L’oil pulling: disintossicarsi con l’olio di cocco

Meccanismo d'azione dell'oil pulling, vantaggi, controindicazioni, la mia esperienza

Qual’è il meccanismo d’azione dell’oil pulling

L’oil pulling produce di fatto antiossidanti che “attaccano” la parete cellulare dei batteri uccidendoli. L’olio infatti,  attraendo  lo strato lipidico delle membrane cellulari dei batteri e inibendone la co-aggregazione , cattura le tossine e i batteri e li elimina attraverso l’espulsione della saliva.

 Qual’è il momento ideale per praticare l’oil pulling 

Il momento ideale per l’oil pulling è il mattino prima di colazione. 

In alternativa può essere praticato:

  • prima di pranzo,
  • prima di cena,
  • la sera prima di andare a dormire.

Sperimentate per capire quale opzione vi si addice di più, ricordando sempre che è importante svolgere questa pratica a digiuno. 

Quali sono i vantaggi dell’oil pulling

L’oil pulling è efficace per:

  • contrastare la secchezza della bocca/gola e ammorbidire le labbra screpolate,
  • rimuovere la  placca che è causa di carie dentaria, gengiviti, parodontite e alitosi,
  • rinforzare i muscoli del viso in particolare quelli delle guance  della zona periorale, ringiovanendo l’ovale del viso. L’esercizio, protratto per 20 minuti può agire come una ginnastica facciale, tanto da essere definito da alcuni in nuovo antietà,
  • alleviare emicranie e insonnia,
  • migliorare i disturbi di digestione,
  • migliorare problemi di respirazione.

Immagine tratta dall’articolo “Oil pulling and importance of traditional medicine in oral health maintenance”

Non esiste al momento nessuna pubblicazione che attesti, invece, la sua azione sbiancante sui denti

Quali sono le controindicazioni all’oil pulling

L’oil pulling non presenta nessuna controindicazione. L’unico effetto collaterale può riguardare reazioni particolari che può avere l’organismo a seguito del processo di  disintossicazione.

Più l’organismo è intossicato, più la crisi di disintossicazione potrebbe essere intensa  e vere come conseguenza:

  • febbre,
  • eruzioni cutanee,
  • stanchezza,
  • mal di testa,
  • secrezioni di muco.

Si tratta di effetti passeggeri dalla durata variabile e che scompariranno proseguendo nella pratica.

L’oil pulling si può fare più volte al giorno? 

Se avete un forte raffreddore o sentite i primi sintomi di un mal di gola, potrebbe essere utile effettuare i risciacqui con l’olio più volte al giorno. 

Per l’oil pulling di routine, mirato a mantenere buono lo stato di salute, sarà sufficiente abituarsi a praticarlo durante le consuete attività del mattino.

Con quale tipo di olio  è preferibile eseguire l’oil pulling 

Oltre che con l’olio di cocco l’oil pulling può essere eseguito con altri  oli vegetali come:

  • l’olio di sesamo, il più studiato per tale pratica,
  • l’olio di girasole. 

L’importante è che siano olii biologici spremuti a freddo

Perché è preferibile utilizzare l’olio di cocco 

L’olio di cocco contiene acido laurico che può reagire con le sostanze alcaline  presenti nella saliva come idrossido di sodio e bicarbonati per formare una sostanza simile al “sapone”, che riduce l’adesione e l’accumulo della placca e possiede un’azione pulente.

Immagine tratta dall’articolo “Oil pulling and importance of traditional medicine in oral health maintenance”

L’acido laurico ha proprietà:

  • antivirali,
  • antimicrobiche,
  • antisettiche, 
  • antifungine.

E’ considerato efficace contro Streptococcus mutans e Candida albicans.

 Altri usi dell’olio di cocco

Inoltre l’olio di cocco può essere utilizzato:

  • in cucina e  sarebbe auspicabile consumarne un cucchiaino al giorno. Infatti l’acido laurico, pur essendo ricco di grassi saturi,  ha un effetto pressoché neutro sui lipidi plasmatici. E’ stata infatti dimostrata la sua capacità di aumentare significativamente i livelli di colesterolo totale, innalzando soprattutto la frazione di HDL con un conseguente effetto potenzialmente protettivo a livello cardiovascolare,
  • come impacco prima dello shampoo per nutrire i capelli secchi,
  • come idratante per il corpo da applicare su pelle umida

 

Bibliografia

Effect of oil pulling on plaque induced gingivitis: a randomized, controlled, triple-blind study.Asokan S, Emmadi P, Chamundeswari R., Indian J Dent Res. 2009 Jan-Mar

Oil pulling for maintaining oral hygiene – A review. Shanbhag VK., J Tradit Complement Med. 2016 Jun 6

Effect of oil pulling in promoting oro dental hygiene: A systematic review of randomized clinical trials.Gbinigie O, Onakpoya I, Spencer E, McCall MacBain M, Heneghan C., Complement Ther Med. 2016 Jun

Oil pulling and importance of traditional medicine in oral health maintenance. Naseem M, Khiyani MF, Nauman H, Zafar MS, Shah AH, Khalil HS., Int J Health Sci (Qassim). 2017 Sep-Oct.

 La mia esperienza con l’oil Pulling

Nonostante io sia sempre molto scettica rispetto a queste pratiche “naturali”, devo dire che l’oil pulling mi ha subito incuriosito soprattuto in virtù del fatto che alla base ci fossero  parecchi studi scientifici pubblicati su prestigiose riviste internazionali. E poi questo effetto simile a quello che si ottiene con la ginnastica facciale (nella quale credo, ma che non pratico), di rinforzo della muscolatura del viso, a cui potrebbe conseguire un miglioramento dell’ovale,  mi ha  intrigato particolarmente. Addirittura da alcuni l’oil pulling è stato definito da alcuni, in maniera sinceramente eccessivamente entusiastica,  il nuovo antietà.

Ho quindi deciso di iniziare subito. Anche perché l’investimento era tale (4,50 per 200 gr) che, insomma una prova la si poteva anche fare.  Sona andata al mio negozio Bio preferito e ho acquistato la confezione di olio di cocco che vedete nell’immagine sotto.

 

 

Personalmente preferisco fare lo sciacquo appena alzata al mattino: Eccomi qui con un’esperssione un pò atterrita

Ho iniziato da una settimana, sospendendo TUTTI i miei integratori per una detossificazione completa. E per ora sto sperimentando una grande stanchezza e confusione mentale che sembrerebbe stare ad identificare l’avvio della fase di depurazione. Così mi ha garantito la dottoressa. Speriamo bene ….Vi terrò aggiornate.

Una postilla. E’ chiaro che per quanto l’oil pulling possa rivelarsi una pratica interessante, non può essere considerata la panacea di tutti i mali. E sicuramente non può dare grandi risultati se non è inserita nell’ambito di uno stile di vita adeguato che comprenda una alimentazione corretta e una giusta dose di attività fisica .

Magari bastassero  un paio di sciacqui al giorno per rimetterci in sesto….

E voi avete mai provato l‘oil pulling? Quali benefici avete riscontrato?

Vi aspetto!

 

 

 

Join the discussion 2 Comments

Leave a Reply