Profhilo: il bio-rimodellamento della lassità cutanea

Per saperne di più: gli studi su Profhilo

Indice

Tra i numerosi studi condotti su Profhilo  cito:

Hyaluronan Hybrid Cooperative Complexes as a Novel Frontier for Cellular Bioprocesses Re-Activation

A. Stellavato, L. Corsuto, A. D’Agostino, A. La Gatta. P. Diana, P. Bernini, M. De Rosa, C. Schiraldi, pubblicato su PloS One. ottobre, 2016, che ho trovato molto interessante.

Si tratta di uno studio effettuato “in vitro” per verificare che azione svolge Profhilo sull’elastina,  sul collagene e sui fibroblasti.

In questo studio sono stati utilizzati modelli di colture umane di cheratinociti/fibroblasti per meglio imitare la condizione in vivo  (effettiva, reale della pelle) e tentare di chiarire il meccanismo di azione biochimico/biologico del prodotto.

Per verificare l’efficacia di Profhilo, sono stati scelti come parametri di  riferimento  le modificazione che subiscono i livelli di elastina e collagene, per il ruolo fondamentale che essi rivestono nel rimodellamento della pelle, che quando invecchia,  perde le sue caratteristiche di tonicità ed elasticità, proprio a causa del ridursi di queste componenti.

Il processo di invecchiamento cutaneo infatti potrebbe essere di fatto considerato come un’ alterazione del meccanismo di produzione di

  • collagene,
  • elastina,
  • acido ialuronico.

Cosa comporta una riduzione dell’Acido Ialuronico

La degradazione dell’ HA, insieme al riassorbimento osseo, svolge un ruolo importante nella formazione delle rughe e nel manifestarsi di altri segni di invecchiamento. È ampiamente descritto che uno dei fattori che influenzano l’invecchiamento cutaneo è l’esaurimento dell’HA endogeno nella matrice extracellulare. Inoltre la riduzione dell’HA può portare a alterazioni fisiologiche dei  cheratinociti e fibroblasti.

Possiamo quindi dire che l’HA è essenziale per la salute della pelle e la sua giovinezza.

Quali tipi di collagene si riducono con l’invecchiamento

Nel nostro organismo sono stati identificati 28 tipi di collagene. I più importanti per la vitalità della pelle  sono:

  • il collagene di tipo I, che costituisce la maggior parte del collagene presente nel nostro organismo (90%) e si trova, oltre che nei tendini e nelle ossa, soprattutto nella pelle, dove rappresenta il principale componente strutturale della matrice extracellulare del derma,
  • il collagene di tipo III, presente nel derma e nelle pareti dei vasi sanguigni,
  • il collagene di tipo IV, che assume una struttura a reticolo con funzione di sostegno e forma la membrana basale,
  • il collagene di tipo VII è fondamentale per ancorare le fibrille della membrana basale al tessuto cutaneo   sottostante.

Questi tipi di collagene  formano fibre che disponendosi parallelamente alla superficie cutanea le conferiscono forza e resistenza. Inoltre il collagene di tipo IV è parte integrante della membrana basale, una struttura di sostegno che si trova tra il tessuto connettivo e quello epiteliale a cui si ancorano le cellule e che, grazie alle sue proprietà meccaniche, fornisce supporto ai tessuti.

Si ipotizza che l’invecchiamento della pelle e la formazione delle rughe sia determinata dalla riduzione di questi tipi di collagene.

Con il passare degli anni infatti lo spessore della matrice del derma costituita per la maggior parte da collagene di tipo I e, in proporzione minore, da collagene di tipo III tende a ridursi.

Gli studi condotti su Profhilo hanno dimostrato, come già accennato, la capacità del prodotto:

  • di stimolare la sintesi del collagene di tipo I, III, IV, VII,
  • di stimolare la sintesi dell’elastina,
  • di mantenere e favorire la normale vitalità dei fibroblasti, dei cheratinociti e degli adipociti,
  • favorire un rimodellamento della matrice extracellulare in termini di elasticità e supporto,
  • di avere una resistenza maggiore nei confronti della ialuronidasi endogena  che consente al prodotto una maggiore durata. 

“I dati qui presentati indicano che questa nuova composizione ibrida HA-based (Profhilo) stimola la sintesi del collagene e dell’elastina in modo maggiore rispetto all’HA lineare, contribuendo a raffinare la morfologia cellulare e potenzialmente migliorare le funzioni cutanee, l’elasticità e l’omeostasi dei tessuti. In particolare, i dati relativi ai collageni hanno mostrato un aumento più elevato di collagene di tipo  I e III e di elastina tramite l’utilizzo di complessi cooperativi ibridi rispetto ad altre formulazioni HA. Questi dati sostengono che i trattamenti iniettivi con formulazioni a base di complessi ibridi di HA ad alto e basso peso molecolare nel derma potrebbe contrastare i segni fisiologici di invecchiamento, portando ad un effetto di biorivitalizzazione SANA”.

L’altro studio che ho trovato molto interessante è

Efficacy and tolerance of an injectable medical device containing stable hybrid cooperative complexes of high- and low-molecular-weight hyaluronic acid: a monocentric 16 weeks open-label evaluation” di  A. Sparavigna e A. Tenconi, pubblicato su Clinical, Cosmetic and Investigational Dermatology a Settembre 2016, quindi recentissimo, avente lo scopo di verificare, in vivo, l’efficacia  e  il livello di tollerabilità (comparsa di eventuali effetti collaterali)   di Profhilo.

In questo studio sono state arruolate 64 donne  bianche, di età compresa tra i 38 e i 60 anni. Non tutte (8) hanno portato a termine lo studio e si sono ritirate per motivi personali.

Tutte le partecipanti sono state sottoposte a due trattamenti con Profhilo effettuati a distanza di 4 settimane l’uno dall’altro, utilizzando la tecnica BAP.

I soggetti sono stati valutati dopo 4, 8, 12 e 16 settimane, utilizzando strumenti convalidati, valutazione soggettiva e misure oggettive. La valutazione dei risultati estetici comprendeva la documentazione fotografica.

Per quanto riguarda il grado di efficacia dei Profhilo, sono state utilizzate tre scale di valutazione relative:

  • alla gravità delle rughe (WSRS),
  • alla  perdita di volume facciale (FVLS),
  • alla regolarità della superficie della pelle.

L’efficacia del trattamento è visibile dai grafici sottostanti in cui è notiamo come dalla ottava  settimana successiva all’utilizzo di Profhilo, l’effetto volumizzante , antirughe e di idratazione diventino  significativi.

Notare come il livello di gravità delle rughe tende a diminuire progressivamente fino alla dodicesima settimana per poi mantenersi costante alla sedicesima

La perdita di volume: si riduce fino alla dodicesima settimana per poi aumentare di nuovo alla sedicesima

Lo stesso vale per le irregolarità della pelle che tendono a ridursi progressivamente fino alla dodicesima settimana per poi aumentare, se pur di poco, alla dodicesima ed ulteriormente alla sedicesima settimana.

Notare come aumenta l’idratazione fino alla dodicesima settimana per poi cominciare a calare leggermente alla sedicesima

Per quanto riguarda il livello di tollerabilità di Profhilo quattro settimane dopo la seconda sessione di trattamento, i ricercatori hanno giudicato il prodotto tollerato:

  • bene nel 30% dei casi, 
  • in modo  eccellente nel 70% dei casi.

L‘autovalutazione sulla  tollerabilità da parte dei pazienti è stata

  • buona (48%) 
  • eccellente (52%).

Reazioni cutanee locali minori e temporanee quali ematomi ed edema sono state osservate solo nel 23% dei soggetti nella zona di iniezione del prodotto.

Conclusioni

I risultati dello studio indicano l’efficacia e la sicurezza del bio-rimodellamento effettuato attraverso l’utilizzo di complessi  ibridi stabili a base di HA a basso ed alto peso molecolare.

Volete conoscere la mia esperienza con Profhilo? Continuate a leggere…..

Pagine: 1 2 3 4

Join the discussion 27 Comments

  • claudia rocchi ha detto:

    mi sembra interessante, in linea con quei rimedi non chirurgici che piacciono a me, perché pratici, veloci e senza conseguenze per un mese, come può essere una liposuzione. chiedo se si può fare anche per la cellulite , il mio problema più assillante di sempre, ne ho provate tante e in molti casi ho buttato via soldi. ora sono alal terza serie di human tecar ma anche in questo caso non vedo risultati visibili, anzi mi sembra peggiorata la cellulite, e la pelel più cadente, più lassa, quando mi dicono che dovrei ottenere il contrario. l’unico vantaggio è la qualità interrna della gamba, più leggera, migliore circolazione, ma quello è un effetto che sento, ma non vedo. ciao cla

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Claudia. Profhilo puo essere utilizzato anche sul corpo non come anticellulite, ma per migliorare la lassità cutanea. Però la dottoressa Beltrami mi diceva che lei non ha riscontrato sul corpo gli stessi benefici riscontrati invece sul viso. Proprio per questo nell’articolo ho parlato solo di viso. La Human Tecar non la conosco. Per la cellulite io ho trovato molto giovamento con la Carbossiterapia e con l’ossigeno ozono terapia. A presto. Michela

    • irene ha detto:

      Salve,
      ho fatto Prophylo due settimane da 2ml TOTALI e non vedo nessun risultato nè nell’immediato nè adesso.
      Scrivi “In ognuno di questi punti vengono iniettati, con un ago da 29 G, 0,2 ml di prodotto” ed il costo sarebbe DI 300 euro
      io ne ho spesi 160. Dove credi sia stato l’errore?
      Sono molto delusa.
      Grazie

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Irene Il prezzo del prodotto si è molto ridotto in questi anni. Per quale motivo hai eseguito il trattamento? quante sedute hai fatto? Fammi sapere

  • Katiuscia ha detto:

    Ciao cara Michela, fatto profhilo per la terza volta in 6 mesi… effetto stupendo! Ieri fatto anche sul labbro superiore!!! Fantastico ….

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Katiuscia. Sono felice che tu ti sia trovata bene. Anche a me piace molto e voglio provarlo ance su collo e decollete. Infatti la prossima settimana…..A risentirci

  • Sa ha detto:

    Ciao Michela, conosco Prophilo e vorrei rifare un altro ciclo, ma in questo momento ho iniziato un ciclo di radiofrequenza (medica) per la lassità del collo/mento. Però mi hanno avvertita che qualsiasi cosa messa sotto, filler o bio, vengono dissolte dalla radiofrequenza. Come dire che non si possono fare le due cose in contemporanea. Ti risulta questa cosa?
    Grazie

  • daniela daniela ha detto:

    ciao, poi come è andata con la seconda seduta?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Daniela. Intendi con la seconda seduta di profhilo? se intendi quello, ne ho fatto altre tre e sono soddisfattissima. Pelle più tonica e compatta senza gonfiori. Se vuoi sapere qualcosa in particolare chiedi pure. A presto Michela

    • daniela daniela ha detto:

      grazie Michela, allora ci faccio davvero un pensierino!!

    • Faceboost ha detto:

      Ok se poi deciderai di farlo fammi sapere come ti sei trovata. A presto. Michela

  • Sotia ha detto:

    Ciao Michela, ho 48 anni e fatto la prima seduta di profilo 2 giorni fa ma non ho ancora notato cambiamenti. Il chirurgo estetico mi aveva comunque avvisata che non ci sarebbero stati effetti miracolosi ma solo una maggiore elasticità della pelle. Mi hai poi detto che esiste anche un filler Prophilo ( più denso rispetto al prodotto già iniettato) e che iniettato nella zona zigomi andrebbe a risollevare l’ovale e ridurre la piega naso labiale . Sei anche tu a conoscenza di questo secondo prodotto? Grazie

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Paola. E chiaro che dopo due soli giorni non puoi notare nessun tipo di miglioramento. E poi Profhilo prevede un protocollo di tre sedute da effettuare a distanza di un mese l’una dall’altra. Personalmente lo trovo invece un ottimo prodotto proprio perchè rivitalizza e rimocella senza gonfiare. Se però tu hai necessità di “volumizzare” devi utilizzare un filler. Profhilo come filler non lo conosco. Sei sicura che si chiami così? Fammi sapere. A presto. Michela

  • Monica ha detto:

    Salve Michela, vorrei provare il Profhilo ma ho dei dubbi vedendo che sono 2ml e ha l’acido ialuronico molto alto. Nel senso che non vorrei un effetto troppo evidentemente “idratante” e gonfio: mi piace un effetto naturale. Fin ora ho fatto il Viscoderm 1.6, ma è un po’ troppo leggero.
    Volevo chiederti se è possibile fare mezza fiala di Profhilo invece che intera, che dici? Sarei più tranquilla. Non ho molte rughe, solo un po’ di lassità.
    Grazie mille

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Monica. Profhilo non gonfia per niente. Non temere. Non è ialuronico crosslinkato. Mezza fiala non serve a niente. Il dosaggio previsto serve per ottenere l’effetto biorivitalizzante e leggermente tensore. Se fai mezza fiala quel risultato non potrai ottenerlo. A presto. Michela

  • Roxy ha detto:

    Ciao Michela molto interessante questo tuo post. Ma per la definizione della zona mandibolare che differenza c’e con radiasse? Sono indecisa su quale dei 2 optare. Certi dottori fanno anche l’uso offlabel del botox iniettandolo al massetere. Vorrei un effetto tensore e di definizione(magari anche con filler alla jaw-line, trovando il medico ) ed ho 33 anni. Grazie se mi vorrai dare una tua opinione!

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Roxy. Sei giovanissima e quindi non credo tu abbia bisogno di una grande definizione. Facciamo un pò di chiarezza con tutti questi trattamenti che hanno effetto differente. Partiamo dal botox off label. La tossina botulinica iniettata nel massetere in realtà non serve per creare maggiore definizione ma ha solo scopo di addolcire ed ingentilire visi molto squadrati (alla Big Jim per intendersi). Prova a leggere l’articolo https://faceboost.org/2018/04/29/botox-off-label-efficacia-e-rischi/ Per quanto riguarda Profhilo sicuramente ha un leggero effetto tensore, ma non tale da ridisegnare la mandibola. Il radiesse iniettato puro invece ha proprio l’effetto di ridefinire il contorno mandibolare e in quella zona è sicuramente migliore di un acido ialuronico che, essendo igroscopico, tende a gonfiare. Tanto è vero che viene molto utilizzato anche nella ridefinizione dei visi maschili che non devono essere gonfi. certo è che nelle pelle lasse tende a “pesare” e ad appesantire. Quindi bisogna studiare bene la qualità della pelle e la conformazione del viso. Insomma la scelta, dipende dalla tua situazione di partenza e da quello che vuoi ottenere. Secondo me su di te, che sei così giovane, Profhilo potrebbe essere la soluzione ottimale. Se qualcosa non è chiaro chiedi pure. A presto.

  • Susy ha detto:

    Ciao Michela,
    Convinta, leggendo un po’ in giro, che fosse semplicemente un biorivitalizzante Giovedì sera per la prima volta ho provato prophilo, il medico ha eseguito la tecnica dei 5 punti di iniezione uno dei quali sul filo della mandibola invece che sotto al labbro inferiore, a distanza di 60 ore il bolo non si percepisce più di tanto al tatto ma visivamente c’è in effetti un gonfiore che distorce la linea della mandibola e fa sembrare mi sia un po’ scesa la guancia, un po’ come quel brutto effetto bulldog per capirci, cosa che prima non avevo, peggiorando così l’intero volto anziché migliorarlo, invecchiandolo di fatto.
    Avendo poi il viso magro e le guance un po’ svuotate il risultato, al momento, è che i lineamenti del volto si siano un po’ induriti.
    Non mi piaccio per niente e mi chiedevo se almeno quel gonfiore alla mandibola che mi invecchia parecchio sia destinato a dissolversi in pochi giorni, e per pochi spererei non oltre ad una settimana dall’iniezione. Mi rinfrancherebbe parecchio…
    Grazie per condividere le tue esperienze e se mi potrai dare una risposta.
    Buona domenica

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Susy. L’effetto si dissolverà. Lo ialuronico non è cross linkato e quindi si diffonde . Certo è che probabilmente il medico avrebbe dovuto valutare il tuo viso e stabilire se effettuare la tecnica BAP opprure no. In certi visi che hanno determinati inestetismi e caratteristiche meglio procedere con la tecnica classica. Ad esempio nel mio caso, la dottoressa, il punto vicino al naso non lo infiltra perchè secondo lei non ne ho bisogno ed ultimamente utilizza solo la tecnica classica. Stai tranquilla vedrai che andrà tutto a posto. Tienimi informata.

  • Michela ha detto:

    Ciao Michela, innanzitutto complimenti per il tuo sito. Io ho 45 anni, tre mesi fa ho fatto un’unica seduta di biorivitalizzazione con redensity, ma evidentemente la mia pelle mal sopporta le ripetute iniezioni ed infatti è un po’ peggiorata la situazione dei miei capillari già un po’ visibili…
    Così la dottoressa mi ha proposto di non continuare con il redensity ma di fare prophilo, in tal caso le iniezioni sarebbero solo 10 in tutto il viso. Vorrei provare ma ho un po’ il timore di avere poi il viso troppo gonfio o paffuto, non ho grossi problemi di lassita…
    Ed inoltre, non essendo cross linkato, con questo acido non ci dovrebbero neppure essere problemi di granulomi vero?
    Ti ringrazio tanto se vorrai darmi un tuo consiglio, ciao Michela

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Michela. Profhilo è un ottimo prodotto e non gonfia assolutamente. Secondo me effettivamente protesti provare. La tecnica BAP permette pochi punti di inoculo. E non ci sono rischi di granulomi assolutamente. A presto

  • gabriella ha detto:

    ciao Michela, la zona su cui vorrei intervenire è il contorno mandibolare e possibilmente le rughe della marionetta; ho fatto il trattamento HIFU e Endolift senza risultati, ora vorrei provare questo Profhilo oppure Radiesse, che ne dici? ho 58 anni e abito in provincia di Alessandria, per caso mi puoi consigliare qualche medico non troppo distante? grazie infinite

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Gabriella . Mi dispiace che tu non abbia ottenuto risultati con endolift e HIFU. Se vuoi lavorare sulla mandibola, fermo restando che bisognerebbe capire la tua situazione, forse sarebbe meglio Radiesse. Sempre che sussista l’indicazione. Non tutti siamo adatti per questo tipo di trattamento. Ad esempio io non lo sono. Un abbraccio ed in bocca al lupo

    • gabriella ha detto:

      grazie, mi puoi indicare qualche medico nella mia zona?

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Gabriella. Mi chiedi per Radiesse? Dove abiti?

  • gabriella ha detto:

    per Profhilo oppure per Radiesse, abito in provincia di Alessandria, grazie

Leave a Reply