I trattamenti domiciliari “fai da te” per la bellezza del collo

La consuetudine del peeling

Il peeling, lo sappiamo consente: 

  • di eliminare le cellule morte della pelle,
  • alla pelle di rinnovarsi,
  • ai principi attivi delle creme  utilizzate di “penetrare” meglio e avere quindi una maggiore efficacia.

Il mio consiglio è quello di eseguire un peeling una volta alla settimana o ogni 10 giorni. Non più spesso. Un uso più frequente potrebbe assottigliare troppo la pelle del collo come già osservato molto delicata, sottile e sensibile.

Esistono diverse alternative.

E’ possibile acquistare un peeling già pronto. In commercio ne esistono di moltissimi.

Il mio preferito è Exfoliating Polish di Obagi (www.zoitalia.it).

E’ un peeling a base di cristalli di magnesio sferici. Lo definirei un vero e proprio “polish”. Avete presente quello con cui si lucidano le macchine? Ecco a me ha fatto ricordare proprio quel prodotto. E’ di fatto una pasta abrasiva. Lo utilizzo sul viso un paio di volte alla settimana (dipende da cosa richiede la mia pelle), e sul collo una volta ogni dieci giorni. 

Come si utilizza

Dopo la detersione del viso e del collo, bagnate entrambi con acqua fredda. Applicate una piccola quantità di prodotto con le mani asciutte e massaggiate con movimenti circolari evitando il contorno occhi. Risciacquate con acqua preferibilmente fredda, tonificante. Può essere utilizzato indifferentemente la mattina o la sera. Si tratta di un prodotto che lascia la pelle arrossata, quindi personalmente preferisco usarlo la sera in modo tale che durante la notte  il rossore possa attenuarsi.

Perché mi piace Exfoliating Polish

  • lascia la pelle levigata e lucida
  • uniforma il colorito
  • pulisce a fondo

Se avete tempo e preferite i trattamenti naturali, è possibile preparare un peeling “fatto in casa”. Potete utilizzare quello che vi avevo segnalato per esfoliare la pelle delle labbra che trovate nell’articolo TRATTAMENTI QUOTIDIANI PER AVERE LABBRA SEMPRE PERFETTE, a base di miele, olio di oliva, zucchero di canna, ottimo anche per il collo.

In alternativa, un’altro valido peeling che, se lasciato in posa qualche minuto può essere utilizzato anche come maschera nutriente,  può essere preparato con:

  • due cucchiai di miele, un vero toccasana per la pelle, sia per le sue proprietà nutritive che come antibiotico, antibatterico, disinfettante. Solitamente io utilizzo il miele millefiori, ma può andare bene qualunque tipo di miele abbiate in casa,
  • un cucchiaio di zucchero di canna da preferire allo zucchero bianco. Contenendo acido glicolico ha un maggior potere esfoliante;
  • il succo di una mezza arancia dal potere antiossidante in quanto ricca di vit.C.

Mescolare tutti gli ingredienti

Stendete il peeling sul collo e volendo anche sul viso,

Massaggiare leggermente il collo, con movimenti circolari in modo tale da stimolare la circolazione sanguigna.

Dopodiché lasciare in posa per 5 minuti, avvolgendo il collo con della pellicola trasparente da alimenti.   

Scaldare un asciugamano e avvolgerlo intorno al collo. Lasciare in posa per ulteriori 5 minuti finché l’asciugamano non si farà raffreddato:  il calore servirà  a far aprire i pori  e a  nutrire meglio la pelle.

Sciacquare con acqua tiepida (ultimo risciacquo sempre con acqua fredda) e applicare una crema idratante.

Questa maschera renderà immediatamente il vostro collo e il vostro viso più luminoso e idratato.

Tra i trattamenti “fai-da-te” per la bellezza del collo, potete inserire alcuni esercizi di ginnastica facciale. Se siete curiose di conoscerli, andate alla pagina successiva…..

Rispondi