La bioristrutturazione con Viscoderm Hydrobooster

Introduzione

Una delle ultime volte in cui sono stata nello studio della dottoressa Patrizia Piersiniwww.patriziapiersini.com ), mi aveva raccontato che era in uscita, sul mercato italiano, un bioristrutturante molto innovativo firmato IBSA, Viscoderm Hydrobooster.

Era fine febbraio e la dottoressa era in partenza per il congresso SIES (Società di Medicina e Chirurgia Estetica) a Bologna, dove avrebbe presentato il prodotto, alla cui realizzazione e studio anche lei aveva partecipato. Essendo secondo lei adatto alla mia pelle e alle mie rughette delle guance (attualmente il mio maggiore cruccio) e del labbro superiore, mi promise che al nostro incontro  successivo me lo avrebbe fatto provare. E cosi è stato.

Voglio quindi raccontarvi com’è andata, ma prima, come sempre, vediamo di capire cosa è Viscoderm HydroBooster e cosa serve.

Cosa è Viscoderm Hydrobooster

E’ un nuovo iniettivo a base di acido ialuronico stabilizzato, ossia caratterizzato da una leggera cross-linkatura (vedi articolo Profhilo: il bio-rimodellamento della lassità cutanea ), che consente  di prevenire e curare l’aging cutaneo.

Da cosa è composto Viscoderm Hydrobooster

Viscoderm HydroBooster è composto da 25 mg/ml di acido ialuronico di grado ultrapuro, creato grazie ad  una tecnologia innovativa in grado di ottimizzare miscele di acidi ialuronici aventi due differenti  pesi molecolari. Contiene infatti: 

  • 50% di acido ialuronico con peso molecolare medio  (1000 Kilodalton) e
  • 50% di acido ialuronico ad alto peso molecolare (2000 Kilodalton).

L’acido ialuronico con alto peso molecolare agisce in superficie garantendo un’efficace idratazione ed ha un’azione filmogena: legandosi  infatti allo strato corneo della pelle consente un effetto tensore e protettivo.

L’acido ialuronico a basso peso molecolare invece agisce in profondità contribuendo alla riparazione del tessuto danneggiato e invecchiato.

Come agisce Viscoderm Hydrobooster

Viscoderm Hydrobooster agisce sulla pelle con una duplica azione:

  • bioristrutturante:
    • apportando una maggiore idratazione alla pelle,
    • stimolando la produzione di collagene ed elastina,
  • hydrostretching, esercitando un’azione meccanica di distensione delle rughe fini e sottili.

Join the discussion 17 Comments

  • Silvia ha detto:

    Ciao, io ho usato Viscoderm già cinque anni fà, non in modo continuativo, non so se quello che ho fatto sia il booster o un’altra cosa. Comunque, anche a farlo a distanza di una settimana, la pelle rimane bella per una settimana, dopo torna come prima. E poi, un pò la faccia la gonfia, infatti lo faccio iniettare solo sulla parte superiore del viso.

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Silvia. Questo prodotto è nuovissimo ed è appena uscito sul mercato. Tanto è vero che se cerchi su internet non c’è quasi niente a proposito. E’ stato presentato a fine Febbraio al congresso SIES. E’ un bioristrutturante. Quello che hai utilizzato tu, è sempre Viscoderm, ma avrà un altro nome. Probabilmente è uno ialuronico classico, con una cross linkatura, magari leggera, ma che alla lunga gonfia…A presto Michela

  • Alessandra ha detto:

    Ciao, la mia dottoressa mi ha detto che bisogna farne due a distanza di un mese, vorrei conferma anche perché il trattamento è abbastanza caro!grazie!

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Alessandra. Veramente il protocollo, come ho scritto nell’articolo, prevede due sedute distanziate due mesi l’una dall’altra. A presto. Michela

  • Marika ha detto:

    Ciao Michela, ho letto il tuo articolo e mi chiedevo le differenze con proPhilo, sembrerebbero prodotti simili, grazie mille per le tue continue ricerche ed aggiornamenti, Marika

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Marika. La differenza fondamentale riguarda il fatto che Profhilo è ialuronico libero mentre questo ha una leggera crosslinkatura e tende più ad avere effetto di stiramento sulla ruga. Diciamo che Profhilo agisce più sulla lassità avendo effetto tensore, Hydrobooster agisce più sulle rughe e soprattutto su quelle mimiche . E vengono anche utilizzati in zone diverse del viso Spero di essere stata chiara. Michela

  • Salvo ha detto:

    Salve. Desidero sapere se secondo Lei Viscoderm Hydrobooster può andar bene per le atrofie da Kenaccort sulla fronte. L’atrofia, localizzata sotto una cicatrice (chirurgica) ipertrofica, ha determinato tante rughe disposte a ventaglio che deformano la pelle, già alterata dalla presenza della cicatrice. Grazie.

    • Faceboost ha detto:

      Salvo benvenuto. Forse sì, Viscoderm Hydrobooster potrebbe migliorare la situazione, in quanto il prodotto serve anche per le rughe mimiche della fronte Ma non essendo un medico devo chiedere a chi ne sa più di me. Le faccio sapere al più presto. A presto. Michela

  • Salvo ha detto:

    Buongiorno Michela e grazie per la Sua risposta. Oggi il medico mi ha fatto le infiltrazioni del filler da Lei testato ed è andata bene. Per il momento l’atrofia è stata colmata e noto di meno anche la ipertrofia che è residuata alle infiltrazioni di Kenaccort. Il pregio del Viscoderm Hydrobooster è che pur riempendo il tessuto atrofico, non si nota nè alla vista nè al tatto, in quanto non fa scalino e la parte trattata rimane morbida, a differenza di altri filler crosslinkati duri e spesso deformanti. Inoltre essendo curativo e biostimolante credo che possa essere assimilato al lipofilling, che sulla fronte, dove la pelle è sottile, darebbe un effetto grossolano e potrebbe incistarsi. Voglio credere che sia così, staremo a vedere. Cordialmente.

    • Faceboost ha detto:

      Salvo buonasera. Sono felice che con viscoderm Hydrobooster si sia trovato bene e che la sua cicatrice si sia subito ammorbidita. È un ottimo prodotto che ha un ottimo effetto ristrutturante. A presto. Michela

  • Morena ha detto:

    Ciao Michela,
    Ieri ho effettuato una seduta con Viscoderm, oggi La zona delle rughe gabellari di destra risulta un pochino gonfia ma sottopelle non sento niente in quando nel corso della serata si erano già asciugati tutti i ponfetti, secondo te è solo lo stress che ha dovuto subire la zona con le iniezioni?
    Ciao,
    Grazie
    M.

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Morena. Sicuramente il gonfiore è dovuto all’ insulto che la pelle subisce tutte le volte che viene toccata da un ago. Quella zona è molto delicata e quindi sicuramente dipende da quello. Anche se Viscoderm Hydrobooster una leggera crosslinkatura ce l’ha quindi può darsi che abbia, se pur leggermente richiamato, acqua. Ma vedrai che tempo qualche giorno passa tutto. A presto

    • Morena ha detto:

      Grazie!

  • Morena ha detto:

    Ciao Michela, ti scrivo perché ancora non mi è ancora passato il problema, ho sentito la dottoressa che ha effettuato il trattamento è mi ha detto di prendere il cortisone i il brufen per 3 giorni, secondo te devo veramente prendere questi medicinali?
    Cavolo io volevo solo uno sguardo più fresco e ora mi ritrovo lo sguardo ancora più stanco!

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Morena. Accidenti, ancora non è passato? Senti anche prudere? Secondo me, sì forse è meglio se li prendi. Ma comunque perchè non scrivi alla Dottoressa Beltrami sulla nuova pagina? Lei utilizza Hydrobooster. E scrivi anche alla dottoressa Piersini che è stata tra i medici del board scientifico che hanno realizzato il prodotto. Fammi sapere

  • Morena ha detto:

    Ciao Michela! Tutto ok non ho più gonfiori e L effetto mi piace un sacco ! Posso chiederti se prossimamente riesci ad avere informazioni sul laser toning e sul trattamento skin whitening?
    Grazie di tutto!

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Morena. Benissimo sono contenta. Hydrobooster è un ottimo prodotto. Per quanto riguarda i trattamenti mi attiverò per saperne di più. A presto

Leave a Reply