HIFU: il lifting non chirurgico

Quali sono le controindicazioni ad HIFU, compatibilità e differenze con altri trattamenti

Quali sono le controindicazioni a questo tipo di trattamento

Nonostante il trattamento sia assolutamente sicuro devono essere esclusi i pazienti che presentano:

  • infezioni,
  • lesioni aperte a livello dell’area da trattare,
  • acne attiva grave o cistica,
  • impianti metallici (pacemaker, defibrillatore) a livello della regione da trattare.

Compatibilità con altri trattamenti

Hifu è compatibile con altri trattamenti anche se per alcuni è necessario osservare delle tempistiche ben precise.

Botox:

  • dopo un trattamento Botox devono passare almeno due settimane prima di poter essere sottoposti ad HIFU, 
  • nel caso in cui si effettui HIFU, è sufficiente attendere due giorni prima di poter  effettuare il trattamento a base di tossina botulinica.

Filler:

  • dopo un trattamento con filler deve trascorre almeno un mese prima di sottoporsi ad HIFU, consapevoli  che tutte le fonti di calore (HIFU, radiofrequenze, luci pulsate, ecc) possono accelerare il processo di degradazione dell’acido ialuronico,
  • se si effettua HIFU, dopo due giorni è possibile sottoporsi al trattamento con  filler.

Lipofilling:

il caso del lipofilling necessita di  maggiore attenzione. HIFU potrebbe avere una qualche azione lipolitica, se pur rara, se effettuato a bassa potenza e sul viso. In ogni caso, per precauzione, se si è effettuato un trattamento di lipofilling, sarà necessario aspettare almeno un mese  prima di sottoporsi ad una seduta di HIFU.

In quale periodo dell’anno è preferibile sottoporsi ad HIFU

HIFU può essere effettuato in qualunque periodo dell’anno, anche in estate, su pelle abbronzata. E anche dopo il trattamento, una volta terminato il rossore, è possibile esporsi nuovamente al sole.

Differenze tra HIFU e radiofrequenza

E’ noto che l’effetto di retrazione dei tessuti con conseguente miglioramento della lassità, si ottiene grazie alla denaturazione delle fibre di collagene a cui consegue:

  • una contrazione immediata delle fibre stesse con effetto progressivo nei successivi 4-6 mesi,
  • una stimolazione dell’attività dei  fibroblasti con sintesi di nuovo collagene e aumento della densità dermica.

Per indurre il nostro corpo a produrre nuovo collagene, è necessario che la temperatura del collagene stesso venga aumentata ad oltre 63° C. Solo in questo modo le fibre di collagene presenti si accorciano ed è possibile ottenere una retrazione cutanea.

Con HIFU si riesce a raggiungere una temperatura di 65/70 concentrata nella zona nel derma profondo, detta di “denaturazione termica”, che permette:

  • la contrazione dello SMAS,
  • il rimodellamento del collagene.

La differenza tra la radiofrequenza ed HIFU riguarda il livello di temperatura che si riesce a raggiungere. Nella maggior parte delle apparecchiature, la radiofrequenza non è in grado

  • di aumentare la temperatura cutanea al di sopra dei 45°C,
  • di raggiungere gli strati profondi del derma (generalmente arriva al massimo a 2 mm di profondità).

Quindi l’effetto della radiofrequenza, a basse temperature, è quello di creare un’ immediata ma fugace tensione della pelle per alcune ore a causa di un edema transitorio, risultando di fatto  inefficace per combattere la lassità cutanea.

Differenze tra HIFU e Laser

I laser agiscono dall’esterno all’interno, procedimento inverso a quello che avviene con HIFU. I laser comportano principalmente un miglioramento dei piani superficiali della pelle riducendo rughe, macchie, cheratosi e, in seconda battuta, stimolano la produzione di collagene, ma non così massiccia come con HIFU.
HIFU raggiunge invece i piani profondi della cute. Lo stimolo alla produzione di collagene è imponente e l’effetto principale è quello di riduzione della lassita’ cutanea. Gli strati superficiali della cute rimangono intatti. 

Diciamo che HIFU e Laser, pur essendo trattamenti diversi, possono essere complementari in quanto hanno finalità differenti. 

Differenze tra HIFU e Ultherapy

Ulterapy utilizza la tecnologia HIFU, ma la differenza tra i due sistemi consiste nella potenza utilizzata, di gran lunga superiore in Ultherapy. Diciamo che si possono ottenere risultati analoghi con entrambi i sistemi, ma raggiungibili con tempistiche diverse:

  • in unica seduta con Ultherapy,
  • in 3/4 sedute con HIFU.

I costi di HIFU

Il trattamento completo di viso e collo ha un costo di circa 250/300 euro.

Rispondi