Radiesse: il filler per il ringovanimento delle mani e del viso

Radiesse: numero di sedute, precauzioni da osservare prima e dopo il trattamento, effetti collaterali e complicanze, costi

Quante sedute sono necessarie

Il numero delle sedute dipende molto:

  • dall’inestetismo da trattare,
  • dai risultati che si desidera conseguire, 
  • dalla condizione di partenza del paziente.

Una seduta generalmente è sufficiente, ma visi particolarmente svuotati e con lassità accentuata potrebbero richiedere  qualche seduta in più. 

Quali sono le precauzioni da osservare prima del trattamento

Sono le stesse da osservare prima di sottoporsi ad un qualunque trattamento iniettivo e consistono essenzialmente nell’evitare l’assunzione di farmaci anticoagulanti e antinfiammatori  (aspirina, ibuprofene, ketoprofene, etc.) ni 5 giorni  precedenti al trattamento per evitare la formazione di ematomi. 

Quali sono i tempi di recupero dopo il trattamento con Radiesse

Radiesse è un filler e, come tutti i trattamenti con i fillers, non necessita di tempi di recupero. Successivamente al trattamento è possibile riprendere immediatamente le proprie attività quotidiane, osservando semplicemente alcune precauzioni sotto elencate.

Effetti collaterali derivanti dall’utilizzo del Radiesse

 Gli effetti collaterali derivanti dall’utilizzo del Radiesse sono analoghi a quelli che si riscontrano dopo l’utilizzo di un qualunque filler e possono essere:

  • un leggero fastidio al momento dell’iniezione,
  • un lieve indolenzimento della zona trattata per un paio di ore dopo il trattamento ,
  • un lieve rossore,
  • piccoli ematomi,  rari se l’impianto viene effettuato con la cannula.

Quali possono essere la complicanze conseguenti all’utilizzo del Radiesse

Il rischio di complicanze gravi è molto basso.

La letteratura scientifica riporta la comparsa di noduli cutanei visibili, che tuttavia sono da attribuirsi ad una tecnica scorretta di infiltrazione, ossia troppo superficiale.

Tali noduli, qualora si formassero, possono essere facilmente ridotti mediante energici massaggi ripetuti. A volte se pur raramente possono rendersi necessarie soluzioni più aggressive, come:

  • la rimozione chirurgica,
  • le infiltrazioni di cortisonici.

Non vi è invece evidenza di formazione di granulomi conseguenti all’utilizzo del Radiesse.

Quali sono le precauzioni da osservare dopo il trattamento con Radiesse

Dopo il trattamento con Radiesse è consigliabile:

  • non esporsi al sole diretto e proteggersi con un adeguato schermo almeno nei 3/4 giorni  dopo il trattamento per evitare , l’acuirsi di eventuali  reazioni infiammatorie, se presenti, e per ridurre il rischio della formazione di macchie in caso di ematomi,
  • per almeno 24 ore e fino a quando sia presente rossore, evitare bagno turco, solarium, saune, attività fisica intensa,
  • per 24 ore dopo il trattamento evitare di massaggiare la zona e  di applicare il trucco.

Quali sono i casi in cui il trattamento con Radiesse è controindicato

Non possono essere sottoposti al trattamento i pazienti:

  • che presentano allergie accertate nei confronti di qualunque componente del prodotto o con allergie multiple e severe;
  • in terapia con antiaggreganti o anticoagulanti per il rischio aumentato di ematomi;
  • in stato di gravidanza o  allattamento;
  • con infezioni in atto in sede di infiltrazione del prodotto. 

I costi del Radiesse

Una fiala di Radiesse ha un costo di circa 500/600 euro.

Rispondi