I trattamenti medico-estetici per la bellezza degli occhi

PRP, peeling, carbossiterapia

Biostimolazione autologa (PRP)

Il termine PRP e’ l’acronimo di ”platelet rich plasma”, ossia plasma ricco di piastrine (vedi articolo La biostimolazione con PRP (Platelet Rich Plasma))

È un trattamento iniettivo che consiste nell’impiego del sangue dello stesso paziente. Il trattamento può essere effettuato a livello del viso, décolleté, collo e mani.

Il plasma arricchito di piastrine si ottiene attraverso la centrifugazione del sangue prelevato direttamente dallo stesso paziente che poi viene iniettato laddove ce ne sia necessità.  Una volta iniettate le piastrine elaborano, immagazzinano e rilasciano vari fattori di crescita che stimolano la formazione di collagene ed accelerano la rigenerazione dei tessuti.

Utilizzato nelle zona del contorno occhi il trattamento con PRP consente

  • di ridurre la microrugosità,
  • un miglioramento dell’idratazione cutanea,
  • di aumentare la compattezza della pelle.

Io, come sapete,  sono innamorata di questa metodica anche se è difficile trovare medici che la effettuano e anche tra coloro i quali  la praticano non tutti sono davvero capaci e competenti (vedi articolo La biostimolazione con PRP (Platelet Rich Plasma))

Quando sono riuscita a scovarli ho ottenuto risultati davvero formidabili.

Anche in questo caso solitamente si tratta tutto il viso e si insiste laddove l’inestetismo è più evidente. In questo trattamento ho incontrato alcuni medici che propongono di effettuare l’infiltrazione anche nella palpebra inferiore, sostenendo che i risultati sono sorprendenti. Ne sono certa, ma personalmente non ho mai accettato  perché conoscendo  quanto la mia pelle sia delicata, ritengo che sarei diventata un “ematoma unico”.

Frequenza: una seduta al mese da ripetere per tre volte. Alla fine del ciclo si consiglia una seduta ogni 6 mesi

Costi:300/400 euro.

Peeling

Il peeling chimico del volto è un trattamento che, attraverso l’applicazione di una sostanza chimica sulla pelle, stimola la sua esfoliazione ed il  suo  conseguente ricambio. Vedi articolo ( Il PEELING ANTIETA’: 3 STEP STIMULATION PEEL DI OBAGI)

La pelle del contorno occhi è molto sottile, quindi non sono utilizzabili trattamenti troppo aggressivi, pena un suo danneggiamento. Quindi i peeling utilizzati dovranno essere molto leggeri e superficiali (acido mandelico, acido lattico, ecc) o preparati  anche con acidi anche aggressivi, come il tricloroacetico,   ma usati  a basse concentrazioni.

 I peeling nella zona del contorno occhi possono servire

  • a migliorare l’incarnato e ridurre leggermente il colore scuro delle occhiaie se queste originano da un accumulo di melenina.  In tal caso dovranno essere utilizzati acidi  con potere depigmentanti Acido cogico, piruvico)
  • a migliorare l’aspetto della microrugosità superficiale  presente sulla palpebra inferiore e superiore.
  • utili per la rimozione dell’opacità cutanea, per ridare luminosità alla pelle ed uniformare il colorito della pelle e renderla più luminosa

Non ho mai effettuato peeling specifici per gli occhi. Tra i peeling da me effettuati l’unico con cui è stata trattata anche la zona degli occhi è stato il 3 Step Stimulation Peel di Obagi (vedi articolo Il PEELING ANTIETA’: 3 STEP STIMULATION PEEL DI OBAGI)

Peeling antietà

Si tratta di un peeling, di grado medio, molto innovativo perchè,  oltre ad effettuare una tradizionale azione esfoliante e levigante come tutti i peeling, stimola la produzione di nuovo collagene, a cui consegue un “ricompattamento” della pelle. (effetto tightening).

3 Step Stimulation Peel è un peeling composto a abase di:

  • acido lattico (5%),
  • tricloroacetico (10%),
  • salicilico (17%).

Frequenza del trattamento: il 3 Step Stimulation Peel, effettuato su tutto il viso può essere ripetuto ogni 4 settimane, soprattutto in caso di acne,  frequenza che ritengo eccessiva per il contorno occhi. Personalmente l’ho effettuato un’unica volta. La frequenza dipende infatti  dall’inestetismo che si deve trattare e dal risultato che si vuole raggiungere. Sarà quindi il medico a stabilirlo

Costi: un trattamento 3 Step Peel effettuato su tutto il viso ha un costo di 500/600 euro.

Un altro peeling molto interessante, che però non  ho mai provato, ma con cui alcune amiche hanno ottenuto buoni risultati è Enerpeel EL,Tebitech.

E’ indicato in modo specifico per il trattamento del fotoinvecchiamento e del cronoinvecchiamento  della zona del contorno occhi e  delle labbra.  

E’ adatto sia per curare alcuni inestetismi sia come cura preventiva: viene infatti effettuato anche su pelli molto giovani a partire dai 25 anni. Enerpeel EL è un peeling superficiale a base di: 

  • acido lattico,
  • acido tricloroacetico

Con questo peeling si può ottenere 

  • una riduzione delle rughe di espressione
  • una maggiore luminosità della pelle.

Frequenza: 4 sedute da ripetere ogni 7/14 giorni. Si consiglia di ripetere l’intero ciclo 2 volte all’anno.

Costi: 150 euro a seduta

Carbossiterapia

 

La Carbossiterapia

La carbossiterapia consiste in microiniezioni effettuate sia nel derma che sottocute di anidride carbonica (CO2) a scopo terapeutico, tramite un ago corto e sottile uguale a quello utilizzato per iniettare filler e botox (vedi articolo La carbossiterapia)

Viene utilizzata per:

  • ridurre il gonfiore perioculare (non le borse causate da accumuli di grasso),
  • migliorare le occhiaie e soprattutto ridurre il colorito blu-grigio.

Questi miglioramenti si ottengo in quanto  la carbossiterapia comporta effetti benefici sia di tipo chimico che meccanico su:

la circolazione: la carbossiterapia provoca l’aumento della velocità del flusso sanguigno e l’ immediata riapertura dei capillari chiusi, migliorando il microcircolo e, di conseguenza, l’ ossigenazione dei tessuti. La pelle diventa più luminosa, più tonica e compatta.La somministrazione sottocutanea di CO2 determina, fin dalle prime sedute, un netto miglioramento dei problemi legati alla stasi venosa e alla riduzione dei fini capillari quindi migliorando il microcircolo migliorano sia il gonfiore perioculare che le occhiaie blu-grigie.

la pelle: stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene ed elastina con un conseguente miglioramento dell’elasticità e del turgore della pelle, effetto dimostrato da molti studi scientifici. Analizzando la pelle successivamente al trattamento si è infatti osservato un ispessimento del derma, determinato dall’aumento delle fibre elastina e collagene.

Frequenza: 10 sedute da effettuarsi una volta la settimana

Costi: 50/70 euro a seduta

Join the discussion 6 Comments

  • Irene ha detto:

    Questo blog mi fa un po’ paura…si parla in modo molto generico di alcuni trattamenti estetici e medici.
    Non ho trovato altri riferimenti se non questo modo per comunicare con lei. Potrebbe illustrare pubblicamente di cosa si occupa, laurea, specializzazione medica o estetica al fine di evitare segnalazioni non necessarie agli organi competenti e media? Grazie

    • Faceboost ha detto:

      Carissima Irene buongiorno. Non riesco a capire a cosa si riferisce quando dice che il mio blog le fa “paura”. Paura in che senso? Io racconto semplicemente la mia esperienza riguardo a certi trattamenti medico estetici che ho testato direttamente su me stessa e dò il mio giudizio, positivo o negativo sull’efficacia del trattamento stesso. E quando non posso provare i trattamenti perchè per me non indicati, intervisto i medici che secondo il mio giudizio sono i migliori in quel determinato settore. E questo dovrebbe fare paura? Poi mi scusi, ma non parlo “in modo generico” del trattamento, sono invece molto dettagliata, a volte fin troppo. Cerco di capire e di far capire, dal punto di vista scientifico, dopo essermi documentata, se e perchè un trattamento potrebbe funzionare o no. Se avesse letto meglio il blog, saprebbe anche che io non sono un medico nè ho competenze scientifiche in questo campo, mi baso solo sulla mia esperienza. E ho una grandissima passione per la bellezza in tutte le sue forme. Sono laureata in Economia e Commercio e lungi da me dichiarare ciò che non sono. Chi mi segue sa benissimo chi sono perchè lo ripeto continuamente. E lo specifico anche a chi mi scrive per ricevere consigli. Sono rintracciabile anche attraverso la mia pagina Facebook, via email e non solo attraverso il Blog. Vorrebbe anche che mettessi il mio n. di telefono? Lei invece, mi scusi, chi è ????

  • Ale ha detto:

    Ciao Michela, sono Ale, vorrei proprio un consiglio: dunque tu , per le borse consigli il restlyne?? Riesce anche a debellare un pochino il grasso sottocutaneo? Grazie… il tuo è un blog fantastico, anche per noi maschietti ciao

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Ale. Ma che piacere avere un maschietto in questo mondo ritenuto erroneamente solo appannaggio delle donne! Qualche altro uomo mi aveva contattato, ma mai per pormi una domanda inerente la medicina estetica. Il piacere è accompagnato da un piacevole stupore per il fatto che tu, senza remore, mi hai contattato direttamente sul blog. Purtroppo, in Italia soprattutto, contrariamente agli USA ad esempio, c’è ancora molta reticenza, tra donne, a parlare pubblicamente di questi argomenti. Figuriamoci tra gli uomini. Tabù assoluto! Insomma “si fa, ma non si dice”. Invece uno dei motivi per cui questo blog è nato e’ anche quello di cercare di rendere questi argomenti linguaggio comune. Solo così, scambiandoci opinioni, si può fare informazione. Ma veniamo al dunque. Secondo me i migliori filler per le borse sono: redensity II teosyal, skinbooster di Galderma (Restylane) e radiesse. Nessun filler ha la capacità di sciogliere il grasso. Anche i prodotti iniettabili per sciogliere il grasso sono indicati, almeno per ora, per il sottomento (Belkyra). Per quello ci vuole la blefaroplastica. Ti ringrazio per i complimenti. A presto. Michela

  • titty ha detto:

    Buonasera, volevo chiederle un’informazione una sola seduta di PRP per un viso privo di rughe ma che ha perso tono, può avere qualche effetto (senza fare 2 o 3 sedute)?
    La ringrazio anticipatamente per la gentilezza.

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Titty. Il PRP non ha effetto sulla lassità ma sulla qualità della pelle, la rende più luminosa, più sana e più compatta, ma non meno lassa. E soprattutto una seduta sola non serve a niente. Butteresti via soldi e tempo. Pensa a qualcos’altro ad esempio ad una buona biostimolazione. A presto. Michela

Rispondi