La mia esperienza con Redensity 2: il filler per la correzione degli inestetismi delle palpebre inferiori

By 19 dicembre 2018La cura del viso

Cosa contiene Redensity2, quali sono le sue caratteristiche, come agisce, come viene iniettato

Cosa contiene Redensity 2

Redensity 2 contiene:

  • un mix di acido ialuronico ad alto peso molecolare  crosslinkato (con legami BDDE) e non cross linkato (15 mg/ml),
  • un complesso dermoristruttuarante contenente 14 ingredienti essenziali per il benessere della pelle:
    •  8 aminoacidi per la rigenerazione e l’idratazione cellulare  (Leucina, Isoleucina, Valina, Glicina,Lisina, Treonina, Prolina, Arginina)
    • 3 antiossidanti per proteggere la pelle dall’attacco dei radicali liberi (Glutatione, N-acetil-L-cisteina, Acido-Alfa-Lipoico)
    • 2 minerali (Zinco, Rame) 
    • Vitamina B6 per il metabolismo cellulare,
  • Lidocaina 0,3%.

Quindi, grazie a queste sostanze, Redensity 2 agisce sulla pelle con una duplice azione:

  • di riempimento delle depressioni grazie all’acido ialuronico cross linkato,
  • dermostimolante sulla pelle grazie al cocktail di 14 principi attivi . 

Quali sono le caratteristiche di Redensity 2

Le caratteristiche di Redensity 2 possono essere così riassunte:

  • presenta  un profilo reologico ottimale (reologia è la scienza che studia lo scorrimento e la deformabilità della materia). Ha una viscoelasticità ideale e  un’ottima coesività che lo rendono in grado di integrarsi e diffondersi in modo omogeneo nei tessuti,

  • è un gel morbido caratterizzato da una  consistenza leggera che, esercitando una minore pressione sui tessuti, consente di ridurre il rischio di edema,
  • ha una minima attività igroscopica (Volume iniettato=Correzione osservata).  Quindi, richiamando poca acqua, riduce il rischio di gonfiore ed edema molto frequente in questa zona,
  • è dermostimolante.

Come agisce Redensity

Gli effetti del trattamento con Redensity 2 dimostrati mediante espianto di cute effettuato dopo 9 giorni dall’infiltrazione sono di:

  • maggiore idratazione dovuta all’azione sinergica dell’acido ialuronico,  che consente un aumento della produzione di glicosamminoglicani epidermici,  e del complesso dermoristrutturante: 
  • aumento dell’elasticità e della compattezza cutanea:
    • +98% della produzione di collagene di tipo 4,
    • +26% di fibrillina 1 che conferisce effetto tensore ai tessuti,
  • riduzione dello stress ossidativo (-28% malondialdeide, marker dello stress ossidativo).

Osservate come cambia la cute dopo il trattamento con Redensity 2

Come avviene il trattamento

Il trattamento è ben visibile nel video sotto pubblicato

Come viene iniettato Redensity 2

Redensity 2 può essere infiltrato 

  • con ago molto sottile (30g) con la tecnica a micro bolo,
  • con  ago cannula con tecnica retrograda a ventaglio. Mediante l’utilizzo di un ago molto sottile, viene  praticato un piccolo foro, più o meno al centro della guancia, immediatamente sotto l’incavo dell’occhiaia, attraverso cui viene inserita la cannula.  Una volta inserita, la cannula viene fatta scorrere fino a raggiungere l’occhiaia dove, mediante lo spostamento a ventaglio, verrà depositato il filler. Alcuni medici  creano la via di accesso per inserire la cannula all’esterno dell’occhio, più o meno in corrispondenza dello zigomo,  anche se sembra che l’accesso migliore sia quello dalla guancia. Da qui si riesce a dosare meglio il prodotto ed evitare accumuli.

I vantaggi della cannula, che in questa zona è da preferire, sono quelli di:

  • essere meno traumatica dell’ago che se utilizzato, essendo la zona delicata e ricca di capillari, causerebbe la comparsa di  vistosi ematomi, 
  • permettere una migliore uniformità di distribuzione del prodotto.

Nel caso in cui Redensity 2 venga utilizzato per  correggere le borse, il trattamento avviene mediante infiltrazione di prodotto al di sotto delle borse stesse. L’iniezione viene effettuata con la cannula. La visibilità delle borse si riduce perché l’infiltrazione determina una riduzione del dislivello tra la palpebra inferiore e lo zigomo. 

Il prodotto deve essere iniettato in profondità, a livello sovra- periostale/ sub orbicolare.

E’ consigliabile iniettare una quantità di prodotto che non superi gli 0,5 ml per palpebra

Join the discussion 2 Comments

  • Morena ha detto:

    Ciao Michela , molto interessante, immagino non sia stato facile restare in quel modo , ma ora L effetto sembra molto bello! Quindi mi sembra di capire che redensity 2 il migliore per quando riguarda il contorno occhi? Quindi il viscoderm che ho fatto in questa non è proprio corretto?
    Grazie ,
    Morena

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Morena. E’ stato difficilissimo stare in quello stato e tra l’altro non essere più neppure sicura di riuscire a dare validi consigli, come scrivo nell’articolo. Redensity 2, più che essere il migliore, è l’unico prodotto esistente ad oggi studiato appositamente per la zona perioculare. Viscoderm Hydrobooster va bene per le rughette superficiali del contorno occhi che sono resistenti anche al botox. Redensity 2 invece serve proprio per riempire l’occhiaia o per camuffare le borse. Diciamo che sono prodotti cha hanno due finalità diverse. Spero di essere stata chiara. Se hai dubbi chiedi pure. A presto.

Leave a Reply