Trattamento Cellfina per sconfiggere la cellulite: intervista alla dottoressa Jasmin Fuhr

Che idea mi sono fatta su Cellfina

Quando vado ad intervistare un medico è chiaro che vado anche in veste di paziente, non solo di blogger. E mi domando, ogni volta, io che sono talmente curiosa che  proverei tutto, se mi sottoporrei o meno a quel tipo di trattamento. 

Di solito, resto talmente affascinata da quello che mi raccontano che chiedo sempre al medico se potrei essere una candidata più o meno adatta a quella determinata metodica. Ebbene, amiche mie, questa volta non l’ho fatto.

Perché il trattamento non mi convince completamente, o meglio,  mi sembra nasconda qualche rischio. Vi rendete conto cosa accadrebbe se il  medico, tagliasse le fibre elastiche e non i setti fibrosi? O se proponesse l’intervento anche a pazienti non idonee ad essere sottoposte al trattamento Cellfina? Immaginatevi il disastro!  Pelle delle cosce alle caviglie, glutei alle ginocchia… Io che combatto strenuamente con le mie onde non avrei più semplicemente onde , ma un vero e proprio Tsunami in piena regola.

E’ chiaro che tutto dipende dalla capacità e professionalità del medico. E io sceglierei senza dubbio la dottoressa Fuhr la quale ha effettuato, anche in passato, ancor prima che uscisse  Cellfina, molti di questi interventi manuali e quindi ha  molta esperienza. Anzi, di fronte alle mie perplessità,  ha sottolineato che riconoscere i setti fibrosi è semplice. Sicuramente lo sarà per lei, ma per gli altri medici? E se una di voi incappasse in un medico non preparato adeguatamente? Tra l’altro Cellfina  è utilizzato in Italia da un anno appena, quindi, mi viene da pensare che i medici non abbiano ancora sufficiente esperienza. 

Sicuramente sul mio giudizio incide il fatto che quella che ho io non  è “vera cellulite” (o forse mi illudo che non sia?), bensì rilassamento cutaneo (le mie famose onde), su cui  Cellfina è inefficace, anzi, produrrebbe effetti negativi. Elemento questo che, chiaramente, non mi fa avvertire  l’esigenza di un trattamento di questo tipo. 

Devo dire che la parte che più mi ha colpito dell’intervista, è stata la spiegazione sulla causa della cellulite legata a questi setti fibrosi, aspetto che non conoscevo e che mi ha fatto capire  che tutti i trattamenti che facciamo per combattere questa stramaledetta cellulite, almeno quella vera,  servono sì, ma limitatamente. Migliorano la circolazione  e (forse) la compattezza della pelle, ma per i “buchi” non sortiscono alcun effetto. Unica soluzione tagliare (subcision, come si dice).

E quindi aspettiamo un pò di tempo, ragazze mie,  in modo tale da permettere a Cellfina di diventare una tecnica maggiormente consolidata e diffusa e consentire ai medici  di “sperimentare” ed impratichirsi un pò di più. E magari in futuro…..Oppure c’è  fin da subito la dottoressa Fuhr. E  Firenze è così bella…..

Join the discussion 6 Comments

  • Manuela Bernini ha detto:

    Vorrei intervenire da utente privata in quanto ho fatto sia mesoterapia che Cell.fina,la mesoterapia non mi è servita a molto se non a far perdere il sostegno al tessuto,la Cell.fina l’ho trovata non invasiva e con risultati ottimi che migliorano nel tempo Manuela

    • Faceboost ha detto:

      Benissimo cara Manuela. Grazie. Come in tutti i trattamenti, ed in questo caso ancora di più, credo che l’importante sia trovare medici competenti. A presto Michela

  • Manuela Bernini ha detto:

    Mi sono dimenticata di dire che per la Cell.fina ci vuole preparazione e manualità e forse non tutti sono così adatti

  • serena ha detto:

    Vorrei lasciare una testimonianza personale a riguardo, precisando che ho 39 anni e ho sempre combattuto con questo problema, ma soprattutto dire che io questo problema l’ho risolto.
    Prima di provare Cellfina ho consultato diversi chirurghi e medici estetici, partendo dai più modesti a quelli accreditati delle Celeb.. alla fine ho capito una cosa essenziale, intanto che il trattamento riuscito non dipende dalla popolarità di un medico, ma dalla casistica e dalla manualità specifica di ognuno, dunque, un bravo chirurgo famoso nelle Mastoplatiche non è detto che sappia usare Cellfina se lo ha usato poche volte.
    Lo stile di vita adeguato è essenziale per combattere la cellulite, quindi non esistono miracoli, se ti sottoponi ad un intervento devi curarti del mantenimento.
    Io mi sono sottoposta a Cellfina da un’altra dottoressa, di cui non dirò il nome poichè voglio lasciare una testimonianza vera e concreta del trattamento, senza fare pubblicità o riferimento a nessuno, ma Cellfina funziona.
    Io ho visto i risultati crescere giorno per giorno, già da un punto di vista psicologico ho avuto un gran beneficio che mi ha portato a mantenere uno stile di vita salutare proprio per non perdere i risultati ottenuti.. insomma adesso sono un’altra persona e finalmente mi piaccio. Faccio sport, mangio bene e mi vesto come voglio senza più compromessi.. la mia vita è cambiata e lo consiglio.

    • Faceboost ha detto:

      Brave, bravissime alle mie amiche Serena e Manuela che mi seguono. Le vostre testimonianze sono quanto di più prezioso possa esserci in un blog come questo. Perchè, al di là di tutte le descrizioni che possono essere fornite a proposito di un trattamento, quello che conta davvero è l’esperienza di chi quel trattamento l’ha subito sulla sua pelle. Il motivo per cui ho deciso di iniziare quest’avventura è proprio questo: la condivisione delle ESPERIENZE. Quando ancora questo blog non esisteva e mi informavo rispetto ad un determinato trattamento, notavo che la cosa che avrei voluto trovare sul web, al di là della sua decrizione, era qualcuno di affidabile che mi dicesse com’era andata. Se aveva avuto complicanze, quali erano stati i tempi di recupero, se aveva provato dolore. E chiaramente se il trattamento era stato efficace. Ebbene io tutto questo non riuscivo a trovarlo. Ecco perchè ho pensato, io che di trattamenti ne ho fatti un bel pò, e che continuo a farli, di mettere in rete la mia esperienza. Il problema però è che io non posso effettuare tutti i trattamenti esistenti. Ho un corpo solo e alcuni non sono adeguati per me. Ecco perchè, quando il trattamento non fa al caso mio, vado ad intervistare i medici. Ed ecco che a questo punto le vostre testimonianze ed esperienze diventano importantissime. Grazie davvero a tutte e due

    • Faceboost ha detto:

      Cara Serena. Anche io sono d’accordo che in determinate problematiche come la cellulite, lo stile di vita sia di fondamentale importanza. E sono anche d’accordo che spesso questi trattamenti, quando funzionano, sono importanti perchè danno la spinta a cambiare le proprie abitudini scorrete. Un pò come quando si fanno i trattamenti per il viso. Che senso ha effettuare ad esempio un laser per le macchie e se poi si continua ad esporci al sole senza protezione? Grazie per averci raccontato la tua esperienza. BRAVA. Alla prossima. Michela

Rispondi