Le onde d’urto contro cellulite e lassità cutanea

Introduzione

La strenua battaglia contro le mie famose onde (falsa cellulite) sulle cosce, di cui ho più volte raccontato, continua. Tutti  i trattamenti effettuati fino ad oggi hanno contribuito a migliorare e sicuramente a non far peggiorare la situazione, ma è chiaro che non si può mollare. Se interpretiamo i trattamenti di medicina estetica in  un’ottica di mantenimento e prevenzione  e desideriamo ottenere risultati concreti e visibili dobbiamo essere consapevoli  del fatto che devono essere effettuati con costanza ed in modo continuativo.

Mi piace paragonare la medicina estetica alla palestra e all’attività fisica. Anche in questo caso, per ottenere risultati è necessario allenarsi con costanza e dedizione. Il “tutto e subito” non è consentito. Le parole chiave sono proprio queste: continuità e pazienza.

In un’ottica di mantenimento e  prevenzione  ritengo che ad oggi,  l’approccio considerato più efficace  sia quello, non tanto di scegliere il singolo “trattamento migliore”, ma quello che consiste nel combinare in modo corretto i  vari trattamenti tra loro, cercando di selezionare quelli più idonei in relazione ai nostri obiettivi ed inestetismi. Dal loro corretto mix si potrà  ottenere il massimo dei benefici. Ed è proprio a questo a cui sta puntando la medicina estetica del futuro.

E’ chiaro che sarà compito del medico valutare e stabilire un percorso ed un protocollo ad hoc, per ogni singolo paziente,  di metodiche che, lavorando in sinergia tra loro, possano consentire il  massimo dei risultati.

Insomma il medico come un sarto che “cuce” sul paziente le terapie mirate più idonee. 

In questa nuova ottica volevo quindi inserire nel mio programma di mantenimento/prevenzione/miglioramento, composto da cicli di Skin R (art. La Biorivitalizzazione con Skin R ), ossigeno ozono terapia (art. L’ossigeno ozono terapia: la mia esperienza) alternata a carbossiterapia (art.La carbossiterapia ), le Onde d’Urto, una nuova metodica di cui avevo letto molto, ma nei confronti della quale avevo qualche riserva. Mi sembrava che funzionassero essenzialmente per combattere la cellulite e non per la lassità cutanea  che invece rappresenta il mio principale cruccio.

Ma dopo avere parlato con la Dottoressa Beltrami ed essermi fatta spiegare nel dettaglio cosa fossero le onde d’urto e a cosa servissero, avevo capito, invece, che si trattava di una metodica che avrebbe potuto fare anche al caso mio.

Dopo la nostra chiacchierata  ho quindi deciso di prendere appuntamento all’Istituto Image (www.istitutoimage.it) dove utilizzano il macchinario AWT Storz, prodotto da un’azienda svizzera, la Storz, leader nel settore dell’endoscopia. AWT Storz è considerato il gold standard per i trattamenti con onde d’urto. 

Inoltre sapevo che presso l’Image il trattamento veniva effettuato da una terapista (il trattamento con  onde d’urto non viene effettuato da un medico), Cristina, che avevo già avuto modo di conoscere e che sapevo  essere molto preparata. Cristina utilizza le onde d’urto  da più di 5 anni.  E’ quindi espertissima. 

Vediamo quindi, prima di raccontarvi la mia esperienza, di capire cosa sono le onde d’urto e a cosa servono.

Cosa sono le onde d’urto

Le onde d’urto sono onde acustiche. Fanno parte della nostra vita quotidiana nonostante noi non ce ne rendiamo conto. Grazie alle onde d’urto l’energia può essere trasmessa a lunga distanza. Ad esempio, nel caso di un temporale l’espansione dell’aria produce un’onda d’urto che provoca il rumore del tuono.

Le onde d’urto utilizzate in campo medico sono onde ad alta energia acustica,Acoustic Wave Therapy” o brevemente AWT,  con caratteristiche ben precise determinate a livello internazionale.

Queste onde vengono trasmesse attraverso la superficie della pelle e diffuse sfericamente nel corpo.

L’energia delle onde d’urto favorisce la rigenerazione e accelera i processi di riparazione nelle ossa, nei tendini e nei tessuti molli in generale

Originariamente venivano utilizzate  per il trattamento della calcolosi in ambito urologico. Nel tempo, e grazie alla ricerca scientifica, tale metodica ha trovato sempre nuovi campi di applicazione. Attualmente i sistemi ad onde d’urto vengono impiegati, in tutto il mondo, in svariate branche della medicina: urologia, andrologia, ortopedia, fisioterapia, riabilitazione, gastroenterologia, cardiologia, otorinolaringoiatria, neurologia, e ultimamente medicina estetica dermatologia.

Join the discussion 16 Comments

  • Morena ha detto:

    Grazie x L informazione, L istituto è L image viale Bianca Maria?

  • rossella gallarotti ha detto:

    Buonasera
    adoro il tuo blog! ti ho scritto una mail, ma forse non ti è arrivata.
    Posso chiederti un consiglio su quali creme e integratori consigli a 39 anni e una pelle con brufoli e grani di miglio?
    Mi aiuti?
    sei bravissima
    Rossella

    • Faceboost ha detto:

      Grazie carissima. WOW quanti complimenti!!!! Grazie , grazie e ancora grazie. Mi dispiace, non ho ricevuto nessuna mail da parte tua. Forse è andata nello SPAM e non me ne sono accorta. Cavolo mi fai una domanda che richiede un trattato. Partiamo dalle creme. Se hai la pelle grassa le migliori creme sono quelle di Obagi. Sono dei veri e propri trattamenti. Un pò impegnativi nel senso che possono provocare rossore e esfoliazione, ma sono efficacissime. Hanno un piccolo problema: si trovano solo presso i medici che possono anche consigliarti il percorso migliore da seguire. Devi andare sul sito (www.zoskinhealth.com) e vedere qual’è il medico più vicino a te. Per quanto riguarda gli integratori: sicuramente Vit. C 1000 e Vit. E 400 e visto che si avvicina l’estate Betacarotene 25.000IU per preparare la pelle al sole. Tutto per 6 mesi, poi interrompi un mese o due e riparti. Poi, se te la senti, iniezioni di glutatione (Tationil 600) una volta la settimana, per tre mesi. E poi collagene da bere. Puoi comprare su internet pure gold collagen. E utilizzarlo per 3/4 mesi. Su brava farmacia, su internet, trovi degli ottimi prezzi. Anche quello, dopo i tre mesi di utilizzo, interrompi per un mese e poi riprendi. Attualmente sto provando come collagene da bere, Skinade. Vediamo se funziona meglio di Pure Gold Collagen che comunque, su di me, ha dato buoni risultati. Se vuoi, inoltre, puoi aggiungere il DONA bustine,(glucosamina fosfato) una bustina ogni due/tre giorni. Io utilizzo molti altri integratori, ma tu sei molto più giovane di me e questo, per la tua età e in un’ottica di prevenzione, mi sembra già un ottimo programma. Spero di essere stata sufficientemente chiara. Se hai domande chiedi pure. A presto. Michela

  • Laura Piano ha detto:

    Ciao Michela, mi aggiungo ai complimenti sopra citati, è da più di un anno che ti seguo e trovo il tuo blog interessantissimo e ben fatto.Apprezzo molto il modo in cui affronti gli argomenti, con chiarezza e senza faziosità.Brava, veramente brava.
    Ho una domanda per te.Ho letto di un trattamento effettuato con un macchinario prodotto in Israele “Bodytite” Ho cercato informazioni, ma come al solito poco chiare e controverse.Puoi aiutarmi a capirne di più.
    Grazie mille.
    Laura

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Laura. Ringrazio anche te per i complimenti. Il body tight lo avevano proposto anche a me anni fa. Si tratta di un macchinario mediante il quale si effettua una liposuzione con radio frequenza assistita. In pratica è una sorta di pinza. Un lato della pinza è dotato di cannula che entra nella pelle ed effettua la liposuzione. Il lato esterno della pinza è rappresentato da un manipolo dotato di radio frequenza. In pratica la radiofrequenza fa sì che il grasso eliminato mediante la liposuzione non renda la pelle svuotata (effetto sacchetto vuoto), ma la faccia retrarre esercitando “effetto tightening”. Va fatto in sala operatoria in anestesia locale e sedazione. Dopo il trattamento è necessario indossare una guaina per almeno un paio di mesi. Di fatto è una liposuzione. Quindi con tempi di recupero, invasività, rischi, effetti collaterali e complicanze, sono sovrapponibili Io avrei voluto farlo per rassodare i tessuti. Poi parlandone con il dottor Tretti me lo sconsigliò. Il mio problema non è quello di eliminare il grasso, ma quello di migliorare la lassità. Quindi, su di me, meglio la semplice radiofrequenza. Non so dirti se sia efficace o no. Un’amica che lo aveva effettuato un pò di tempo fa era rimasta soddisfatta, ma mi ricordo che mi disse che i tempi di recupero erano stati abbastanza lunghi. Ti invio il link di una pagina ben fatta sul trattamento che probabilmente conosci già https://www.istitutoesteticoitaliano.it/interventi/bodytite/. A presto Michela

  • rossella gallarotti ha detto:

    Michela, grazie! oltre che preparatissima sei anche disponibilissima! Ho trovato per caso il tuo blog e non lo lascio più! Vorrei avere un’amica cosi preparata !!
    Per gli integratori che mi hai consigliato hai delle marche specifiche oppure in farmacia chiedo il principio attivo?
    Pure gold l’ho già provato e sai che in effetti sembra funzionare, lo ricompro ancora.
    Grazie
    Un bacione
    rossella

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Rossella. Tu pui scrivermi quando vuoi. Quindi l’amica ce l’hai!!! E comunque non sono preparatissima come dici tu. Il fatto è che, sperimentando su me stessa, riesco a capire quello che funziona o no. Almeno su me di me. Poi sai non siamo tutti uguali quindi è possibile che un trattamento che è efficace su di me non lo sia su un’altra persona e viceversa…….Comunque per gli integratori io compro quelli della Long life o Solgar. E li trovi in farmacia o su internet. A presto. Un abbraccio. Michela

  • Faceboost, thanks so much for the post.Much thanks again. Really Cool.

    • rossella gallarotti ha detto:

      Per il corpo che creme usi? mi dici la tua routine?grazie 🙂
      rossella

    • Faceboost ha detto:

      Rossella ciao. Per il corpo uso due creme: una dopo la doccia e una prima di andare a dormire. Quella che applico dopo la doccia è di Obagi e prima di andare a dormire una crema che si chiama Crimak. Leggi questo mio articolo dove spiego un pò tutto. https://faceboost.org/2016/06/15/rilassamento-cutaneo-che-fare/. Ora ne sto provando anche un’altra oltre a quelle citate che mi sembra buona. Ma ho appena iniziato. A breve saprò essere più precisa. A presto. Michela

    • Faceboost ha detto:

      Thank you very much. Michela

  • claudia rocchi ha detto:

    contro la cellulite con cui da anni combatto una lotta continua, sto sperimentando in questo periodo trattamenti con gli ultrasuoni. Anche se diversi mi sembra che promettano risultati simili a quelli dell onde d’urto , in cosa si differenziano e quali secondo te sono più efficaci e perché? aggiungo che da tre mesi uso pure integratori di bromelina in compresse ma non vedo risultati sulla cellulite. grazie, ciao

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Claudia. Non conosco il trattamento ad ultrasuoni. Ne ho letto ma non l’ho mai provato. Quindi non so dirti se diano risultati simili. Sono ad un congresso di medicina estetica. Domani devo vedere una persona che si occupa quesi esclusivamente di cellulite. Chiederò qualche informazione in più. A presto. Michela

    • claudia rocchi ha detto:

      grazie Michela attendo, l’impressione è che, pur lentamente, ci sia una riduzione, proprio perché, mi dice chi mi fa il trattamento, il macchinario raggiunge anche una cellulite fibrosa. anni fa provai la cavitazione e il risultato fu zero assoluto anzi, all’esterno la gamba era rimasta uguale con la sua cellulite, ma la parte interna era più floscia. ho anche provato una strumentazione americana chiamata smooth shapes ma non ho ottenuto nulla (il funzionamento dichiarato è quello di un doppio laser). vediamo come procede, attendo tue nuove, a presto ciao

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Claudia. La cellulite, anche a detta, di questo medico con cui ho parlato oggi, dott. Amuso, è veramente una patologia difficile da eliminare perché subentrano moltissimi fattori. Secondo lui le uniche terapie veramente efficaci sono carbossiterapia abbinata a mesoterapia o ossigeno ozono. Ma se tu ti stai trovando bene con gli ultrasuoni non li mollare. L’importante è che il risultato sia stabile e gli effetti abbastanza duraturi. Il dott Amuso ha regalato il suo libro, tutto sulla cellulite . Ora me lo studio e poi scriverò qualche articolo . A presto. Michela

Rispondi