Profhilo: il bio-rimodellamento della lassità cutanea

Introduzione

Come vi ho raccontato nell’articolo Hydrafacial: trattamento alternativo alle punturine?, nel centro di medicina estetica  Aurea di Bergamo www.aureamedicinaestetica.it , dove vado per la mia seduta settimanale di ossigeno ozono terapia,  scopro sempre tante belle novità. Proprio qualche settimana fa, mentre stavo aspettando nella saletta di attesa dello studio, un foglietto illustrativo di un prodotto ha attirato la mia attenzione. Eccolo.

Il prodotto in questione si chiama Profhilo ed è un bio-rimodellante.  Dopo aver chiesto informazioni  alla dottoressa Beltrami su che tipo di prodotto fosse e come agisse, sembrandomi ottimo, almeno sulla carta, ho deciso di provarlo su me stessa.

Una premessa: cosa è l’acido ialuronico

L’acido ialuronico è naturalmente contenuto nel nostro organismo e regola idratazione e volume del derma. La sua funzione all’interno del corpo è anche quella di riparare le ferite e di rinnovare la cute. Dal 2006 le iniezioni cutanee HA (Acido ialuronico) sono state tra le procedure mediche non invasive più richieste  utilizzate:

  • per migliorare l’idratazione della pelle invecchiata,
  • per correggere depressioni,
  • per il riempimento delle rughe.

La loro efficacia dipende da alcune caratteristiche:

  • concentrazione del prodotto,
  • dimensione e tipo della molecola,
  • grado di reticolazione ( più o meno cross linkato),
  • stabilità chimica e fisica del prodotto finale.

In base al tipo di trattamento e alla composizione dell’acido ialuronico  si possono  distinguere due categorie: 

  • acido ialuronico lineare: dura solamente alcune settimane e viene utilizzato, attraverso micro-iniezioni, come biorivitalizzante.  Il risultato in questo caso è un’idratazione maggiore e un aspetto del viso più uniforme e compatto. il principale inconveniente dell’HA lineare è la sua breve durata, dovuta alla rapida degradazione apportata da parte della  ialuronidasi endogena, l’enzima che a livello dermico degrada l’acido ialuronico, e dai radicali liberi.
  • acido ialuronico reticolato (cross linkato): si diffonde progressivamente nel derma e ha risultati più duraturi su rughe e volume.  Con questo tipo di ialuronico con elevati gradi di reticolazione, sono stati però segnalati effetti  indesiderati, quali indurimento o accumuli. 

Per passare dall’acido ialuronico lineare a quello reticolato è necessario eseguire un procedimento chimico in laboratorio, in modo tale che la sostanza non scompaia rapidamente dalla pelle e possa quindi avere maggiore stabilità. Questa modifica chimica ne migliora appunto la stabilità e l’elasticità,  ma cambia  sostanzialmente la struttura molecolare naturale.

Infatti i prodotti topici o iniettati contenenti acido ialuronico reticolato hanno effetti variabili nel ripristinare un microambiente fisiologico e idratato tipico della pelle giovanile.

La comunità scientifica ha quindi progettato nuove formulazioni a base di acido ialuronico, per migliorarne

  • la tollerabilità, 
  • la permanenza in situ,
  • gli effetti a lungo termine.

Queste esigenze hanno  condotto  allo sviluppo di un prodotto iniettabile avente maggiore durata e alta biocompatibilità, Profhilo.

Siete curiose di saperne di più su questo meraviglioso prodotto? Se venite con me alla pagina seguente vi racconto tutto…..

Join the discussion 5 Comments

  • claudia rocchi ha detto:

    mi sembra interessante, in linea con quei rimedi non chirurgici che piacciono a me, perché pratici, veloci e senza conseguenze per un mese, come può essere una liposuzione. chiedo se si può fare anche per la cellulite , il mio problema più assillante di sempre, ne ho provate tante e in molti casi ho buttato via soldi. ora sono alal terza serie di human tecar ma anche in questo caso non vedo risultati visibili, anzi mi sembra peggiorata la cellulite, e la pelel più cadente, più lassa, quando mi dicono che dovrei ottenere il contrario. l’unico vantaggio è la qualità interrna della gamba, più leggera, migliore circolazione, ma quello è un effetto che sento, ma non vedo. ciao cla

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Claudia. Profhilo puo essere utilizzato anche sul corpo non come anticellulite, ma per migliorare la lassità cutanea. Però la dottoressa Beltrami mi diceva che lei non ha riscontrato sul corpo gli stessi benefici riscontrati invece sul viso. Proprio per questo nell’articolo ho parlato solo di viso. La Human Tecar non la conosco. Per la cellulite io ho trovato molto giovamento con la Carbossiterapia e con l’ossigeno ozono terapia. A presto. Michela

  • Katiuscia ha detto:

    Ciao cara Michela, fatto profhilo per la terza volta in 6 mesi… effetto stupendo! Ieri fatto anche sul labbro superiore!!! Fantastico ….

    • Faceboost ha detto:

      Ciao Katiuscia. Sono felice che tu ti sia trovata bene. Anche a me piace molto e voglio provarlo ance su collo e decollete. Infatti la prossima settimana…..A risentirci

  • Sa ha detto:

    Ciao Michela, conosco Prophilo e vorrei rifare un altro ciclo, ma in questo momento ho iniziato un ciclo di radiofrequenza (medica) per la lassità del collo/mento. Però mi hanno avvertita che qualsiasi cosa messa sotto, filler o bio, vengono dissolte dalla radiofrequenza. Come dire che non si possono fare le due cose in contemporanea. Ti risulta questa cosa?
    Grazie

Rispondi