Botox off-label: efficacia e rischi

Ultime indicazioni sulla tossina botulinica, la mia esperienza con il botox off-label

Le ultime indicazioni/istruzioni sulla tossina botulinica

Un articolo uscito su Dermatologic Surgery a  Febbraio 2018 Botulinum Toxin in Aesthetic Medicine: Myths and Realities.Dover JS et al., sfata le credenze a proposito del botox, oltre a numerose istruzioni/restrizioni post trattamento che ci hanno accompagnato in questi anni ed in particolare:

  • le proteine complessanti sono ininfluenti per la buona riuscita del trattamento,
  • i confronti tra le varie  tossine utilizzabili, presenti nella letteratura scientifica, sono poco attendibili,
  • qualsiasi relazione tra la formazione di anticorpi e la risposta al trattamento è complessa, e, i medici, dovrebbero prendere in considerazione altri fattori che potrebbero indurre un’apparente perdita di risposta clinica,
  • la diffusione ad altre zone diverse rispetto a quella di iniezione appare prevalentemente, forse esclusivamente, dose dipendente. Quindi l’infiltrazione accurata e il dosaggio corretto ottimizzano la probabilità di risultati positivi,
  • l’utilizzo del ghiaccio dopo il trattamento è controindicato perchè potrebbe ostacolare la diffusione della tossina e ridurre l’efficacia del trattamento,
  • le numerose istruzioni/restrizioni post-trattamento (non sudare, non strofinare la parte per le 6 ore successive, non abbassare la testa, non coricarsi ecc..) ampiamente utilizzate sono largamente inutili. Basti considerare che la tossina botulinica dopo soli 20 minuti è già diffusa e non può migrare ad altri muscoli,
  • le contrazioni muscolari immediatamente  dopo il trattamento possono risultare utili.

La mia esperienza con il Botox off-label

Chi mi segue lo sa. Sono convinta che tra tutti i trattamenti di medicina estetica quello a base di tossina botulinica, sia esso praticato off-label che on-labelsia uno dei migliori perché è:

  • rapido,
  • indolore,
  • semplice,
  • efficace,
  • senza rischi,
  • non delude mai.

Chiaramente sempre che il trattamento sia effettuato da medici competenti.

Per quanto mi riguarda ho effettuato il trattamento con tossina botulinica  off-label, con regolarità, in varie zone del viso ed in particolare:

  • collo,
  • codice a barre,
  • mento,
  • rughe del coniglietto.

Il trattamento è sempre risultato efficace e non ho mai riportato nessuno degli effetti collaterali (tutti risolvibili in ogni caso, come ho sottolineato), come quelli sopra descritti,  tutti quasi esclusivamente, se ci fate caso, dovuti a mal-practice. Quindi se il medico è esperto e conosce bene l’anatomia del viso ritengo che i rischi possano essere minimi o nulli o comunque paragonabili a quelli che si potrebbero riscontrare con qualunque altro tipo di trattamento.

Per ottenere il massimo dei risultati, senza subire  effetti collaterali o complicazioni, sarà quindi indispensabile, lo sottolineo  ancora, rivolgersi a medici esperti e competenti.

E voi avete provato mai il trattamento botox off-label? In quali zone ? Come vi siete trovate?

Fatemi sapere. Vi aspetto.

Join the discussion 4 Comments

  • Roberta ha detto:

    Ciao Michela i miei complimenti per il tuo blog che è fonte di vera informazione sul mondo della bellezza estetica , e grazie per tenermi informata sempre su tutte le novità nel settore ! Ti seguo con grande interesse . ROBERTA

    • Faceboost ha detto:

      Grazie Roberta. Mi fa molto piacere che tu ritenga questo blog fonte di vera e, aggiungerei, di corretta informazione. Io ce la metto tutta per rimanere aggiornata il più possibile. Alla prossima. Michela

  • Roberta D'Emilio ha detto:

    Salve Michela, sono un medico estetico che pratica regolarmente il botulino full face sia estetico che funzionale (emtparesi facciale, brusimmo con ipertrofia masseteri, ptosi palpebrale) e sono capitata sul tuo blog per caso cercando notizie sullo zinco pre botulino suggeritomi da una mia nuova paziente che si accingeva a sottoporsi ad un trattamento.
    Sono piacevolmente colpita dalle tue analisi in campo medico estetico e dall’attenzione che poni a tutte le sfaccettature delle varie procedure. In particolare mi fa piacere trovare notizie sul botulino full face visto che è per me un trattamento irrinunciabile per una riarmonizzazione delicata ed assolutamente personalizzata del viso sia nelle donne che negli uomini. Inoltre colgo l’occasione per dire che sul botulino è uno dei farmaci più longevi in medicina estetica e non e che la demonizzazione che se ne è fatta è stata per lo più dovuta alla cattiva informazione.
    Concludo ringraziandoti del tuo capillare e preciso lavoro di informazione e non mancherò di consigliare alle mie pazienti il tuo blog come fonte di ulteriori notizie sui vari trattamenti.
    A presto Roberta

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Roberta è un piacere ricevere complimenti e consenso da un’esperta del settore. Il tuo giudizio vale doppio!! Come avrai potuto notare anche io sono una paziente affezionata al trattamento con tossina botulinica. Per vari motivi, tra cui la sicurezza e l’efficacia. E concordo sulla demonizzazione che è stata fatta in gran parte per disinformazione. Disinformazione che ahimè è poi stata trasferita sui pazienti che ancora oggi rifuggono da un trattamento che, se ben fatto, “non tradisce mai”. Inoltre, anche se capisco che non si può chiedere al tacchino di anticipare il Natale, posso dirti che Zytaze (il prodotto a base di zinco che prolunga l’efficacia del botox) su di me ha dato buoni risultati. Lo hai per caso consigliato alle tue pazienti? come si sono trovate? Ho visto che sei di Roma. Nel prossimo week end sarò al congresso della SIME se sarai presente potremmo assolutamente incontrarci. Mi farebbe piacere conoscerti. A presto. Michela

Leave a Reply