Il microneedling: la mia esperienza

Il trattamento domiciliare con microneedling su viso, collo, decolletè e mani

E, visto che avevo a disposizione la penna dermica, ho chiaramente provato il trattamento anche sul viso, collo, decolletè e mani:

  • utilizzando una lunghezza di aghi di 0,25 mm anche sotto gli occhi,
  • effettuando il trattamento con cadenza quindicinale,
  • veicolando H53EGF Dermastir (www.dermastir.com ).

H53EGF  contiene: 4 Peptidi, 5 Coenzimi, 7 Minerali, 12 Vitamine, 24 aminoacidi e acido ialuronico

Può essere applicato con un piccolo roller dotato di aghi in oro 24 carati, di 0,25 mm di lunghezza  da inserire direttamente sul flaconcino, acquistabile, sempre on line, sul sito della Dermastir.  Il roller ha un prezzo di 88,00 euro.

Il roller da applicare sul flaconcino

Il flaconcino con applicato il roller

In realtà il roller da applicare sul flaconcino, cha all’inizio mi sembrava un sistema molto intelligente e pratico,  non funziona molto bene, nel senso che non consente il passaggio di una quantità adeguata di prodotto. Per cui, considerando anche il  prezzo elevato, ne sconsiglio l’acquisto. Preferisco quindi utilizzare, per la veicolazione del prodotto, il “mio” Dr Pen.

HG53EGF può essere utilizzato su

  • viso,
  • cuoio capelluto,
  • collo,
  • decolletè
  • mani

Il prodotto è ottimo, ma ha un difetto: è molto costoso.

10 flaconcini hanno un prezzo di 290,00 euro. Se il prodotto viene utilizzato solo  sul viso può essere conservato in frigorifero e può essere impegato almeno per due applicazioni.

I risultati sono stati eccellenti e visibili  fin dalle prime sedute, soprattutto  in considerazione del fatto  che si tratta di un trattamento domiciliare. La pelle  è apparsa, già alla terza seduta:

  • più compatta,
  • più luminosa
  • più idratata.

Personalmente, ho utilizzato questo prodotto perchè l’avevo acquistato scontato al congresso SIME a Roma, e volevo provarlo.

Ma voglio ricordare quello che ci ha raccontato la dottoressa Varì nell’intervista… “La veicolazione di principi attivi mediante il trattamento  non incide sulla capacità stessa del needling di produrre collagene, aumentandola. Ma, veicolando principi attivi nella stessa seduta del Needling, andiamo a sommare gli effetti di due trattamenti, da una parte quello del Needling a dall’altro quello della sostanza che decidiamo di applicare, amplificando l’efficacia  del trattamento stesso. E’ come se effettuassimo una biorivitalizzazione con tutti gli effetti propri di tale trattamento alla quale si aggiungono gli effetti del Needling” Aggiungendo…”  è possibile veicolare qualunque tipo di sostanza che possa essere la più indicata per quel preciso instetismo: DMAE, silicio organico, PRP, acido ialuronico in forma libera, vitamine, antiossidanti, colina, ecc.…”

Ognuno di noi potrà quindi scegliere o farsi consigliare il principio attivo più adeguato per la propria problematica.

Consiglio quindi il trattamento di Microneedling a tutte coloro che che vogliono migliorare l’aspetto della propria pelle in modo:

  • rapido,
  • con nessun effetto collaterale,
  • economico (soprattutto se effettuato a casa),
  • efficace,
  • indolore o minimamente fastidioso.

E come sempre, nel caso deciderete di provare il trattamento, non dimenticate di farmi sapere com’è andata.

 

 

Join the discussion 11 Comments

  • francesca ha detto:

    brava ,sempre informata e competente.hai usato creme anestetiche prima del tuo trattamento ? che risultati hai ottenuto per la caduta dei capelli di tuo marito?

    • Faceboost ha detto:

      Grazie Francesca. No nessuna crema anestetica. Innanzitutto a quella profondità degli aghi non ce ne è assolutamente bisogno e poi perchè, come ha spiegato la dottoressa Varì, la crema anestetica, una volta applicata non è facilmente rimuovibile in toto. Dal momento che il needling rende la pelle più permeabile per le 30 ore successive al trattamento, laddove rimanessero dei residui questi penetrerebbero all’interno dell’epidermide. E dobbiamo considerare che la crema non è sterile e  contiene sostanze non idonee a penetrare nell’epidermide stessa. Per quanto riguarda i capelli di mio marito, stanno molto meglio e stanno ricrescendo. Sono più peli che capelli almeno per ora. Peccato che lui non sia costante …. A presto

  • francesca ha detto:

    grazie,hai perfettamente ragione riguardo alla crema anestetica.cosa pensi della prp post microneedling al posto del silicio?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Francesca ne penso benissimo. A me il PRP è un trattamento che piace molto. E’ rigenerativo e abbinato al microenedling, sia sui capelli che sul viso, dà ottimi risultati.

  • Giuly ha detto:

    Ciao carissima Michela, lo proverò a casa sicuramente!! Ho lo stesso tuo problema che si è presentato da poco sopra le ginocchia, odiosissimo!! Lo proverò anche all’interno cosce e braccia.
    Desideravo sapere sul viso per quanto tempo perdura il rossore e dopo quanto si è presentabili per uscire. Grazie!!
    Ps ti prego fammi sapere del trattamento filler alle tempie e sopracciglia, risultato?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Giulia. Sì provalo e sappimi dire. Io come ho spiegato, ho avuto ottimi risultati. Il rossore sul viso è leggerissimo. Io di solito lo faccio la sera prima di andare a dormire e la mattina dopo non ho più niente. Per il filler alle tempie e sopracciglio i risultato è straordinario. A breve pubblicherò il video. C’è da dire che sono andata da uno dei medici migliori tra quelli incontrati in tutti questi anni. Peccato che le foto non rendono bene l’idea. A presto

    • francesca ha detto:

      grazie.

  • Giuly ha detto:

    Grazie Michela, certamente appena lo proverò ti farò sapere i risultati che riuscirò ad ottenere! Aspetterò allora il video! Un super bacione!

  • silvia ha detto:

    Ciao Michela, finalmente sono riuscita a trovare il tuo blog 🙂 Quindi per un trattamento domiciliare che stimoli il collagene giovanile su viso, collo, decolte e mani, è preferibile il dermapen dr Pen rispetto al dermaroller?Con il tempo hai notato miglioramenti?il mio collo e decolte stanno iniziando a raggrinzirsi, c è speranza x un miglioramento visibile?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Silvia e benvenuta. La questione non è se sia meglio il Dr Pen o il dermaroller per stimolare il collagene giovanile. Puoi usare quello che più preferisci, l’imporatante è che tu non superi la profondità di 0,75 mm. Oltre 1mm stimoli il collagene fibrotico. Comunque il collagene fibrotico non è il male assoluto. Devi considerare che su pelli invecchiate e particolarmente rugose, l’unica arma a disposizione, per creare retrazione cutanea e ridurre la lassità, è quella di creare fibrosi che viene addirittura ricercata per ottenere un risultato estetico visibile. Su una pelle giovane, invece, si preferisce ed è opportuno utilizzare prodotti e metodiche che stimolano il collagene reticolare (giovanile). Fatta questa premessa, io ho ottenuto buoni risultati. Magari, insieme al dermaroller o al Dr Pen cerca di applicare un buon prodotto in modo tale da poter effettuare, contemporaneamente al microneedling, anche una biostimolazione. A presto e se hai domande chiedi pure

Rispondi