Le onde d’urto contro cellulite e lassità cutanea

A cosa servono le onde d'urto, qual è il loro meccanismo d'azione, cosa accade durante il trattamento

A cosa servono le onde d’urto

In campo medico estetico l’energia acustica viene utilizzata per:

  • contrastare  la cellulite e migliorare il drenaggio linfatico,
  • rassodare il tessuto muscolare e la cute,
  • ridurre le adiposità localizzate,
  • rigenerare i tessuti,
  • il ringiovanimento cutaneo.

Le onde d’urto applicate in caso di cellulite e  di lassità cutanea

Che cosa è la cellulite?

La cellulite è una forma d’infiammazione del pannicolo adiposo sottocutaneo che può avere origini genetiche, metaboliche, ormonali e vascolari spesso aggravate da vita sedentaria, cattiva alimentazione ed abitudini scorrette.

Nonostante la cellulite possa avere origini diverse e presentarsi con aspetti differenti, esiste una base anatomica comune riconosciuta e precisa.

Di fatto si tratta di un difetto strutturale della superficie della pelle, localizzato principalmente nella zona dei glutei e delle cosce, dovuto ad alcuni setti fibrosi, naturalmente presenti nel tessuto sottocutaneo, che, nella donna, contrariamente a quanto avviene nell’uomo, corrono perpendicolarmente alla cute, i quali, risentendo dello stato infiammatorio del tessuto circostante, subiscono delle alterazioni diventando più spessi e duri.  Tali setti fibrosi,  ispessendosi, tirano la superficie della pelle in profondità (come se la risucchiassero) rendendola  irregolare e provocando gli antiestetici avvallamenti o il cosiddetto aspetto “a materasso” o “ a buccia di arancia”.

Nell’immagine  è visibile la struttura della pelle affetta da cellulite. I setti fibrosi (Fibrous Tissue) sono le linee verticali bianche che tirano la pelle e provocano gli avvallamenti (Cellulite Dimples). 

La cellulite è sempre connessa ad una ridotta capacità di trasporto dei vasi linfatici. Il sistema linfatico è un sistema di vasi articolato e complesso, molto simile a quello circolatorio, con il compito di eliminare le scorie che si accumulano nel nostro corpo. Il suo mal funzionamento comporta ristagno di liquidi con gonfiori diffusi su gambe, viso, mani, stanchezza alle gambe e cellulite. 

In uno stato patologico avanzato della cellulite, il sistema linfatico non riesce più ad eliminare i prodotti di scarto per farli passare nel circolo venoso.

Si possono distinguere diversi tipi di cellulite:

edematosa: caratterizzata da ritenzione idrica,

fibrosa: aumento del tessuto connettivo e indurimento dell’adipe e formazione di tanti piccoli noduli palpabili (pelle a buccia d’arancia),

sclerotica: il tessuto diventa duro, freddo e dolente al tatto con presenza di noduli di grandi dimensioni.

Qual è il meccanismo di azione delle onde d’urto

Il meccanismo d’azione delle onde d’urto è molto complesso e ancora in fase di studio. Sappiamo che agiscono e si propagano in modo diverso a seconda della tipologia di tessuto da trattare.

In ogni caso si tratta di una metodica che agisce sul metabolismo cellulare e stimola  i naturali meccanismi di riparazione e rigenerazione del nostro organismo.

Le onde d’urto emettono  vibrazioni che  si propagano nel corpo sotto forma di impulsi pressori i quali  generano una forza meccanica che può essere indirizzata nelle varie zone del corpo da trattare e hanno come effetto:

  • aumento del metabolismo lipidico (induce una permeabilità temporanea della membrana cellulare con conseguente attivazione delle lipasi, enzimi responsabili della  scissione dei grassi).
  • miglioramento del microcircolo attraverso la stimolazione della circolazione sanguigna e linfatica con aumento della vascolarizzazione e formazione di nuovi vasi sanguigni. A questo consegue un miglioramento del drenaggio dei liquidi e una riduzione dell’infiammazione,
  • stimolazione del metabolismo cellulare,
  • stimolazione dei fibroblasti (effetto anti-age) con conseguente stimolo alla produzione di collagene elastina a cui consegue un aumento dell’elasticità del tessuto connettivo con conseguente miglioramento della tonicità della pelle.

Cosa accade alle cellule adipose e al tessuto cutaneo durante il trattamento con onde d’urto

Abbiamo detto che nella cellulite:

  • le cellule adipose, ingrossate, spingono la cute verso l’alto,
  • i setti fibrosi subiscono delle alterazioni diventando più spessi e duri e tendono a “tirare” la superficie della pelle in profondità (come se la risucchiassero) rendendola  irregolare e provocando gli antiestetici avvallamenti o il cosiddetto aspetto “a materasso” o “ a buccia di arancia”,
  • la microcircolazione risulta ridotta.

Tessuto cutaneo prima della seduta

Durante la seduta con onde d’urto il tessuto connettivo si rilassa e la tonicità della pelle aumenta. Viene stimolata la vascolarizzazione  e le cellule adipose si riducono di volume:

Tessuto cutaneo durante la seduta

Dopo le sedute la cute e il tessuto connettivo diventano più tonici e compatti e recuperano la loro naturale elasticità con contemporaneo miglioramento dell’aspetto della pelle.

Tessuto cutaneo dopo la seduta

Join the discussion 21 Comments

  • Morena ha detto:

    Grazie x L informazione, L istituto è L image viale Bianca Maria?

  • rossella gallarotti ha detto:

    Buonasera
    adoro il tuo blog! ti ho scritto una mail, ma forse non ti è arrivata.
    Posso chiederti un consiglio su quali creme e integratori consigli a 39 anni e una pelle con brufoli e grani di miglio?
    Mi aiuti?
    sei bravissima
    Rossella

    • Faceboost ha detto:

      Grazie carissima. WOW quanti complimenti!!!! Grazie , grazie e ancora grazie. Mi dispiace, non ho ricevuto nessuna mail da parte tua. Forse è andata nello SPAM e non me ne sono accorta. Cavolo mi fai una domanda che richiede un trattato. Partiamo dalle creme. Se hai la pelle grassa le migliori creme sono quelle di Obagi. Sono dei veri e propri trattamenti. Un pò impegnativi nel senso che possono provocare rossore e esfoliazione, ma sono efficacissime. Hanno un piccolo problema: si trovano solo presso i medici che possono anche consigliarti il percorso migliore da seguire. Devi andare sul sito (www.zoskinhealth.com) e vedere qual’è il medico più vicino a te. Per quanto riguarda gli integratori: sicuramente Vit. C 1000 e Vit. E 400 e visto che si avvicina l’estate Betacarotene 25.000IU per preparare la pelle al sole. Tutto per 6 mesi, poi interrompi un mese o due e riparti. Poi, se te la senti, iniezioni di glutatione (Tationil 600) una volta la settimana, per tre mesi. E poi collagene da bere. Puoi comprare su internet pure gold collagen. E utilizzarlo per 3/4 mesi. Su brava farmacia, su internet, trovi degli ottimi prezzi. Anche quello, dopo i tre mesi di utilizzo, interrompi per un mese e poi riprendi. Attualmente sto provando come collagene da bere, Skinade. Vediamo se funziona meglio di Pure Gold Collagen che comunque, su di me, ha dato buoni risultati. Se vuoi, inoltre, puoi aggiungere il DONA bustine,(glucosamina fosfato) una bustina ogni due/tre giorni. Io utilizzo molti altri integratori, ma tu sei molto più giovane di me e questo, per la tua età e in un’ottica di prevenzione, mi sembra già un ottimo programma. Spero di essere stata sufficientemente chiara. Se hai domande chiedi pure. A presto. Michela

  • Laura Piano ha detto:

    Ciao Michela, mi aggiungo ai complimenti sopra citati, è da più di un anno che ti seguo e trovo il tuo blog interessantissimo e ben fatto.Apprezzo molto il modo in cui affronti gli argomenti, con chiarezza e senza faziosità.Brava, veramente brava.
    Ho una domanda per te.Ho letto di un trattamento effettuato con un macchinario prodotto in Israele “Bodytite” Ho cercato informazioni, ma come al solito poco chiare e controverse.Puoi aiutarmi a capirne di più.
    Grazie mille.
    Laura

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Laura. Ringrazio anche te per i complimenti. Il body tight lo avevano proposto anche a me anni fa. Si tratta di un macchinario mediante il quale si effettua una liposuzione con radio frequenza assistita. In pratica è una sorta di pinza. Un lato della pinza è dotato di cannula che entra nella pelle ed effettua la liposuzione. Il lato esterno della pinza è rappresentato da un manipolo dotato di radio frequenza. In pratica la radiofrequenza fa sì che il grasso eliminato mediante la liposuzione non renda la pelle svuotata (effetto sacchetto vuoto), ma la faccia retrarre esercitando “effetto tightening”. Va fatto in sala operatoria in anestesia locale e sedazione. Dopo il trattamento è necessario indossare una guaina per almeno un paio di mesi. Di fatto è una liposuzione. Quindi con tempi di recupero, invasività, rischi, effetti collaterali e complicanze, sono sovrapponibili Io avrei voluto farlo per rassodare i tessuti. Poi parlandone con il dottor Tretti me lo sconsigliò. Il mio problema non è quello di eliminare il grasso, ma quello di migliorare la lassità. Quindi, su di me, meglio la semplice radiofrequenza. Non so dirti se sia efficace o no. Un’amica che lo aveva effettuato un pò di tempo fa era rimasta soddisfatta, ma mi ricordo che mi disse che i tempi di recupero erano stati abbastanza lunghi. Ti invio il link di una pagina ben fatta sul trattamento che probabilmente conosci già https://www.istitutoesteticoitaliano.it/interventi/bodytite/. A presto Michela

  • rossella gallarotti ha detto:

    Michela, grazie! oltre che preparatissima sei anche disponibilissima! Ho trovato per caso il tuo blog e non lo lascio più! Vorrei avere un’amica cosi preparata !!
    Per gli integratori che mi hai consigliato hai delle marche specifiche oppure in farmacia chiedo il principio attivo?
    Pure gold l’ho già provato e sai che in effetti sembra funzionare, lo ricompro ancora.
    Grazie
    Un bacione
    rossella

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Rossella. Tu pui scrivermi quando vuoi. Quindi l’amica ce l’hai!!! E comunque non sono preparatissima come dici tu. Il fatto è che, sperimentando su me stessa, riesco a capire quello che funziona o no. Almeno su me di me. Poi sai non siamo tutti uguali quindi è possibile che un trattamento che è efficace su di me non lo sia su un’altra persona e viceversa…….Comunque per gli integratori io compro quelli della Long life o Solgar. E li trovi in farmacia o su internet. A presto. Un abbraccio. Michela

  • Faceboost, thanks so much for the post.Much thanks again. Really Cool.

    • rossella gallarotti ha detto:

      Per il corpo che creme usi? mi dici la tua routine?grazie 🙂
      rossella

    • Faceboost ha detto:

      Rossella ciao. Per il corpo uso due creme: una dopo la doccia e una prima di andare a dormire. Quella che applico dopo la doccia è di Obagi e prima di andare a dormire una crema che si chiama Crimak. Leggi questo mio articolo dove spiego un pò tutto. https://faceboost.org/2016/06/15/rilassamento-cutaneo-che-fare/. Ora ne sto provando anche un’altra oltre a quelle citate che mi sembra buona. Ma ho appena iniziato. A breve saprò essere più precisa. A presto. Michela

    • Faceboost ha detto:

      Thank you very much. Michela

  • claudia rocchi ha detto:

    contro la cellulite con cui da anni combatto una lotta continua, sto sperimentando in questo periodo trattamenti con gli ultrasuoni. Anche se diversi mi sembra che promettano risultati simili a quelli dell onde d’urto , in cosa si differenziano e quali secondo te sono più efficaci e perché? aggiungo che da tre mesi uso pure integratori di bromelina in compresse ma non vedo risultati sulla cellulite. grazie, ciao

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Claudia. Non conosco il trattamento ad ultrasuoni. Ne ho letto ma non l’ho mai provato. Quindi non so dirti se diano risultati simili. Sono ad un congresso di medicina estetica. Domani devo vedere una persona che si occupa quesi esclusivamente di cellulite. Chiederò qualche informazione in più. A presto. Michela

    • claudia rocchi ha detto:

      grazie Michela attendo, l’impressione è che, pur lentamente, ci sia una riduzione, proprio perché, mi dice chi mi fa il trattamento, il macchinario raggiunge anche una cellulite fibrosa. anni fa provai la cavitazione e il risultato fu zero assoluto anzi, all’esterno la gamba era rimasta uguale con la sua cellulite, ma la parte interna era più floscia. ho anche provato una strumentazione americana chiamata smooth shapes ma non ho ottenuto nulla (il funzionamento dichiarato è quello di un doppio laser). vediamo come procede, attendo tue nuove, a presto ciao

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Claudia. La cellulite, anche a detta, di questo medico con cui ho parlato oggi, dott. Amuso, è veramente una patologia difficile da eliminare perché subentrano moltissimi fattori. Secondo lui le uniche terapie veramente efficaci sono carbossiterapia abbinata a mesoterapia o ossigeno ozono. Ma se tu ti stai trovando bene con gli ultrasuoni non li mollare. L’importante è che il risultato sia stabile e gli effetti abbastanza duraturi. Il dott Amuso ha regalato il suo libro, tutto sulla cellulite . Ora me lo studio e poi scriverò qualche articolo . A presto. Michela

  • Kateryna ha detto:

    Ciao, Michela! Grazie per il tuo blog, l’ho scoperto pochi giorni fa, ma sui tuoi consigli ho già provato due trattamenti, le onde d’urto della Storz è uno di quelli, ma con un macchinario più recente credo, quello con il vacuum, che dopo la prima seduta mi sembra già di vedere un minimo miglioramento su interno coscia dove ho il tuo stesso problema di pelle irregolare, vediamo come va nel prossequire. E ho apprezzato anche Hydrafacial che ho fatto come te con Cristina, nello stesso centro, quindi grazie ancora del tuo impegno in questo blog che non sembra affatto a scopo pubblicitario! Lo trovo utilissimo! Anche se ho un chirurgo plastico in casa! Scrivi davvero bene e anche il fatto che condividi le esperienze meno positive, ad esempio quella dei fili, è prezioso. Oggi nel campo di medicina estetica è offerto di tutto e non è semplice individuare qualcosa di valido e soprattutto di non dannoso. Complimenti!

    • Faceboost ha detto:

      Ciao carissima e benvenuta tra le “Faceboost addicted”. Grazie per i complimenti. Bene sono felice che tu ti sia trovata bene con i trattamenti da me descritti. Si le onde d’urto con il vacum, ancora non le ho provate. Hydrafacial è fantastico. Hai fatto bene a farlo. Brava. E che invidia che hai il marito chirurgo plastico…. almeno non ti torturerà, come invece fa il il mio, quando vai a fare i trattamenti. La sua frase preferita è, anche per un semplice lividino: “anche questa volta sei andata a farti rovinare”…. a presto

  • Kateryna ha detto:

    Ciao, Michela! Sto proseguendo on le onde d’urto, fatti già tre trattamenti, vediamo cosa succederà.. Invece in questi giorni proverò la Coolwaves della Deka, che ha appena acquistato un collega del mio marito e ho l’opportunità di provare.. Essendo uscito da poco però non trovo molto come opinioni, tu ne sai qualcosa? Grazie!

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Kateryna. Avevo letto qualcosa e avevo chiesto anche al prof. Paolo Bonan che me ne aveva parlato bene. Ma personalmente non l’ho provato. Allora poi sappici dire com’è andata. Grazie . A presto.

  • Kateryna ha detto:

    Assolutamente si! Molto volentieri! Speriamo che funzioni! A presto!

Leave a Reply