anche dopo diverso tempo di granulomi.
    Mi piacerebbe rifarlo per le rughe naso labiali e marionetta.
    Buona serata
    Giuliana

    • Faceboost ha detto:

      Ciao cara Giuliana il rischio di granulomi anche con il Radiesse puro, se il trattamento viene eseguito correttamente, è analogo a quello che si può avere con lo ialuronico. Con il Radiesse iperdiluito se la miscelazione viene eseguita in modo corretto, con i 10 passaggi questo prblema non si pone. Il dottor Renzi parla definisce questo mix addorittura acqua sporca…. Da tanto che è diluita . Considera che comunque non è un riempitivo e va bene su pelle particolarmente invecchiata. A presto

  • Giuliana Perini ha detto:

    Grazie per le informazioni Michela.
    A presto

    • Faceboost ha detto:

      Prego carissima. E’ sempre un piacere rispondere alle mie amiche se pur virtuali ! Alla prossima

Leave a Reply