Pink Fluyd: il siero che minimizza rughe e borse perioculari

La mia esperienza con Pink Fluyd

Nonostante il mio scetticismo iniziale, dovuto, come ho già accennato, alle mie esperienze negative con prodotti analoghi, Istantly ageless (vedi art Istantly Ageless: la mia opinione) e Remescar  (un prodotto fotocopia di Istantly Ageless su cui non ho scritto niente), devo ammettere che Pink Fluyd mantiene le promesse ed è effettivamente molto efficace, senza gli effetti indesiderati, già descritti, di altri ritrovati analoghi.

Una volta applicato, Pink Fluyd conferisce un immediato effetto tensore che:

  • rende la pelle liscia e levigata,
  • non la secca,
  • permane, almeno nel mio caso, circa per 6/8 ore.

Senza Pink Fluyd

Con Pink Fluyd

Gli aspetti secondo me, più interessanti  di Pink Fluyd riguardano:

  • la possibilità di poter applicare creme e make up sopra il fluido senza modificarne l’efficacia,
  • il fatto che la pelle non tende a  “raggrinzirsi” durante la normale  mimica facciale, ma rimane liscia e distesa anche dopo l’applicazione del prodotto,
  • il fatto che non ha solo effetto lifting momentaneo, ma anche ringiovanente a lungo termine.

Consiglio Pink Fluyd alle amiche che vogliono migliorare il loro contorno occhi in modo:

  • rapido,
  • efficace,
  • indolore,
  • economico.

E se lo proverete, non dimenticate di farmi sapere com’è andata.

Rispondi