Zytaze: la mia opinione

Com'è andata con Zytaze

Come già anticipato ho  testato Zytaze ben due volte.

La prima volta ho chiesto anche alla dottoressa Lavagno, chirurgo plastico di Milano che chi mi segue conosce benissimo e presso la quale abitualmente effettuo il botox,  di provare l’integratore, in modo tale da poter avere anche l’opionione di “un’esperta del settore”.

I nostri giudizi sul prodotto sono stati però discordanti.

Su di me, l’assunzione di Zytaze ha reso il trattamento a base di tossina botulinica (Botox)

  • immediatamente più efficace. Di solito gli effetti del Botox si cominciano ad apprezzare 3/4 giorni dopo l’infiltrazione e dopo circa 7/10 giorni raggiungono la massima efficacia. Con l’assunzione di Zytaze i tempi si riducono: gli effetti sono visibili già dal secondo dal giorno e si completano in meno di una settimana.
  • più duraturo. Di solito su di me il botox ha una durata di circa tre mesi trascorsi i quali gli effetti cominciano a ridursi pian piano fino a scomparire quasi completamente nel quarto mese. Con l’assunzione di Zytaze l’effetto del trattamento a base di tossina botulinica ha avuto una durata di ben 40 giorni in più. Quindi complessivamente  quasi 5 mesi e mezzo invece di 4.

Per quanto mi riguarda, la risposta alla domanda posta nel precedente articolo, se un integratore sia capace di prolungare la durata e l’efficacia del trattamento a base di tossina botulinica (Botox), è assolutamente affermativa.

Opposto il giudizio della dottoressa Lavagno. Nel suo caso l’assunzione di Zytaze non ha comportato nessun cambiamento significativo: non ha nè prolungato nè reso più efficace il trattamento a base di Botox.

Il prodotto su di lei si è rivelato del tutto inefficace.

Con questi dati ero al punto di partenza. La mia mini (troppo mini!) verifica non aveva significato.

Dovevo allargare il campione.

Ho pensato di assoldare altre due “cavie”, mia madre e mia sorella, abbastanza esperte e del cui giudizio mi fido ciecamente. Ho quindi comprato Zytaze anche per loro. Ebbene, da quello che mi hanno riferito anche su di loro Zytaze sembra essere stato efficace. Con l’assunzione dell’integratore hanno entrambe ottenuto

  • un prolungamento della durata degli effetti del botox di circa un mese per mia madre e un mese e mezzo per mia sorella,
  • una maggiore efficacia del trattamento per entrambe.

Quindi altri due  pareri positivi.

A questo punto ho deciso di riprovare una seconda volta su me stessa per verificare se, i risultati riscontrati con la precedente assunzione, si sarebbero ripetuti nuovamente ed escludere che, invece, non fosse stato solo frutto del caso.

Ho deciso quindi di effettuare due trattamenti a base di tossina in tempi diversi, a distanza di 20 giorni uno dall’altro e in aree differenti:

  • nella zona della fronte e del contorno occhi senza assunzione di Zytaze;
  • nella zona del collo con l’assunzione di Zytaze.

Il trattamento effettuato nel collo è risultato più duraturo e più efficace.
Riconfermati quindi gli effetti positivi riscontati con la prima assunzione di Zytaze.

A questo punto posso con certezza affermare che, almeno su di me, mia madre e mia sorella (sarà un fattore genetico?)  l’assunzione di Zytaze è in grado di rendere il trattamento a base di Botox:

  • più efficace,
  • più duraturo di circa 30/40 giorni.

Riguardo a questi due effetti riscontrati con Zytaze, trovo di scarsa importanza e  tutto sommato irrilevante, il fatto che l’assunzione dell’integratore renda il trattamento più efficace in tempi più brevi (2 giorni invece di 3/4). Noi pazienti, generalmente, per qualunque tipo di trattamento, richiediamo che sia :

  • duraturo il più a lungo possibile,
  • efficace ,
  • sicuro.

L’importante è che  i risultati ci siano e si manifestino in tempi ragionevoli. Ma se un trattamento è efficace in 2 giorni invece che in 3 cosa cambia?

Ritengo invece che l’aspetto veramente interessante e rilevante  di Zytaze sia quello di prolungare il trattamento a base di tossina botulinica  di circa 30/40 giorni.
Questo permette, come sostengono i ricercatori che hanno condotto la ricerca, di:

  • effettuare in un anno un numero inferiore di applicazioni riducendo costi e tempi. Prendiamo il mio caso. Attraverso l’assunzione di Zytaze il trattamento a base di Botox  ha avuto una durata di circa un mese e mezzo in più rispetto al caso  in cui venga effettuato senza assumere Zytaze. Questo permette quindi di effettuare le infiltrazioni di Botox meno di frequente, due volte all’anno invece che tre. Considerando che in media un trattamento BOTOX ha un costo che va dai 350 ai 450 euro  e che una confezione di Zytaze ha un costo di 29,90 sterline (circa 32 euro, spedizione inclusa), mi sembra davvero un bel risparmio.
  • ridurre la dose di tossina da utilizzare per ogni singolo trattamento.

Vorrei sottolineare, come già ho fatto nel precedente articolo, che Zytaze è un integratore a base di zinco, la cui  assunzione non comporta alcun tipo di rischio.  Al limite non avrà nessun effetto! Quindi credo che valga davvero la pena provare.

Una raccomandazione 

Nel caso in cui  decideste di acquistare Zytaze, dovrete organizzarvi per tempo. L’acquisto del prodotto presenta infatti un inconveniente:  tra il momento dell’ordine on-line e la consegna, intercorrono  circa  20 giorni. Considerando che l’integratore deve essere assunto nei cinque giorni precedenti al trattamento, se non calcolerete  bene i tempi, rischierete di non averlo a disposizione nel momento in cui dovrete effettuare il trattamento.

Proprio per questo ho pensato di effettuare un pò di “magazzino”. Quindi guardate qua! Ne ho acquistate ben tre scatole.

La mia fornitura di Zytaze

E mi raccomando, se qualcuno decidesse di provare Zytaze, non dimentichi di raccontarci com’è andata.

Vorrei sottolineare, come già ho fatto nel precedente articolo, che Zytaze è un integratore a base di zinco, la cui  assunzione non comporta alcun tipo di rischio.  Al limite non avrà nessun effetto! Quindi credo che valga davvero la pena provare.

Aspetto vostri feedback! Sarei davvero curiosa  di poter arricchire la mia ricerca.

Con l’occasione auguro a tutti BUONE VACANZE. Rilassatevi, leggete, fate attività all’aria aperta, nuotate, correte, camminate, ascoltate la musica, oziate, fate insomma quello che più vi piace.  GODETEVELA!

Quest’anno anche il blog va in vacanza  per un pò (poco però!). Mio marito, per evitare che continuassi a stare sempre attaccata al computer, mi porta in un posto dove l’wi-fi è un sogno. Esiste però un angolino dove so che un pò di rete c’è, quindi, se riesco, ogni tanto ……

Rispondi