Enerjet 2.0: la bioristrutturazione senza aghi

Come avviene il trattamento, numero delle sedute e loro frequenza, effetti collaterali, controindicazioni, costi

Come avviene il trattamento con Enerjet 2.0

Come avviene il trattamento è ben visibile nel video sotto pubblicato.

Numero delle sedute e loro frequenza

Il numero delle sedute e la loro frequenza  dipende dall’inestetismo da trattare e dai risultati di volta in volta conseguiti.

Solitamente si consigliano, quasi per tutte le problematiche, 3/4 sedute distanziate 30/45 giorni l’una dall’altra.

Il trattamento con Enerjet 2.0 è doloroso?

Il trattamento con Enerjet 2.0 non è particolarmente doloroso, ma solo fastidioso e non è necessaria nessuna forma di anestesia.

 Quali sono gli effetti collaterali del trattamento

Gli effetti collaterali del trattamento riguardano:

  • la presenza di pomfi che tendono a scomparire in circa 24/48 ore
  • la visibilità dei punti di inoculo per 3/4 giorni
  • la presenza di rossore che tende a scomparire nel giro di un paio d’ore.

Quali sono le precauzioni da osservare dopo il trattamento

Nonostante sia possibile effettuare il trattamento anche d’estate è sconsigliato esporsi al sole fino a che i pomfi e i punti di inoculo non siano completamente scomparsi.

Il trucco è consentito dal giorno successivo al trattamento e comunque  solo dopo che il punto di inoculo si sia completamente chiuso, cosa che normalmente avviene nelle 4 ore successive al trattamento.

Quali sono le controindicazioni al trattamento

Il trattamento con Enerjet 2.0 non presenta controindicazioni assolute. Le controindicazioni eventuali potrebbero essere legate eventualmente alla sostanza da iniettare.

Diciamo che quindi i criteri di esclusione sono gli stessi che si hanno in qualunque altra metodica iniettiva

Quali sono i periodi dell’anno in cui può essere utilizzato enerjet 2.0

Enerjet 2.0 può essere utilizzato in ogni stagione dell’anno anche in estate

I costi del trattamento

I costi dipendono molto dall’ampiezza dell’area da trattare e dal tipo di trattamento da effettuare e possono essere orientativamente di:

  • circa 200 euro a seduta, per una piccola cicatrice,
  • circa 1000 euro a seduta per le smagliature in cui viene tratta una vasta area.

Per il Kinetic Lift si va dai 350 euro ai 700 euro  a seconda che venga trattato l’intero volto o solo la zona  vicina all’attaccatura dei capelli.

Pagine: 1 2 3 4 5

Join the discussion 8 Comments

  • Maria Teresa ha detto:

    Quindi serve per la cellulite?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Maria Teresa. Non credo serva anche per la cellulite anche se si potrebbe pensare di utilizzarlo per fare una mesoterapia. Ma diciamo che non rappresenta la sua indicazione principale . A presto

  • alessandra ha detto:

    Ciao Michela, secondo te, potrebbe servire per tonificare il rilassamento del collo sotto il mento? (leggero)

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Alessandra. Con la metodica si ottiene il ricompattamento della cute dovuta allo stimolo alla produzione di collagene. Ora non so se si riesca ad ottenere un effetto lifting sotto il mento. In quella zona esistono altre metodiche, come Endolift, secondo me più efficaci. Ma se vuoi saperne di più puoi scrivere sul blog direttamente al dottor Tretti. Lui saprà essere più preciso. A presto. Michela

  • Serena ha detto:

    Nel Kinetic Lift, per il trattamento lungo l’attaccatura dei capelli, si intende tutta l’attaccatura, quindi anche dietro l’orecchio, corretto? In questo modo, in teoria, tutto il viso verrebbe “liftato”, ho capito bene?

    Mentre TUTTO il viso, si intende anche la pelle del viso stesso?

    Giusto per individuare il costo da sostenere 🙂

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Serena . Mi sembra che tu abbia capito benissimo. I costi sono quelli. Più o meno. A presto.

  • Bartolucci Laura ha detto:

    Buongiorno, sto in questo momento sostenendo delle sedute di laser C02 per delle cicatrici atrofiche che ho sul viso…. ecco, mi chiedevo in breve, la differenza di Enerjet dal laser C02…. se da risultato migliore e in quanto tempo, se costa meno, se il rossore minore….

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Laura. La scelta tra le due metodiche dipende dal medico che, dopo valutazione, indicherà il più efficace dei due sistemi a seconda dell’entità del problema da trattare. Considera che energetica 2.0 ad oggi, è una metodica utilizzata solo da pochissimi medici e diciamo di rifinitura rispetto ad un laser CO2. Se vuoi potresti chiedere al dott. Tretti, uno dei pochi medici che lo utilizzano, che puoi contattare direttamente da questo blog accedendo alla sua pagina, cliccando sul banner verde “Chiedi alla community dei medici”. Se hai difficoltà chiedi pure

Leave a Reply