La terapia fotodinamica: intervista alla dottoressa Patrizia Piersini

Introduzione

 

Era già da un pò di tempo che mi sarebbe piaciuto scrivere un articolo sulla Terapia Fotodinamica.

A Giugno, grazie a mio cognato e suo fratello, Paolo e Marco Romanelli, dermatologi rispettivamente a Miami e a Pisa, sono riuscita a partecipare  ad un congresso, da loro organizzato, dove, tra i vari argomenti trattati, c’era proprio la Terapia Fotodinamica, che mi ha molto incuriosito. 

Si tratta della terapia d’elezione per il trattamento delle cheratosi attiniche, ma, mediante la quale, si ottiene anche un profondo ringiovanimento della pelle.

Per saperne di più, non potendo effettuare il trattamento, avendo per fortuna sconfitto il problema (le cheratosi comparse in passato, sono sparite completamente effettuando un trattamento laser  e, successivamente, prendendo il sole esclusivamente con protezione solare 50+), avrei voluto  intervistare  qualche medico capace e competente, che conoscesse a fondo la Terapia Fotodinamica. E non solo. Sarei stata anche curiosa  di vedere come veniva effettuato il trattamento, per poterlo capire bene  e  poterlo poi spiegare meglio a voi.

Mi avrebbe fatto molto piacere fare una chiacchierata  su questo argomento con la dottoressa Patrizia Piersini, www.patriziapiersini.com , medico estetico di Torino, docente della Scuola Superiore di Medicina Estetica dell’Agorà di Milano, che sapevo essere  tra i medici che effettuano il trattamento da parecchio tempo, quindi con grande esperienza.

La dott.ssa Patrizia Piersini

Non conoscevo  la dottoressa personalmente, ma solo di nome,  per averne sentito parlare in modo entusiastico  da alcune amiche sue pazienti e per aver letto numerose sue  interviste e pubblicazioni su vari argomenti. Non sapevo come contattarla, ma un’amica che vive a Torino, mi aveva detto di conoscerla e  che, se avessi voluto, non avrebbe avuto problemi a farmela conoscere. E così è stato.

Ma la fortuna ha voluto che, negli stessi giorni in cui avevo già contattato la dottoressa  per l’intervista, un’altra amica, che abita nel mio palazzo,  abbia deciso di effettuare proprio la Terapia Fotodinamica e proprio con la dottoressa Piersini. A quel punto si presentava un’occasione unica. Avrei potuto intervistare la dottoressa e contemporaneamente girare un video sul trattamento effettuato sulla mia amica, la quale si è detta disponibile a comparire pubblicamente. 

Siamo partite insieme, direzione Torino.

Ecco cosa ho scoperto sulla Terapia Fotodinamica.

Rispondi